QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

sabato 27 agosto 2016

MENTRE TUTTO SCORRE

Mentre tutto scorre, mentre una città ha mostrato il suo lato solidale con una imponente raccolta di beni per i terremotati, mentre   nel contempo il nostro giornale locale preferito ha continuato a rimpinguarci  di "week end tutto sole e tutto mare" (prendendosi perfino il cazziatone del Cittadino di Recanati),  mentre il cronista locale era a lutto perchè il nostro Comune aveva decretato il lutto rimandando la Notte Vintage, , 72 ore fa, sul  solito quotidiano, è uscita questa notizia. Alla quale nessuno ha prestato un briciolo di attenzione affaccendato come era in altre cose.


 

Due anni di ataviche discussioni e battaglie. Due anni di sentenze e tribunali. Due anni di tessuto sociale diviso sulla questione.

Non sono serviti a nulla. Si inizia di nuovo a ballare. Il Burchio non è un capitolo affatto chiuso.

Siete pronti per un caldo autunno?

12 commenti:

  1. Lanfranco Picchio28 agosto 2016 07:04

    Ad onor del vero il 26 di Agosto si era interessato della notizia Marchebbello con un post su fb.

    RispondiElimina
  2. Evidentemente la sentenza del Consiglio di Stato non ha insegnato nulla ai nuovi amministratori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che qualcuno si dia da fare raccogliendo le firme NO BURCHIO

      Elimina
    2. Tutto in sordina mentre altri problemi ci assorbono.Ma come fanno a tacitare le coscienze,ad essere in prima fila a messe e processioni,assisteremo all'inchino della statua di turno di fronte alla casa dell'amministratore?

      Elimina
  3. Stare in consiglio comunale non è un gioco da ragazzini o un hobby per pensionati annoiati. Serve studio, ma anche tenacia e capacità di distinguere il folklore dalle cose serie. Il Burchio è sempre stata una partita aperta. Bastava vedere la questione del risarcimento per marciapiedi e dintorni per capirlo. Allora le opposizioni (?) dovevano chiedere con decisione e senza le fumosità giuridico-burocratiche che accompagnano i politicanti, cosa la nuova Amministrazione comunale intendeva fare per affrontare la questione. Come dire: occhio signori, che non ci siamo dimenticati di questa partita e che siamo pronti a dare battaglia appena la riportate a galla, magari mascherata da altro.
    Adesso serve un blitz. Ma chi è capace di realizzarlo?

    RispondiElimina
  4. e cosa via aspettavate?

    RispondiElimina
  5. mi sembra che l'argano casca dalle nuvole

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E che vuoi farci?
      Sono fessi, ingenuo, un po' ritardato.
      E ho un disperato bisogno che ogni tanto qualcuno mi dica che casco dalle nuvole. Ecco perchè scrivo questi post.
      Hanno una funzione terapeutica.
      E tu sei il mio dottore....

      Elimina
  6. Inutile piangere sul passato,si pensa alla ricostruzione ...del burchio!

    RispondiElimina
  7. tutti voi dell'opposizione se ci siete battete un colpo o dormite???

    RispondiElimina
  8. Si dice che già in fase di alleanze pre elettorali la signora cercasse di allettare i potenziali compagni di cordata con le grandi possibilita che avrebbero fruttato gli oneri di urbanizzazione del Burchio. Magari prima di trattare con Coneroblu dovrebbero avere il coraggio di dirle ai cittadini certe cose, visto che nel programma di Città mia il Burchio non c'era e quindi stanno abusando dei voti ricevuti. Visto che questo progetto manca dell'interesse pubblico, come ha detto il Tar, è ora che i cittadini si facciano sentire.

    RispondiElimina
  9. Se qualcuno pensava che veramente Conero Blu si sarebbe accontenta di 2000 euro abbandando marciapiede illuminazione e quant'altro probabilmente ha peccato di ingenuità. Ho sentore che presto ne vedremo delle belle.

    RispondiElimina