QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

martedì 31 gennaio 2017

COMUNICATO UFFICIALE DEL QUARTIERE CASTENNOU: "TENETEVI IL PARCO KRONBERG"

Alla fine rimanda che ti rimanda, le persone si spazientiscono. La politica non ha saputo decidere o mediare in sei mesi. Ecco il risultato:

NOTA DEL QUARTIERE CASTENNOU:

Preso atto che nel Consiglio Comunale di ieri l'Amministrazione, disattendendo le comuni aspettative, non ha voluto deliberare in merito alla revisione dei confini del nostro quartiere che prevedeva la richiesta di annessione del parco Kromberg.

Visto che ieri il Sindaco in Consiglio ha seguito di domanda diretta ha dichiarato di aver bisogno di tempo nonostante le missive di codesto quartiere all'attuale Amministrazione risultino essere tre,  tutte più che motivate, e nonostante ci sia stato anche un incontro tra i Presidenti dei quartieri nel luglio 2016 nel quale il Comitato Scossicci del Sole ha proposto soluzioni erricevibili, dobbiamo prendere conferma che nulla è cambiato.

In forza di ciò il Comitato di Quartiere comunica, suo malgrado, di non poter tollerare oltre tale mancanza di rispetto nei confronti suoi e dei residenti, che all'assemblea del 06.05.2015 avevano dato mandato allo scrivente Comitato di avanzare tale richiesta, sia per inglobare ciò che già naturalmente fa parte del rione sia per gestirlo.

Tutto ciò premesso il Comitato di Quartiere comunica  di rinunciare a piazza Kronberg.

TENETEVELO





20 commenti:

  1. Castennou fa troppe iniziative antigovernative e sopra le righe,giù la testa!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scienziato, quali sarebbero state le troppe iniziative antigovernative? E perchè sarebbero state antigovernative ? Facci sapere che siamo curiosi !

      Elimina
  2. Bravissimi, e oltre che TENETEVELO vorrei dire a questi scenziati TENETELO PULITO. Questo significa amore per il proprio paese per il proprio quartiere, eegoismo allo stato puro. E te mancasse una piazzetta. Bravissima la nostra Presidente e tutti quelli del comitato che ci hanno provato inn questi due anni.

    Pasquino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. rosica Pasquino rosica. e come rosichi

      Elimina
  3. Fantasticooooooo i portorecanatesi e l'amministrazione comunale si occupano dei CONFINI DI DUE QUARTIERI ????? E non riescono neppure a mettersi d'accordo? Qui non serve il commissario prefettizio bensì l'annessione ad un qualsiasi altro comune limitrofo ma il problema è che non ci vuole nessuno.

    RispondiElimina
  4. Confermo: una storia ALLUCINANTE (in un paese normale, chiaro)!

    RispondiElimina
  5. D'accordo, ma per cortesia un po' di grammatica italiana non guasterebbe nei comunicati.

    RispondiElimina
  6. Quanto tempo perso, le proprietà dei parchi sono solo del Comune. Se vogliono farci un evento non devono mica chiedere il permesso a Scossicci. Poi Castennou, che è rimasto per molto tempo senza presidente perché non interessava a nessuno il comitato. Oggi si sveglia e non trova occasione per andare contro l'amministrazione. Comitati e politica NO.

    RispondiElimina
  7. Un quartiere vuole aiutare a mantenere pulito il parco è ad evitare il degrado e tu ci vedi il contrasto all'amministrazione. .. complimenti per l'equilibrio. ..anche quello psichico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e perché per aiutare a tenere pulito un quartiere lo si deve rivendicare territorialmente? Ma cosa sono ste menate adolescenziali? Siate più seri e costruttivi invece di inscenare battaglie di pianerottolo!

      Elimina
    2. Ti sei dato la risposta da solo. Io se trovo una bottiglia a terra nel parco ad Ancona la raccolgono ugualmente,non mi chiedo di chi è il parco.

      Elimina
  8. Parco Kromberg, meglio conosciuto come parco del Bocciodromo, non appartiene ne a Scossicci, ne a Castennou, ma solo ed esclusivamente al quartiere FIUMARELLA.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa "proprietà" su cosa si fonda? Ma non vi accorgete di aggiungere ridicolo a ridicolo?

      Elimina
  9. ma se po fa cagnara per una cosa che richiede solo buon senso?
    se po divide i portorecanatesi tutti per una tutela del verde che l'amministrazione dovrebbe curare in primis?
    se po capì che queste cose servene solo per spostare l'attenzione su altri problemi?
    la funzione vera dei quartieri non è mai stata una priorità a Palazzo volpini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. purtroppo ad alimentare queste diatribe ci si mette pesantemente il quartiere castennou. Vivete il parco senza campanilismi e se c'è da dare ogni tanto una pulita, armatevi solo di senso civico invece che di inutili carte protocollate.

      Elimina
    2. Mi dici perché scossicci vuole tenerlo?

      Elimina
  10. Castennou "rinuncia" a piazza Kromberg? A casa mia si può rinunciare solo a qualcosa che si ha o che si dovrebbe avere per diritto. Forse il quartiere intendeva "rinunciare a rompere i maroni per certe ca@@te"

    RispondiElimina
  11. Comitato Quartiere Castennou3 febbraio 2017 00:16

    I molteplici commenti che la questione “Piazza Kronberg” ha originato, rendono indispensabili due righe di chiarimento.
    Il Parco (o Piazza Kronberg) è ovviamente parte della città di Porto Recanati e conseguentemente “casa” di tutti i portorecanatesi. Noi di Castennou lo avremmo semplicemente voluto come parte integrante dei confini del nostro quartiere solo per una questione rispondente a criteri di logica e praticità (le finestre delle nostre abitazioni danno proprio su quel parco) e non per una vacua e inesistente sete di potere o, come qualcuno in modo a nostro parere fin troppo avventato ha sostenuto sui social, “per farci pubblicità” promuovendo su quel luogo pubbliche iniziative che sono puntualmente e notoriamente intraprese con altri scopi.
    Avendo preso atto che si doveva mettere mano allo Statuto per i confini di Sammarì e Montarice abbiamo conseguentemente pensato che quella, da parte dell'Amministrazione Comunale, fosse l'occasione giusta per definire la questione una volta per tutte. Purtroppo ciò non è stato possibile, in considerazione del fatto che alcuni residenti del quartiere Scossicci - Del Sole e parte del Comitato del predetto quartiere si sono opposti a questa ipotetica soluzione.
    Lo scorso Luglio ci siamo ritrovati con i rappresentanti del quartiere al nostro confinante in Comune, con il Sig. Sindaco e il Consigliere Citaroni, per discutere della problematica inerente una possibile annessione del parco ai nostri confini e in quella occasione ci è stato proposto un patto inaccettabile, una sorta di comodato d'uso assolutamente improponibile perchè, come potete capire, relativo a un bene pubblico. Se siete curiosi di sapere il contenuto di tale patto potete trovarlo pubblicato sotto al nostro comunicato nella nostra pagina Facebook. Abbiamo ritenuto opportuno declinare tale proposta per ovvi motivi, quindi l'accordo è saltato.
    Ci siamo conseguentemente sentiti dire:
    "Non ve lo daremo mai!" come se appunto si stesse parlando di una esclusiva proprietà e non di un bene da gestire come quartiere per l'intera comunità.
    Ci siamo armati di pazienza e abbiamo temporeggiato. Fino a prendere irrimediabilmente atto che una soluzione possibile non era all'orizzonte. Ci siamo dunque arresi. Il nostro “tenetevelo” era dunque riferito al Quartiere Scossicci-Del Sole, che avendo dimostrato nei fatti con il suo agire di tenere in modo particolare a quel parco, speriamo, per il futuro, voglia dedicare a quel vitale spazio pubblico più attenzione di quella profusa fino ad oggi.
    Continueremo ovviamente a collaborare, come abbiamo fatto fino ad ora, con l'Amministrazione Comunale per ogni iniziativa pubblica che coinvolgerà i quartieri nel futuro. La Sig.ra Citaroni ha ampiamente dimostrato di tenere in modo particolare alla realtà dei quartieri esercitando la sua delega con il giusto ascolto verso le varie problematiche rappresentate.
    Castennou, chiusa la questione Parco Kronberg, continuerà dunque a rispondere “presente” ad ogni iniziativa che possa coinvolgere e giovare alla comunità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sentito mai parlare di confini?

      Elimina