QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

sabato 5 marzo 2016

ALTERNATIVA CIVICA HA INCONTRATO IL SEGRETARIO COMUNALE MASSI: IL RESOCONTO.




ALTERNATIVA CIVICA


Nella giornata di giovedì 3 marzo, abbiamo avuto il piacere di essere ricevuti dal Segretario comunale Dott. F. Massi, in quello che oramai è divenuto un costante incontro di discussione costruttiva sulle tematiche più contingenti della nostra cittadina.

Primo argomento trattato: BANDO PER ACCESSO A FONDI EUROPEI PER RIQUALIFICAZIONE DI AREE DEGRADATE (HOTEL HOUSE).
Come già evidenziato in un nostro precedente intervento, ciò che abbiamo voluto analizzare, è la parte di compartecipazione comunale all'erogazione di fondi per il sociale. Nel bando è indicato che per il triennio 2015-2017, il Comune stanzierà fondi pari al 40% della spesa generale (circa 100.000€ all'anno).
Il quesito rivolto al Segretario, è il seguente: “Visto che il 2015 è oramai <<archiviato>>, se dovessimo avere accesso a questo bando, i fondi previsti per la copertura dell'anno scorso ricadranno nelle quote del prossimo biennio, oppure rimangono non erogati? Inoltre questi 100.000€ annui vengono stanziati oltre il capitolo di bilancio già contemplato per servizi sociali, o sono ricompresi in detta voce?”
Il Segretario ci ha riferito che per quanto attiene l'anno 2015, i fondi erogabili sono previsti pro quota per l'ultimo periodo dell'anno, dall'emanazione del bando, quindi in sostanza saranno dedicate risorse in proporzione ai mesi di esecutività del bando (ultimo trimestre).
Sulla seconda parte del quesito il Segretario comunale ci ha riferito che le risorse per la compartecipazione saranno quelle già destinate ai servizi come il centro Tenda. A tal proposito abbiamo fatto notare che i soldi messi in bilancio a nostro avviso non riusciranno a coprire la somma totale, per questo motivo abbiamo ridomandato se verranno aggiunte tasse o fatti dei tagli. Ci è stato escluso qualsiasi aumento ma eventualmente si ricorrerà a tagli nei vari capitoli di spesa.
Purtroppo tutto ciò conferma i nostri timori e su questa vicenda abbiamo palesato evidenti perplessità, pur se dobbiamo riconoscere che il Dott. Massi ci ha riferito che l'accesso a questo bando è alquanto impervio.

OSSERVAZIONI AL PIANO ANTENNE
Alternativa Civica, ha depositato in data 2/12/2015 delle osservazioni al piano antenne (il cui contenuto è visibile nella nostra pagina facebook), che il Segretario ci ha detto essere state trasmesse assieme alle altre, alla POLAB S.r.l.
Premesso che il Piano Antenne è uno strumento di cui si devono dotare gli enti locali, in base alla legge regionale, le nostre perplessità ricadono maggiormente sul fatto che la ditta incaricata di redigere tale piano, non ha tenuto conto  delle zone “sensibili” del nostro territorio, tutelate ai sensi L’art. 7 della L.R. n. 225/2001 come modificata dalla L.R. n. 23/2011.
La giurisprudenza amministrativa, ha spesso accolto le prescrizioni imposte dai piani locali, quando queste sono state suffragate da una preventiva mappatura di siti sensibili nel territorio di riferimento.
La Polab, in realtà ha redatto tale piano, esercitando una valutazione omogenea del nostro territorio. Ha individuato 8 siti (4 dei quali ci dicono potrebbero essere depennati per il forte impatto ambientale che provocherebbero), individuandoli sull'intera superficie comunale. Questo fatto in futuro, laddove i siti previsti dal piano andranno ad esaurirsi, riaprirà la porta alla contrattazione privata, senza limite alcuno. La cosa ci preoccupa assai, ma rimaniamo in attesa delle valutazioni della Polab, che come ci ha riferito il Segretario, dovrebbero essere prossime.

CONCESSIONE PARCHEGGI E PIANO ACCESSI VIDEOSORVAGLIATI
Lo scorso luglio l'amministrazione comunale ha indetto il bando di gara per l'assegnazione della gestione dei parcheggi a pagamento non custoditi e per l'installazione di apparati di videosorveglianza agli ingressi del centro urbano (Ingresso nord – Via Pastrengo; Ingresso sud – Via S. D'Acquisto; ingresso cavalca-ferrovia Galilei) .
Lo scorso settembre è stata pubblicato il provvedimento di aggiudicazione che vede vincente la società STOP Soc. Cons.le a r.l..
Il bando avrà durata pari ad 1 anno e 6 mesi, mentre l'installazione delle telecamere di videosorveglianza deve essere ultimata entro l'inizio della stagione estiva (quindi presumibilmente tra aprile e maggio). Ci ha riferito il Segretario che, lui personalmente ed unitamente al Commissario Dott. Passerotti, ha già invitato il responsabile dell'Ufficio Viabilità, a richiedere di ottemperare immediatamente a quanto previsto dal bando. Speriamo che questa volta non ci vogliano altri 7 mesi (ci scuserete l'ironia, ma il riferimento alla viabilità del mercato è del tutto voluto). Inoltre abbiamo chiesto che venga fatto un controllo per verificare se vengono rispettate tutte le voci del capitolato, per esempio l'apertura dell'ufficio al parcheggio Pastrengo. Impegno assunto dal Segretario e del quale ci renderà conto a breve.


SOPPRESSIONE SERVIZIO GUARDIA MEDICA
Le rassicurazioni ottenute dalla consigliera Leonardi, sono state ampiamente disattese. Il Segretario ci ha confermato che la Determina regionale n. 915 del 24.12.2015, entrerà in vigore presumibilmente dopo l'estate e quindi, Porto Recanati, perderà il servizio di Guardia Medica. L'ASUR lascerà una copertura solo stagionale per un arco di 3 mesi, eventualmente estendibile a 6. Rimaniamo esterrefatti dalla superficialità con la quale il governo regionale sta affrontando la tematica della tutela della salute pubblica per il nostro territorio. Conosciamo bene il tenore delle promesse e rassicurazioni nel periodo di campagna elettorale.
Alternativa Civica, che fra i primi aveva segnalato il problema, proseguirà nella raccolta firme già annunciata lo scorso 2 febbraio, per rappresentare alle istituzioni regionali, l'assoluta contrarietà a questo scellerato provvedimento. (per chi volesse aderire alla petizione suddetta, segnaliamo i nostri contatti mail: mic_bianchi@libero.it; fiaschettia@yahoo.it).

SCUOLA DIAZ – ALBERGHIERO?

Il Dott. Massi, in conclusione, ha ribadito che l'amministrazione comunale, in concerto con Provveditorato agli Studi di Ancona ed Istituto Alberghiero “Nebbia” di Loreto, stanno proseguendo verso l'autorizzazione a concedere in locazione a quest'ultimo i locali della ex Scuola Diaz.
Lo scoglio più duro è rappresentato da voci insistenti (anche se alquanto isolate) di chi, forse anche per ottenere una qualche visibilità, che mirano a conferire i locali della ex elementare alla materna. Scuola materna che, ad onor del vero, ha una forte carenza di aule.
Premesso che non è certamente addebitabile a questa amministrazione commissariale, un'insufficienza di locali per un polo scolastico che ha solo pochi anni di vita, con il Segretario, abbiamo provato a ragionare su di una soluzione.
Considerato che il Comune di Porto Recanati, nel breve periodo, sarà in grado di incamerare risorse economiche provenienti da oneri di urbanizzazioni per lottizzazioni già approvate ed in corso di realizzazione, sarà possibile destinare parti di esse all'implementazione del Polo Scolastico E. Medi, così da sopperirne la mancanza di aule. Questo conserverebbe la funzionalità organica del Polo già esistente e permetterebbe di risparmiare i quasi 200.000€ necessari a conferire agibilità al plesso Diaz per ospitare i bambini della materna. La nostra proposta, è stata salutata con entusiasmo dal Segretario che, ci ha rassicurato, provvederà nell'immediato a valutarne la fattibilità.

Ultime considerazioni sui loculi del cimitero già acquistati dai privati ed in attesa di autorizzazione alla estumulazione da quelli provvisori e sulla partecipazione alla “Riviera del Conero”.
Quanto al primo caso, la responsabile dell'Ufficio ha già preso accordi con il medico di Polizia Mortuaria di Macerata, prevedendo due date entro i primi 15 giorni di aprile per procedere in tal senso. Nel secondo abbiamo chiesto al Segretario di verificare il flusso turistico proveniente dal circuito della Riviera del Conero, per effettuare una valutazione generale sull'opportunità di impiego di risorse comunali pari a 30.000€ annue. Anche su questo punto la nostra richiesta è stata presa in considerazione dal Segretario.

Alternativa Civica













12 commenti:

  1. Incontro anomalo, con inquietante confusione di ruoli, fuori da ogni canone di correttezza istituzionale. Semplicemente sconcertante.

    RispondiElimina
  2. Si svegliano tutti adesso,quando comincia la campagna elettorale.
    Poi, finite le elezioni, si assopiscono e cadono in un sonno profondo che dura fino alla prossima scadenza elettorale.
    Basta, non ne possiamo più!

    RispondiElimina
  3. qualcuno mi vuole spiegare perchè si parla con il Segretario? ma che poteri ha? ma il Commissario lo sapeva? ha autorizzato? secondo me ci sono gli estremi per un provvedimento disciplinare.

    RispondiElimina
  4. Scusate ma AC ha uno statuto? Un atto di costituzione? Un titolo che le da la ufficialità di movimento politico?
    Perché altrimenti chiederei al segretario a che titolo perde tempo con questa gente, piuttosto che con altra!

    RispondiElimina
  5. Scusate ma AC ha uno statuto? Un atto di costituzione? Un titolo che le da la ufficialità di movimento politico?
    Perché altrimenti chiederei al segretario a che titolo perde tempo con questa gente, piuttosto che con altra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non penso per la legge italiana occorre essere in 3 per fare una associazione. E di AC si contano solo 2 membri...

      Elimina
  6. Se prendete un appuntamento, il segretario parla anche con voi capiscioni!

    RispondiElimina
  7. fiaschetti attilio6 marzo 2016 20:51

    Forse perchè siamo gli unici che si interessano al paese ogni giorno, mentre quelli come te 16,36 criticano chi si impegna. "Questa Gente" vive a Porto Recanati e non fa le chiacchiere da bar come te. FIASCHETTI ATTILIO

    RispondiElimina
  8. Michele Bianchi6 marzo 2016 23:23

    Quanti eroi in questo blog

    RispondiElimina
  9. Scopo raggiunto dai quattro gatti:ottenere visibilità e farsi la campagna elettorale.
    Se cadesse una coltre di silenzio su queste sciocche iniziative non sarebbe censura ma tutela del buon gusto nell'informazione.
    Non faccio una critica all'Argano, che volente o nolente fa comunque informazione.

    RispondiElimina
  10. A me più che iniziativa mi sembra che abbiano fatto un incontro politico relazionandosi con i vertici amministrativi. Cosache ogni gruppo politico dovrebbe fare invece di temporeggiare aspettando una poltroncina come stanno facendo i soliti saltimbanchi locali

    RispondiElimina
  11. A.C. Siete bravi , solo una cosa vi rovina, cioè il fatto di ripetete ossessivamente in ogni vostro comunicato o commento le frasi" siamo gli unici " o " siamo i primi"!Siete gli unici e i soli che lo gridano ai quattro venti!

    RispondiElimina