QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

giovedì 8 settembre 2016

SINTESI DI UNA ESTATE

Precisando che questa giunta, insediata a metà Giugno, ha responsabilità limitate in relazione alle politiche turistiche che si possono attuare per favorire flussi e sviluppo nella nostra cittadina su questo settore (politiche che andrebbero pianificate e realizzate già a partire dall'inverno), penso sia giunta ora di aprire una piccola discussione sull'estate che anche dal punto di vista meteorologico sta volgendo al termine.

Iniziamo dai flussi, appunto. E dalla frequentazione di gentili ospiti della nostra cittadina.
A me è sembrato che le per  tre settimane classiche di ferie d'agosto (quelle che vanno dal 7/8 al 28/8 per capirci) il paese tenga dal punto di vista turistico molto bene. Con il solito tutto esaurito. In quel periodo potremmo anche limitarci al nulla, e registreremmo forse comunque, il solito pieno. Nonostante questo, il paese per quelle tre settimane ha avuto comunque capacità attrattiva tra spettacoli (purtroppo dai biglietti abbastanza salati) e iniziative organizzate last minute dalla nostra giunta con l'aiuto dei privati.
Il problema, forse, è relativo al periodo che va dal 20 Giugno al 7 Agosto. A mio modo di vedere in quel periodo stiamo perdendo in capacità attrattiva. Il paese spesso è troppo spento, morto, senza iniziative. E il lungomare e il Corso alle 23,30 registravano vuoti tipici di un oasi per pensionati.
Intorno a noi, in quel periodo, la concorrenza è cresciuta. Recanati con Lunaria e l'Elettronic Music Festival (iniziative che non comportavano l'esborso del biglietto) ha fatto registrare tutti esauriti da paura. Idem per quanto riguarda Civitanova Marche che ha offerto alla propria cittadina e ai turisti presenti (stanziali o occasionali), spettacoli di livello gratuiti.
Da noi, in quel periodo, c'è stato il vuoto assoluto. Ed è un vuoto che la Giunta deve prendersi l'onere di colmare. O ci ritroveremo con un paese che ogni anno restringe i giorni in cui il tutto esaurito la fa da padrone.

Siamo ancora, purtroppo, un paese abbastanza sporco. Qui la responsabilità è molto nostra (come cittadini e ospiti). Siamo specialisti nell'esporre raccolta differenziata nei giorni sbagliati. Circondiamo le isole ecologiche del paese di sacchetti dai colori variopinti ogni santo giorno. Il microchip esiste: ma non si è capito se serve a identificare chi non rispetta le regole. Molto deve essere fatto sotto questo punto di vista.

Poi c'è il discorso del traffico stradale, dei parcheggi selvaggi, della circolazione in generale. Un piano del traffico serio, serve come il pane. Così come l'installazione di varchi elettronici che facciano il loro dovere (multare quelli che non hanno nessun diritto di accedere durante il periodo di isola pedonale e disciplinare gli accessi). Anche in questo settore bisognerà mettere mano in modo incisivo. E bisognerà farlo prima del mese di Maggio/Giugno 2017. Con misure che già in quel periodo dovranno essere in  vigore.
Sui parcheggi abbiamo assistito ad un inizio un po' "lassista" da parte del nostro Comando di Polizia Municipale (diciamo fino alle metà di Luglio). A decorrere da quel momento in poi, si è visto un discreto cambio di tendenza. Forse sotto la spinta delle perpetrate lamentele sui Social dei cittadini nei vari gruppi.  Troppo spesso abbiamo dato, in passato, l'idea che da noi il codice della strada non fosse vigente. E' una cosa che non possiamo più permetterci.

La manutenzione del verde vede, a quanto mi riferiscono, settori cui si dedica una buona attenzione (quelli del centro o delle immediate periferie) e settori che vengono ancora descritti come molto trascurati e trasandati (quelli delle periferie più estreme). E' inevitabile che questo crei cittadini di serie A e di serie B. Cosa non più sopportabile.

Vorrei concludere questa breve disamina con la qualità delle nostre acque del mare. La sensazione personale (ed è la sensazione di uno che d'estate nuota molto) è che dipendiamo troppo dalle condimeteo avverse e, conseguentemente, dalle "pienare" che i nostri inquinatissimi fiumi scaricano sul mare. Troppo spesso, in seguito a giornate di pioggia, ci troviamo a dover poi sorbirci 3/5 giorni di mare inquinato. Anche in questo settore bisognerà coinvolgere i comuni limitrofi ad un rispetto delle regole. Perchè come per la fiumarella, gli scarichi insalubri, ce li becchiamo sempre noi. 

E per un paese che con il turismo ci mangia, non è una bella cosa.

Ho volutamente tralasciato i fenomeni descritti dal famoso cartello (abusivo) attaccato dall'ignoto cittadino che ha scelto una via molto spettacolare per manifestare il proprio disappunto. Perchè penso che quei fenomeni (prostituzione e spaccio) siano in primis di competenza delle istituzioni sovraordinate. E perchè penso che Porto Recanati, in certe zone, viva un equilibrio così delicato, che porti proprio le istituzioni sovraordinate a manovrare il tutto con estrema cura. Come per l'elefante dentro la cristalleria, l'idea che si percepisce, è che sia meglio  limitare al massimo l'azione dell'elefante. Piuttosto che mettere in campo azioni che lo facciano uscire dalla cristalleria con il rischio che muovendo la proboscide in modo reazionario, distrugga tutti gli oggetti esposti.

E penso che ci siamo capiti dove voglio andare a parare.....






63 commenti:

  1. Prostituzione e spaccio? Meglio Ponzio Pilato...
    Ho saputo di una iniziativa a Marotta di Mondolfo, provincia di Pesaro e Urbino. Il Comune, con un'apposita ordinanza, ha istituito divieti di sosta e fermata in alcuni tratti stradali particolarmente "sensibili" e negli orari maggiormente frequentati. Senza aspettare interventi "sovraordinati". E chi la vuol capire, capisca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Porto Sant'Elpidio la misura che tu citi, l'ha adottata da una decina d'anni. E in 10 anni la prostituzione controllata dalla delinquenza dell'est europa si è moltiplicata....

      Elimina
    2. Argano consentimi di dissentire, nel periodo pre-elettorale abbiamo organizzato proprio sul tema prostituzione un incontro con Franchellucci, sfido chiunque a dire che non sia uno dei sindaci più attivi sul fenomeno. Egli ha fatto la precisa cronistoria del fenomeno che ha ereditato e ci ha detto come la sua azione, di cui le ordinanze sono un punto fondamentale, è riuscita ad arginare il fenomeno. Alcuni anni fa erano arrivate addirittura in pieno centro!

      Da noi il fenomeno visto che si ha un unico punto di ingresso per le auto sarebbe molto più facilmente controllabile.

      Le ordinanze un effetto concreto di deterrenza lo hanno. Certamente il non fare nulla o far finta che il fenomeno non esista e dire che il nemico pubblico numero 1 è "Pasquino" (riferimento alla vicenda dei cartelli) certamente non risolve la situazione.

      Elimina
    3. Beh, intanto si cominci a mettere qualche problema alla clientela e questa è cosa che può fare già l'ineffabile Comune, poco importa chi ha in mano il timone, compresa l'identificazione delle... miss lavoratrici (la polizia municipale non ha pure compiti di polizia giudiziaria?). Poi il resto si contrasta con i mezzi e gli uomini giusti.

      Elimina
    4. Petro, puoi dissentire quanto vuoi. È un blog, non è una caserma. Lasciami peró dire che lasciare la materia normata da una legge degli anni 50 (la Merlin) e nel contempo doversi affidare per arginare il fenomeno ad ordinanze spesso fantasiose è sintomo di miopia. Nessun parlamento ha mai messo mano alla materia. E le armi in mano a chi vuole combattere il fenomeno sono molto spuntate. Specificato questo, con la Giunta Ubaldi, era stata emessa una ordinanza (temporale) per il divieto di sosta nelle zone interessate al meretricio. Ovviamente, se si vuole, se ne puó fare un'altra.

      Elimina
    5. Le ordinanze senza farle applicare hanno poco risultato. Quante multe erano state fatte ?

      La legge nazionale purtroppo non è competenza dei sindaci e purtroppo non ne hanno voce in capitolo.

      Elimina
  2. HO TROVATO ANCHE QUESTO

    MONDOLFO – Linea dura contro la prostituzione su strada. In arrivo la “maxi stangata” per clienti e “lucciole” che saranno sorpresi sulla Statale Adriatica. E’ in vigore da oggi l’ordinanza d’urgenza emanata dal comune di Mondolfo con validità temporanea di un mese.
    “Si tratta di un primo provvedimento “tampone” – ha spiegato Carlo Diotallevi, vice sindaco con delega alla Sicurezza – Preso in accordo con le autorità locali, a partire dal prefetto di Pesaro Urbino. La zona di Marotta sud da anni si trova in una posizione difficile e considerato l’emergere di situazioni di pericolosità per i residenti e gli automobilisti abbiamo voluto dare una sterzata per stroncare il fenomeno. Troppo spesso chi passa sulla statale si trova davanti situazioni indecorose, brutte davvero da vedere e non confacenti con una località turistica come Marotta vuole essere”. L’intervento è focalizzato a prevenire e stroncare la presenza delle “lucciole” sulla statale e sulle vie limitrofi. L’ordinanza prevede sanzioni pecuniarie durissime per chi sarà sorpreso a “contrattare” per strada con le prostitute: all’incrocio tra la statale e il bivio di via Foscolo, sul lungomare Cristoforo Colombo tra il condominio Le Vele ed il Villaggio Girasole e sulla Via Cesanense all’altezza del depuratore. L’ordinanza è di carattere “contingibile e urgente”, avrà validità fino al 6 ottobre e consentirà alle forze dell’ordine di intervenire elevando sanzioni amministrative e pecuniarie in forza del Testo unico enti locali e del nuovo codice della strada. Le lucciole rischiano multe da un minimo di 50 a un massimo di 500 euro. Per i clienti in automobile la sanzione prevista va dai 41,00 euro ai 168,00 euro, maggiorata di un terzo perché “pizzicati” tra le 22,00 e le 07,00.

    RispondiElimina
  3. Sono contento che qualcuno provi a fare una disamina della stagione estiva appena conclusa, anche se dire conclusa l’8 settembre è una nota dolente.
    Concordo in parte sul tuo punto di vista di questa stagione e mi permetto di portare alcune mie considerazioni:
    Il paese sta pagando una non promozione che dura ormai da anni e soprattutto il lamento continuo del NON HO.
    oggi con i social qualsiasi notizia arriva a tutto il mondo ed il continuo dire che non c'è più spiaggia, siamo inquinati, siamo pieni di delinquenza e prostituzione non e certo la promozione che dovremmo avere.
    Quello che mi meraviglia che quasi sempre queste notizie arrivano da chi col turismo dovrebbe mangiarci.
    Non dico che dobbiamo nascondere ma dobbiamo cercare di risolvere i problemi senza grande risalto mediatico.
    Ricordo che durante il periodo caldo Fiumarella ( Giunta Montali) noi stavamo tutti i giorni sulla stampa, Rimini aveva decretato non balneare un area che comprendeva 17 stabilimenti balneari, cera solo un trafiletto sul sito comunale scritto molto in piccolo.
    Per fortuna a mio parere la cosa migliore che abbiamo è essere nel Associazione Riviera del Conero , che è un grosso traino turistico.
    Mi sembra che la stagione, tutto sommato, a presenze rispecchia il periodo canonico agostano, anche se in giro si sono viste molte, a confronto degli anni passati, targhe straniere del nord europa.
    Io non considererei turismo legato agli eventi, dire che Recanati ha avuto grosse presenze per gli spettacoli come Lunaria è una cavolata, le presenze si contano nei pernotti non per le ore, molti che andavano allo spettacolo o a visitare casa Leopardi erano turisti di Porto Recanati e paesi costieri limitrofi.
    Il nostro cartellone spettacoli mi sembra possa essere considerato uno tra i migliori degli ultimi anni.
    Sporcizia , poca cura del paese e traffico, mi trovano d’accordo, ma è ora che queste cose siano fortemente richiesta dai cittadini e soprattutto con la collaborazione dei diretti interessati al turismo, gli operatori.
    Qualcuno mi disse una cosa che mi ha fatto pensare”LA MIGLIORE PROMOZIONE DI UN PASESE TURISTICO DA PARTE DELLA SUA AMMINISTRAZIONE E’ FARE COSE CHE FACCIANO STAR BENE I PROPI CITTADINI, QUESTO SICURAMENTE AVVANTAGGERA’ IL TURISTA”

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Odio quando mi mettete in bocca (o in tastiera) cose che non ho scritto o detto. Nel caso in questione non ho nè detto nè scritto che "Recanati ha avuto grosse presenze per gli spettacoli come Lunaria".
      Recanati ha un indotto che gli deriva dal "Giovane Favoloso" che ha saputo coltivare con politiche turistiche ad hoc.
      E in mezzo a queste politiche turistiche ad hoc ha Lunaria. Che è una ciliegina. Non la torta.

      Elimina
    2. Mettetevi d'accordo sulle analisi, perchè a Recanati un certo Fabbraccio invece non è granchè soddisfatto dell'estate turistica, ancora caratterizzata da soggiorni-blitz giusto per vedere Casa Leopardi (da sempre meta di gite!) e dintorni, ma dove ad agosto è un'impresa trovare un bar aperto nel centro cittadino.
      Credo che il dato fondamentale sia uno solo: avere tutto l'anno una cittadina presentabile e decorosa sotto ogni punto di vista, accogliente negli spazi e nelle persone e che d'estate sa offrire qualcosa di genuino e intelligente per chi viene a trascorrere la villeggiatura. E' questa la vera scommessa per il sistema turistico locale.

      Elimina
    3. Io non mi devo mettere d'accordo con nessuno. Penso che chi si occupa di turismo e cultura a Recanati possa tranquillamente riportarti dati attestanti una crescita turistica di quel paese. Punto.

      Elimina
    4. Permalosetto, eh! ALmeno abbia l'accortezza di leggere TUTTO il commento.

      Elimina
    5. Ho letto tutto il suo commento. Ma mi sembra che sostenere che Recanati non sia cresciuta dal punto di vista turistico sia una discreta baggianata.

      Elimina
    6. La disturbo ancora per farle osservare che il giudizio sul turismo a Recanati è di un certo Fabbraccio, che per quel poco che so dovrebbe essere un consigliere comunale di quella cittadina. Personalmente sostengo che Porto Recanati debba trovare un suo stile di accoglienza e di proposta per tutto l'anno, perchè così possa alzarsi la qualità della vita dei suoi residenti in generale, non solo dei villeggianti.
      Ad majora.

      Elimina
    7. Che le devo dire?
      Mi saluti sto Fabbraccio....

      Elimina
  4. Argano ... una volta era il mese di agosto almeno ...

    dal 2 al 7 il paese era DESERTO! ripeto dal 2 al 7 AGOSTO non luglio ma AGOSTO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho scritto sul post dal 7/8 perchè dal primo al 7/8 il paese la sera era spaventosamente vuoto.

      Elimina
    2. Il mio era un sottolineare !

      Elimina
  5. L'unica cosa che si fa per rilanciare il turismo sono i mercatini...

    se la paccottiglia cinese è il futuro del paese ... stiamo freschi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero ! Siamo stanchi dei soliti mercatini serve altro per salvare il turismo .
      Nei paesi limitrofi ci sono tantissime iniziative e spettacoli gratuiti per turismo datevi da fare per 2017 !

      Elimina
    2. A Porto Recanati si va di... cazzuola, affidandosi ai nipotini di Putin. Poi non c'è spazio per il resto e non ci sono nemmeno le intelligenze per inventare qualcosa di buono. Senza dimenticare, cari signori, il resto dell'anno. O pensate che basti lo spettacolino della parrocchia?

      Elimina
  6. L'analisi dell'argano è impeccabile, sembra il programma di un partito prima delle elezioni. Al programma mancano 3 cose che lo rendono ahimé utopistico. 1) a Porto Recanati manca il ricambio delle forse politiche che è invece avvenuto in tutti gli altri comuni della regione. Un ricambio che prescinde dal colore partitico ma che riguarda le persone. Chi ha governato per 20 anni quali idee nuove può apportare? 2) manca la mentalità positiva. In paese si litiga su tutto e la litigiosità è fomentata anzichè sedata dalle forze politiche. Si litiga dal palio alla protezione civile passando per l'erosione della costa 3) manca un'associazione dei commercianti e ristoratori in grado di esercitare una spinta positiva e vincolante verso la giunta. Ognuno coltiva il suo orticello e la cittá ogni.anno peggiora semplicemente perchè migliorano i comuni vicini. Se ai portorecanatesi va bene così perchè preoccuparsi, sono loro a volere una citta cosi.pochi esempi : la differenziata estiva tracolla perchè nessun turista trova un cartello che è uno che spieghi come farla. Pensate che un turista sappia dov'è l'URP? Se il mare è sporco non e un problema di chi è la colpa ma che non c'è mezza piscina. Sul traffico no comment. Finchè la situazione resterà questa le speranze di ripresa saranno pari a zero ed avremo la situazione descritta dall'argano. Le puttane sono l'ultimo dei problemi.i social network fanno parte del presente della comunicazione mentre il turismo portorecanatese appartiene al passato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo ginepraio di cattedratici, qualcuno riesce a svelare i nodi veri della questione. Manca un'associazione che riunisce commercianti, ristoratori, albergatori(ci sono?)? Allora la strada da fare è lunga, molto lunga e si continuerà a chiamare "turismo" il circuito di seconde, terze, quarte... case affittate per la villeggiatura dei lùmbard cui non si può più vendere l'Hotel House!

      Elimina
    2. URP? per quello che lo tengono in considerazione potrebbe anche chiudere.

      Elimina
  7. Ottimo il confronto con Recanati fra l' altro analizzabile punto per punto. 1) Parcheggi. In 7 anni Recanati ha modificato integralmente il sistema dei parcheggi e le aree di sosta camper facendo anche 4 ascensori per l'accesso al centro. Vi invito a visitare il parcheggio nord di Porto Recanati. Inadeguato per numero e disseminato di crateri che nessuno ha bonificato prima dell'estate. Attualmente contiene circa credo 2 quintali di immondizia e l'area parcheggio residenti DA DUE ANNI È AREA SOSTA CAMPER ABUSIVI che la utilizzano per 12 mesi .2)Cultura. non mi dilungo a confrontare gli spettacoli all'arena con gli eventi culturali recanatesi . Perchè la giunta portorecanatese non ha sfruttato una sinergia di questo tipo? 2) Recanati ha speso soldi in promozione turistica mentre nella pagina facebook di mozzicafreddo c'è il sindaco ritratto davanti all'ingresso della costa smeralda. Che dire? Nonostante questo sono fiducioso poichè il calo costante di turisti a cui assisteremo anche nei prossimi anni forse scuoterà gli animi. L'italiano si sa si muove solo per bisogno......i portorecanatesi avevano bisogno di altri 5 anni di Ubaldi? Se è così per cortesia che non si lamentino eh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi Portorecanatesi siamo tutti dei coglioni. Avevamo bisogno di te e non ce ne siamo resi conto.Sarà per la prossima volta!!! Però mi viene il dubbio che nemmeno tra 5 anni ci sarai perché per criticare siamo tutti bravi ma a metterci la faccia No!!!! Neanche per sogno. Teniamoci la Ubaldi che di te ne fa 100

      Elimina
    2. Se le risposte sono di questo tono si capisce perchè ognuno fa ciò che vuole.

      Elimina
    3. Questo è lo spirito del portorecanatese doc: litigare, litigare, litigare. Gente, nessuno si mette in cattedra perché con voi è tempo perso. Negate l'evidenza e volete il Burchio perché convinti che vi creano posti di lavoro e poi vi lamentate. Di soluzioni ce ne sono ma ci vuole la volontà di attuarle a prescindere dal colore politico. Continuate così che pure Porto Potenza vi ha superato!!!

      Elimina
  8. Vedo che tu invece nella risposta ci metti la faccia. Peccato che non si vede. Hai ragione tieniti questa Porto Recanati cosi com'é visto che ti piace tanto.

    RispondiElimina
  9. il paese è una LATRINA (CESSO)

    RispondiElimina
  10. Pressapochismo generale e personalismi dei supersindaci hanno ingessato questo paese che non è mai cresciuto.
    E' cresciuta solo la disordinata speculazione edilizia che invece di portare ricchezza e posti di lavoro ci ha regalato una banca fallita ed il crollo del mercato immobiliare ancora più marcato che a livello nazionale.
    Qualche buontempone crede ancora che questa politica possa farci crescere, qualcun'altro in mala fede sfrutta questa cecità.
    Non c'è cultura, il palio è una ridicola rappresentazione della litigiosità da tifoseria calcistica, la politica di promozione turistica non si sa cosa sia perchè non si sa nemmeno qual'è l'offerta turistica che Porto Recanati è in grado di dare.
    Quindi navighiamo alla cieca su un mare sporco tra mercatini, notti rosa, chiasso infernale prodotto da orchestrine di quartiere ed altra paccottiglia varia da terzo mondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. parole sante!!!

      Elimina
    2. Analisi impeccabile. Commercianti battete un colpo perchè se il paese muore poi servirà a poco dire che è colpa dells politica.

      Elimina
    3. In dodici righe hai fatto un'analisi condivisibile e completa di quello che affligge il nostro paese.Mi piace il passaggio della "banca fallita"....fa pensare, ha chi ha voglia di pensare sensa pregiudizi.

      Elimina
  11. ANNUNCIO AI CAMPERISTI: mi associo all'anonimo che fra le varie cose ha anche fatto presente che il parcheggio pastrengo è diventato area sosta camper gratuita. Accorrete camperisti portorecanatesi accorrete . Se siete residenti ed avete il camper potete lasciarlo GRATIS e per tutto l'anno al parcheggio pastrengo. È uno dei tanti servizi gratuiti della nuova giunta.

    RispondiElimina
  12. Tipica accoglienza portorecanatese: il 5 settembre un buon 30 % di esercizi commerciali/balneari ha chiuso o è andata in ferie. L'estate a Porto Recanati finisce prima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'estate finisce prima,e quella che è passata è stata di pessima qualità per i commercianti e piccoli imprenditori, eppure erano tutti al lavoro,ma la qualità dei turisti è scadente,e allora se scelgo di chiudere per le meritate ferie,che nessuno mi paga,tu che c....o vuoi?

      Elimina
    2. verissimo e confermo.Ma forse non hai capito che chiudono tutto prima, perchè poi non avrebbero l'occasione di dire che il porto è morto,che è finito,che non c'è allegria,che a Citanò sono più avanti etc.etc.Questo pubblicamente,in privato invece questi grandi geni dell'imprenditoria portorecanatese risponderebbero:"E cusa 'oi o cugio? Che me deo da mette a fadigà,per 4 tardone che 'olene pijà el sole dalle dò alle 4?E a me cusa me ne 'iene?"

      Elimina
    3. Grazie anonimo 12,11 per la tua risposta. Forse hai ragione...il turismo è scadente.....ma ogni cittá ha il turismo che si merita e voi evidentemente vi meritate questo e la tua risposta lo conferma a pieno. Il prossimo anno magari se ne andranno anche i turisti scadenti e potrete andare in ferie anche dal 1 al 30 agosto.

      Elimina
    4. Ho fatto per anni le vacanze a porto recanati e da tre anni non vengo più e me ne dispiaccio. Forse sono anch'io un "turista scadente" perchè ahimé sono abituato ad accomodarmi su una sdraio che non stia incollata a quella del vicino, perché se chiedo un panino ad un bar del balneare non mi aspetto che sia congelato, perchè su un marciapiede non sono abituato a trovare i ciclisti, perchè non amo lo smog in un centro aperto al traffico e soprattutto perchè quando entro in un negozio mi aspetto un buongiorno ed un sorriso. Sono veramente scadente mentre la cittá è veramente extralusso.

      Elimina
    5. Ognuno persegue i propri interessi,nessuno lavora in perdita,i lavoratori autonomi pagano di tasca propria.chi amministra programmi una stagione degna di un paese turistico e gli operatori si adegueranno

      Elimina
    6. Ano 21,22:quando vado in ferie pago io e non incasso,se sto male non incasso e le tasse le pago cmq,ho diritto a decidere della mia vita oppure devo sentire prima te?

      Elimina
    7. Ano 13 sett 15,41 pensi che solo tu sei un lavoratore autonomo? Guarda che con la partita iva si svolgono tante attività e chi parla ha cognizione di ciò che dice. Tu rappresenti benissimo la categoria degli operatori turistici portorecanatesi del "so' riato"!

      Elimina
  13. Turismo: materia da studiare bene, magari guardando un po' oltre il vicino. O no?

    RispondiElimina
  14. Chiudete pure a settembre ma poi non vi lamentate se a giugno è piovuto, se i turisti ci sono solo dal 7 al 27 agosto ! Non siete credibili. A voi i turisti danno fastidio e non vedete l'ora che si tolgano dai piedi altrimenti non chiudereste bottega e non permettereste alla giunta di tenere il paese in queste condizioni. Semplice.

    RispondiElimina
  15. Lungomare di Porto Recanati, 12 settembre ore 20.45. una desolazione....quasi tutto chiuso...due turisti mi fermano per cercare un posto per mangiare...mi chiedono, ma qui la stagione finisce prima ? Dovremmo lavorare al prolungamento della stagione fino oltre settembre ed anche.piu', invece a fine agosto parte la gara a chi toglie prima gli ombrelloni...che tristezza. Ma non dite che e' colpa di questa.o quell'altra amministrazione, perche' almeno da trenta anni a questa psrte, qui al Porto e' stato sempre cosi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul banco degli imputati (sì, degli imputati perchè questo è un delitto) ci vanno prima di tutto i cosidetti "operatori turistici". Se la stagione loro la chiudono così presto, vuol dire che hanno il portafoglio rigonfio, sufficiente a mantenerli (bene) l'intero resto dell'anno fino alla prossima stagione estiva. A primavera poi cominceranno a piagnucolare sullo stato della spiaggia, le scogliere, il lungomare, le iniziative per i turisti e tutti lì a portargli l'acqua con le orecchie.

      Elimina
  16. Invece di organizzare il Palio delle Ciurme,dovrebbero creare il Palio degli Ombrellò.Vince il balneare che per primo riesce ad infilare più ombrelloni con cariolo 'ntel garage,con un colpo solo ed entro il 25 agosto.Quello si che sarebbe il vero Palio Storico,si tratta di un rituale comparso già prima del 1893.Sarebbe un ottimo spunto al dinamico Antonio Sisti,o fonte ispiratrice per le riviste di Andrea Michelini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simpaticamente ironico il tuo commento.Sono convinto che Andrea un pensierino su questo lo farà.

      Elimina
    2. mitico il palio degli ombrellò

      Elimina
    3. Anonimo delle 22.45 ,voglio informarti che in questi tre anni che sei stato in vacanza in altri lidi,Porto Recanati è di molto peggiorato.Anche se è superfluo dato che leggi i commenti in queto blog di residenti e operatori turistici.

      Elimina
  17. Lungomare deserto?
    Stagione che finisce prima del tempo?
    Da chi o da cosa dipende?
    I balneari che fanno una ristorazione corretta sono aperti e lavorano sino a stagione inoltrata, non serve fare i nomi basta guardare.
    Quelli che chiudono non offrono quello che il turista vuole.
    Dove c'è professionalità c'è anche gradimento del turista.
    E a Porto Recanati spesso manca questa professionalità e si pensa di aggirare l'ostacolo con inutili, ridicole e controproducenti manifestazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anonimo 11,54 hai perfettamente ragione e concordo che fare i nomi non servirebbe ma faccio qualche esempio:
      dalla Montecatini al Potenza fermati su un balneare e chiedi un panino e constaterai che non ce l'ha nessuno a parte quelli congelati; prova a fare uno spuntino fuori dai canonici orari di pranzo e cena e vedi le risposte; ci sono balneari che da 10 anni espongono con tanto di foto lo stesso menu.
      In tutto questo ci sono ovviamente le eccezioni e per carità non sono poche ma basterebbe quanto meno associarsi e decidere insieme.La mentalità è che il turista si deve adeguare alla qualità della città e non il contrario.
      Pare che nessun portorecanatese sia mai stato a Sirolo o a Senigallia, vi pare che lì venga dato lo stesso servizio?
      Mica stanno ad aspettare che la giunta gli animi la stagione.

      Elimina
  18. anonimo 15,41 non devi sentire nessuno soprattutto se ti vuoi fare del male da solo. Se poi ti pare normale che in una città che vive di turismo si chiuda in massa il 25 agosto va altrettanto bene.
    Rispecchi perfettamente lo spirito della ex ridente cittadina .
    Però permetti anche che altre persone si possano stupire per questo "strano comportamento" di massa che differenzia, in peggio, la città dalle altre lungo la costa.
    Sopra hai addirittura scritto che nonostante le difficoltà "gli operatori economici erano tutti al lavoro" come se fosse una cosa degna di particolari meriti, a me mi pare una cosa normale che un balneare stia aperto in estate ma a te evidentemente sembra una cosa quasi eccezionale. questione di punti di vista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi sedicenti operatori turistici parlano come se lavorassero solo loro e tutto il resto del mondo si grattasse. Non capiscono la fortuna che hanno avuto e quanti profitti buttano nel cesso...vi basta quello che guadagnate in un mese o poco più per vivere bene tutto l'anno e avete pure la faccia di lamentarvi.

      Elimina
    2. Cambia lavoro e fai quello che ti rende più ricco e felice

      Elimina
    3. Mi fai capire chi sono gli stabilimenti chiusi il 25 agosto ... qui o sono cieca io che non li ho visti o ti sei inventato le chiusire.

      Elimina
  19. Quando c è la domanda ,l'offerta si adegua.se a settembre il turismo è finito di conseguenza chiudono le strutture balneari,non è la causa ma l'effetto. Se ci fosse afflusso resterebbero aperti per guadagnare,nessuno lavora in perdita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E voi sareste l'offerta? E la domanda chi ve la dovrebbe portare ? La domanda l'avete ammazzata sul nascere chiudendo il 1 settembre. A settembre il turismo è finito perché a voi non interessa farlo rimanere e ogni anno i comuni vicini vi portano via un pò di turisti. Ma come si fa a non capirlo?

      Elimina
    2. Turismo finito a settembre? Ma in che mondo vivi? Mancano le basi elementari . Non ci arrivate proprio a capire e dirvi di prendere lezioni da Marcelli Numana e Sirolo è tempo perso! Però non rompete con le lamentele.

      Elimina
    3. Anonimo delle 8,56 e 9,08 con queste dichiarazioni offendete chi lavora seriamente ed è sul posto da marzo ad ottobre

      Elimina
  20. Io sono un operatore turistico e non ho mai visto nessun balneare chiudere il 25.08 tutti chi piu chi meno ha abbonamenti stagionali e quindi a disposizione fino al 15.9 io personalmente li tengo disponibili fino al 30 settembre e l'anno scorso fino al 10 ottobre avevamo ancora lettini e ombrelloni in spiaggia ovviamente non si puó tenere su il materiale come ad agosto ma quello che è necessario alla richiesta . E vi diró di piu che tenere il materiale oltre settembre ci mette a rischio verbale perchè le licenze demaniali per la posa di ombrelloni e sdraio arrivano al 30.9 ma ovviamente sta al buon senso di chi controlla . E vi diró di più chi viene fino ad ottobre non sono i turisti ma i locali che avendo l'abbonamento stagionale ne approfittano della disponibilità del gestore e senza compenso.quindi come vedete la professionalità porta anche a questo e non ha stare aperti solo quando si incassa . Questo è ció che penso e di conseguenza mi muovo ma poi vengo additata dai portorecanatesi o dai colleghi perche non mi basta mai ..... a buon intenditor .... e molti di questi portorecanatesi sono quelli che criticano in questo blog .

    RispondiElimina