QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

giovedì 22 ottobre 2015

ROSALBA UBALDI RISPONDE A UPP (E NON SOLO)

Ricevo e pubblico da Rosalba Ubaldi:

La vicenda dei parcheggi in via Loreto e via dei Cementieri mi sollecita alcune osservazioni anche a seguito delle autocelebrazioni di Upp - Riccetti.  In ordine e solo per rispetto della verità : Upp rivendica tre importanti risultati della loro Amministrazione, i  varchi elettronici,  la sala musica/ associazioni, il magazzino comunale.

  Varchi elettronici : saranno - come  ha definito l'operazione parcheggi Petro Feliciotti - un ulteriore bancomat per il Comune, un modo di fare cassa sulle spalle dei cittadini soprattutto portorecanatesi. Sì, perchè saranno proprio loro a non poter spiegare all'occhio elettronico il motivo del passaggio anche quando ineludibile. L'utilizzo del videocontrollo denuncia inoltre la incapacità o la impossibilità di chi è vicino alle sbarre ma soprattutto di chi ha il dovere istituzionale di controllare e sancire eventuali comportamenti che non rispettino le regole. Il varco in via Garibaldi, ad esempio, non serve assolutamente a niente. Chi sta alla sbarra fa egregiamente il proprio lavoro, il fatto è che chi intende comunque passare approfitta di via Boccalini per poi arrivare a via Garibaldi. Un varco in via Garibaldi che non potrà che essere collocato all'imbocco sud (altrimenti si potrebbe sostenere di essere già nella ZTL) non risolverà il problema e farà sì che chi ancora non ha utilizzato la via precedente, lo farà. C'è proprio poco da esserne orgogliosi se non nella misura perseguita scientemente da upp di fare i soliti dispetti alla città. Nella gara potevano essere richieste altre iniziative (e l'elenco non avrebbe bisogno di fantasia ) anche se non si è voluto procedere con il project financing che avrebbe consentito importanti interventi strutturali per la città, interventi non possibili con le sole casse comunali. Ma quella era un'idea della Ubaldi e quindi da...abbattere.  

Destinazione locali ex spogliatoi in parcheggio Nazario Sauro:  la possibile destinazione alle associazioni ed alla sala musica era nel programma 2009 dell'Amministrazione Ubaldi. Se non si è proceduto, e Fiaschetti che all'epoca in quella Amministrazione aveva sostenuto il progetto lo può confermare, è stato solo e perchè quei locali, con la destinazione urbanistica a servizi che quella - e non quella di  Upp - Amministrazione aveva dato, poteva rappresentare l'unica soluzione per la collocazione della Croce Azzurra nel momento che gli attuali locali fossero stati venduti e la Croce Azzurra avesse dovuto all'improvviso sgombrare quelli attualmente occupati.  Tale progetto che era sufficiente per l'attività svolta e che avrebbe richiesto solo una copertura aggiuntiva per i mezzi è stata ripetutamente considerata con quella associazione che non ha mai proceduto per assertite motivazioni finanziarie.  Non mi sembra che Upp abbia previsto qualcosa per loro.  Quindi ben venga la sala musica e quant'altro (per  tale destinazione tra l'altro, la società di gestione dei parcheggi aveva anche chiesto di mettere a posto quei locali in cambio dei loro uffici e di bagni pubblici) ma forse, contemporaneamente si sarebbe dovuto prevedere la soluzione per una associazione che svolge un servizio importante per la città. Quindi anche quì c'è poco da cantare vittoria. 

 Magazzino comunale: la previsione urbanistica, l'acquisizione - prima - dell'area, la programmazione, il progetto esecutivo e la realizzazione per 540.000 € circa è opera dell'Amministrazione Ubaldi. Upp ha pensato alle rifiniture ed alla certificazione antincendio. Se nessuno avesse fatto tutto quello che era stato realizzato prima con 75.000 € ci avrebbe fatto ben poco. 

 Se Upp  si vanta di queste tre cose dopo un anno di amministrazione, penso proprio che non si abbia il senso e la misura dei doveri di chi amministra. Sui parcheggi nelle due vie incriminate nulla da aggiungere rispetto a quanto apparso in queste ore sui blog e sulla stampa. Sulle presenze dei consiglieri nelle assisi una sola considerazione : è l'ennesima riprova delle attenzioni che venivano rivolte al consiglio. Non è colpa dei consiglieri, assessori e sindaco?  Sicuramente no, ma altrettanto sicuramente è colpa della supersegretaria per la quale l'ex sindaco- insieme ad altri colleghi - ha pagato per una pagina di ringraziamento sulla stampa. 

 Un'ultima chiosa : c'è ancora qualcuno che scrive su fb che la Ubaldi ha nascosto nei cassetti la famosa delibera della Khai. A parte che la vicenda ha sancito l'ennesima cantonata della Giunta Upp ma su questo ed altro tornerò,  chiarisco una volta per tutte che la Ubaldi non aveva ne cassetti ne porte chiuse a chiave perchè nulla aveva da nascondere agli occhi di chicchessia e non ha nessuna chiave. La delibera era stata firmata in una delle ultime sedute di Giunta  e probabilmente si è persa tra le carte della segretaria di allora che io non avevo mai definito supersegretaria per cui qualche errore può anche averlo fatto.  I ritardi cui si riferisce la sentenza sono tutti relativi alla pubblicazione ed alla comunicazione delle delibere adottate da chi mi è succeduto. Il signore che scrive se ne faccia una ragione.

Rosalba Ubaldi


11 commenti:

  1. Se il comune reperisce più fondi dai parcheggi e da chi non osserva le regole sanzionandoli più spesso non ci vedo niente di male...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neppure io.
      Ma mi sa che tu, nelle ultime 36 ore, sei stato su Marte....

      Elimina
    2. Marte ? no probabilmente Sirolo e Loreto come quelli di UPP

      Elimina
  2. Se UPP non sapevano l'esistenza di via Boccalini potevano chiedere a chiunque anche ai topi.
    Ma probabilmente loro del paese ne sanno meno!

    RispondiElimina
  3. Sarò ' marziano, ma impiantare una polemica su 20 centesimi di aumento del parcheggio è ancor di più fuori dal mondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si infatti la polemica sui 20 centesimi di aumento non l'ha impiantata nessuno. Sono due giorni, senza che tu te ne accorgessi, che stiamo parlando di delibere che sanciscono il contrario di quello che é stato realizzato. Questo sul pianeta terra a te sconosciuto.

      Elimina
    2. Da Marte tornerò quando si parlerà di cose concrete e non di "fuffa".nessuno sentirà la mia mancanza ma anch'io...

      Elimina
  4. Attilio fiaschetti22 ottobre 2015 21:04

    Non sono d'accordo su quanto scrive la Dott.sa Ubaldi sui funghi che dovrebbero sostituire le transenne nei vari ingressi della città. È noto a tutti che le persone che in questi anni hanno vigilato a nord e a sud hanno lasciato a desiderare sia per la presenza ma anche per la poca efficienza nel controllare i vari ingressi. Ricordo ancora il video che pubblicai su fb dove chi arrivava da sud passava nelle vie dove non era presenteil ragazzo delle transenne. Questo sistema di controllo viene fatto addirittura per i varchi dei parcheggi e sempre più città lo stanno adottando.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato la Lentezza di questi funghi aspettatevi dei bellissimi ingorghi.

      Inoltre ci sono casi ed urgenze che un uomo può discernere la macchina no.

      Ma questa era il vostro modo di goverare. Macchine lontane dalle persone che vi facevate scudo delle leggi che poi storpiavate quando vi faceva comodo per intentare cause assurde.

      Elimina
  5. Attilio fiaschetti23 ottobre 2015 09:27

    Forsè la tua presenza nelle vie cittadine è pari a quella dell'uomo su Marte. Se chiudi con varco elettronico via Garibaldi puoi presidiare la via precedente (se non ricordo male via Boccalini) con transenne e Ausiliare. Oggi presidiamo via Garibaldi e tutti passano per via Boccalini. Se metti il nome, in caso di incidente o macchina che evita il divieto e investe qualcuno, ti veniamo a cercare per farti i complimenti.

    RispondiElimina
  6. Io sono portorecanatese e personalmente mi girano i cosiddetti per tutte le volte che ho chiesto di entrare in zona pedonale e giustamente mi è stato negato l'accesso. Solo che i "transennisti" a qualcuno di conoscenza lo fanno entrare e allora? Meglio una barriera fissa imparziale e asettica che non privilegia nessuno. Clienti di bar ristoranti o alberghi (questi ultimi se ce ne fossero) si arrangino ad organizzarsi per tempo (le barriere si mettono alle 21:00), oppure i ristoratori si dotino di vetturine elettriche (stile golf-car) per andare a prendere i clienti agli ingressi periferici. Questo succede nelle vere località turistiche rivierasche...ah già ma noi non siamo la versilia! però vorremmo esserlo!

    RispondiElimina