QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

lunedì 6 luglio 2015

CENA CON DELITTO - STARRING LA UBALDI ED IL COMMISSARIO

Ieri, sul sito L'INDISCRETO, è uscito questo pezzo dell'Avvocato e giornalista Angelo Gattafoni. 
Lo pubblico sotto. L'ho letto 5 volte. E per cinque volte ho provato a sforzarmi di capire quale fosse il significato dell'articolo. Che cosa volesse esprimere e comunicare Gattafoni con questo pezzo. Ma sono rimasto senza spiegazioni logiche. Mi rivolgo pertanto ai lettori di questo blog. Se qualcuno, in sintesi, è in grado di comunicarmi cosa Gattafoni volesse dirci, glie ne sarei molto grato.
Perchè o il caldo ha dato in testa a me, e non sono più capace di capire le cose, o ha obnubilato la testa di qualcun altro. Ergo e in sintesi: ditemi chi è che deve andare dal medico. 
Grazie.

L'Argano


CENA CON DELITTO - STARRING LA UBALDI ED IL COMMISSARIO
di Angelo Gattafoni.

Corre voce a Porto Recanati che il Commissario Prefettizio non abbia ritenuto opportuno incontrare in Comune il Sindaco dimissionato Sabrina Montali - neanche dopo esplicita richiesta di quest'ultima - mentre avrebbe cenato con la Ubaldi.  Non voglio crederlo, perchè effettivamente un organo istituzionale che assume il compito, per circa un anno, di garantire gli stessi diritti a tutti i cittadini ed a tutte le forze politiche, non può rischiare un giudizio di parzialità o di scarso rispetto della par condicio. Tuttavia, se anche fosse vero, credo che non vada cercato il pelo nell'uovo con giudizi ultraformali su ogni passo compiuto dal Commissario; il quale ben può prendere atto dei suoi doveri ma, come è a noto, partendo dal concetto che ogni regola ha le sue eccezioni, può giustificare fondamentale l'apparente disparità di trattamento.

Infatti parliamoci chiaro il Commissario, come la moglie di Cesare, non solo deve essere, ma anche apparire al di sopra di ogni sospetto. La Montali può anche essere che abbia un caratteraccio però, ora che è tornata semplice cittadino possiamo dirlo senza mancarle di rispetto, ha un bel personalino che non passa inosservato. Il Commissario sarà una pasta d'uomo ma, dato il ruolo che ricopre, deve essere  un paludato servitore dello Stato, che non può correre il rischio di non apparire severo ed irreprensibile anche al di fuori dei doveri d'ufficio. E' per questo che, con la morte nel cuore, ha dovuto proibirsi di incontrare la Montali, perchè anche il Municipio è pieno di malelingue.

Peraltro è noto in tutta la regione Marche che la Montali è una pessima cuoca; tanto che la persona più dispiaciuta per il defenestramento è il titolare del bar vicino al Municipio, dove Sabrina si rimpinzava di panini e piatti freddi. Al contrario si parla molto bene di quella gran cuoca dell'Ubaldi e dei suoi piatti tutti buoni e tutti caldi. E lei, oltre a prendere i suoi interlocutori per la gola, sa anche come farli divertire organizzando momenti giocosi. Dicono che non sia stata una semplice cena, ma la cosiddetta cena con delitto che è di gran moda. In concreto, attraverso indizi distribuiti ai commensali, si trattava di scovare il responsabile dell'incendio dell'auto di un giornalista. Naturalmente il Commissario, in men che non si dica, ha risolto il giallo con grande perizia, individuando il colpevole nel maggiordomo, Archibald Burchiov interpretato da uno dei dimissionari del PD. Il vincitore è stato gratificato con una standing ovation da parte di tutti i commensali che, al momento del congedo annunciato dal Commissario che non può concedersi strappi alla regola degli orari militari, avrebbe cercato di trattenerlo con la struggente canzone di Claudio Baglioni "Passerotti non andare viaaa". Ma lui, drastico, è salito sulla jaguar d'ordinanza ed è sparito nella notte.


51 commenti:

  1. questa volta argano posso convenire : semplicemente demenziale !
    non è cronaca, non è satira, non è ironia: solo stupida perdita di tempo !

    RispondiElimina
  2. Sabrina Montali dovrebbe intimare al Gattafoni di non nominarla più né per iscritto né a parole perchè lei non ci guadagna da certi interventi. Per il resto, è caldo, caldo tanto e può fare brutti scherzi.

    RispondiElimina
  3. Idem Argano, anche io ho provato a capire cosa volesse dire ma letto e riletto non ho trovato nessuna spiegazione logica .....tanto che se sei attento sotto c'è un commento che di un lettore che va nella tua stessa direzione ...

    RispondiElimina
  4. Ma che cagata è ???

    RispondiElimina
  5. veramente di pessimo gusto..... Addirittura andare a riprendere un fatto increscioso accaduto al povero Aureòio...ma per favore...questo pezzo è sotto dettatura..la più squallida...povera Porto Recanati

    RispondiElimina
  6. a Gattafo' va tolta la capacità di intendere e di volere...sei pure de Citanò, e scrie del Municipio de Citanò, dei scarpari e dei fioli che 'ete 'ntossicato giò la marina! o scandaloso!!!!

    RispondiElimina
  7. Bravi gli Anonimi, che hanno anche paura di far sapere chi sono. Non meritano quindi alcuna risposta. All'Argano dirò che come organo di informazione avrebbe dovuto verificare due cose chiarissime nel mio articolo. Il rifiuto di ricevere l'ex Sindaco ed una cena con la Ubaldi da parte del Commissario. Invece si dice che non si capisce niente, come fanno quelli schierati e senza argomenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cioè, io dovrei occuparmi di chi invita a cena il Commissario Passerotti. O da chi è invitato? E se invitato quali inviti accetta e quali rifiuta?
      Per tutto il resto dell'articolo confermo nuovamente che è poco chiaro. Non si capisce cosa voglia dire. E non ha un filo conduttore.
      Parere personale, ovviamente.

      Elimina
  8. E bravi gli anonimi, che hanno anche paura di far sapere chi sono e, quindi, non meritano risposta,
    All'Argano dico che nell'articolo ci sono due fatti concreti e chiari: il rifiuto di ricevere la Montali e la cena con la Ubaldi. Su questo l'Argano dice che non ha capito, come fa chi è schierato e non ha argomenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho te lo ricordi lo fattò de Treia che si chiamia Peppe Vento, quanto tà fatto core io pe lo jemmete

      Elimina
    2. Che significa? Traduci per favore.

      Elimina
    3. Sono d'accordo con gatta foni,il fatto di non ricevere la montali è grave;gravissimo è che un commissario sia andato a cena con la Ubaldi, facendo capire a tutti che la vecchia politica impera. Argano, sei sempre molto perspicace, perchè fai finta di non capire?

      Elimina
    4. Partiamo da un presupposto: se abbiamo un Commissario Prefettizio lo dobbiamo ad un fallimento totale di una classe politica e di una coalizione messa in piedi per vincere ma non per governare. Specificato questo, non conoscendo i motivi per cui il Commissario Prefettizio ha deciso di andare a cena con la Ubaldi, provocando il disappunto tuo e di Gattafoni, non mi permetto di sindacarli. In egual misura, non conoscendo i motivi per cui, altresì, il Commissario ha deciso di non ricevere e di non cenare con la Montali, preferisco non commentare. Se la cosa non ti aggrada, fattene una ragione. Posso solo immaginare che forse, dovendo scegliere tra le due, abbia preferito ascoltare prima chi dentro Palazzo Volpini c'é stato per 15 anni al cospetto di chi ci é stato 11 mesi. Ma la mia, é solo una supposizione senza nessun fondamento.

      Elimina
    5. Evvai Argano!
      Puoi continuare e fare pure la campagna elettorale alla Ubaldi.
      Esci allo scoperto e dai sfogo alla tua irrefrenabile simpatia per la signora.
      Chissà quanto soffrirai a non poterlo dire pubblicamente!

      Elimina
    6. Questo blog ha 4 anni di vita. Per due anni, quando governava la Ubaldi, sono stato considerato un "Riccettiano" di ferro. Poi ha comandato Riccetti e sono diventato un Ubaldiano di ferro.
      Io non sai quanto ti invidio: tu non hai questi problemi identitari.
      Eri un pirla e sei rimasto tale.
      Beato te.

      Elimina
  9. Argano la spiegazione è semplice , arrivato il caldo il Gattafone non riesce più a raffreddare i suoi bollenti spiriti ...

    RispondiElimina
  10. Non c'entra nulla, ma cosa si festeggiava ieri sera al Bar del Corso? C'erano parekki politici locali.....

    RispondiElimina
  11. Rosalba Ubaldi6 luglio 2015 17:12

    Non ho il piacere di conoscere l'avv. Angelo Gattafoni. Non entro nel merito delle sue elucubrazioni da troppo caldo o da età. Se io ho quasi 65 anni lui dovrebbe essere più "anziano" di me.
    Preciso che : non ho invitato il Commissario a casa mia. E vero mi piace cucinare per la mia famiglia e per i miei amici veri (e il Commissario non è mio amico) e mi riesce anche bene per la serie che quando le cose vengono fatte con passione riescono sempre bene, a chiunque. Se avessi voluto cucinare per chiunque avrei aperto un ristorante e questo non è nelle mie aspirazioni. Alle mie cene partecipano sempre i miei famigliari, marito o figlio che siano. Non ho mai amato e neppure avuto simpatia per i giochi di società, soprattutto quelli cretini, che siano di moda o classici e non "sollazzo" i miei ospiti se non con del sano e semplice cibo (l'espressione usata dall'avvocato è di pessimo gusto per qualsiasi donna di qualsiasi età e forse riferita ad esperienze personali che aborrisco). Altre affermazioni imbecilli non sono degne di risposta. Per tutti i sottintesi (neanche facilmente comprensibili) continuo a suggerire un bravo specialista, ma di quelli davvero bravi. In ultimo ritengo che sono criticabili tutte le scelte che ho fatto da amministratore e come tali sono sempre bene accette ma ritengo anche che della mia vita privata faccio esclusivamente quello che mi pare, come tutti, e quindi continuerò ad andare in vacanza dove mi pare, a fare gli acquisti che voglio, a frequentare solo chi mi fa piacere vedere, ad ospitare chi apprezzo e di sicuro non chi brinda alle disgrazie degli altri con buona pace di chi si fa i fatti altrui e ...rosica. Rosalba Ubaldi

    RispondiElimina
  12. Io penso che se il commissario è andato a cena con la Ubaldi sarà stato per sapere il suo punto di vista su qualcosa. Quello della Montali magari lo poteva avere dalla fidata segretaria che trova direttamente in comune. Oppure seguendo il pensiero di Gattafoni poteva trovare compromettente incontrare la sindaca bella. Che brutte espressionj però! Il personalino ma va! Come si permette?

    RispondiElimina
  13. allora ...1+1 ..fa..2 ....indiscreto ...questo...e indiscreto quell'altro, quello prima,.... dove c'era la vittima del delitto.... vuoi vedere che il suggeritore (gobbo) ...e' sempre lo stesso ...devo constatare che a una prima lettura dell'articolo(questo) ... nu l'eo capito..... ma riletto lentamente ...e analizzato ...posso affermare che' e' un autentico pezzo di bravura ..un vero cup de teatre..(se scrie cusci' ?). e come l'altro di pochi giorni fa ho incominciato a ridere .... longo sotta el tauli' del pc.... quindi secondo me ...per capillo be' ...questo ...bisogna leggerlo insieme a quell'altro.... dai Argano.... fai 1 +1 ....al passaggio che ..l'ex sindaca Montali non e' stata nnvitata dal commissario...che sarebbe poi pero' ndato a cena con la ex-ex sindaca Ubaldi....e naturalmont.... il cumune denominatore e' l'indiscreto che ce sguazza...
    ma poi... signor Gattafoni lei .... ha verificato le sue ..ehm fonti ? ... perche' la sig.ra Ubaldi sembra smentire .... ma si sa... sono solo illazioni.anche le mie .... su un blog dove l'anonimo e'... la norma ... come le sue fonti.

    RispondiElimina
  14. Mi sembra che solo uno stupido non arrivi a capire che se il commssario ha incontrato l'Ubaldi sarà stato per chiederle alcuni chiarimenti su delle situazioni che solo chi è dentro da molto tempo può fornirgli. Ciò non significa che ci sia per forsa del marcio sotto. Quanto all Montali che doveva incontrarla a fare: è stata qui un anno e non c'ha capito niente che informazioni vuoi che gli poteva dare.........

    RispondiElimina
  15. Se fosse vero, ha fatto bene il Commissario a scegliere di confrontarsi con l'ex sindaco più intelligente e capace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certe sviolinate mi danno l'impressione di arrivare tutte dalla stessa mano ......o famiglia.

      Elimina
  16. Caro Argano,
    hai pensato al fatto che il sig. avv. giornalista gattafoni stia utilizzando il tuo blog per farsi pubblicità?
    sta deliberatamente scrivendo co tanti pezzi di bravura solo per rendersi visibile, fuori dal piccolo orticello civitanovese?
    Tanto che la risposta più ricorrente a chi chiede spiegazione dei suoi articoli è quella di citare in quanti lo hanno letto: se lo leggono in tanti l'articolo è buono !! Peccato che internet insegna il contrario: il Pulcino pio è quello più visualizzato !!
    Attento, Argano, Attento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo confesso, io ho una mission: contraddire, argomentando, tutti quelli che sostengono che la Montali sia caduta per il Burchio. Se nell'intento di realizzare questa mission, faccio pubblicità gratuita a chi magari in certe occasioni non meriterebbe attenzioni, é un prezzo che pago. Ma qualcuno, la storia di Porto Recanati dal 22/11/2014 al 19/05/2015 la deve raccontare.....

      Elimina
  17. In attesa sentenza TAR .........si farnetica, si fanno illazioni.........

    RispondiElimina
  18. Argano, ma alla conferenza stampa della protezione civile di ieri sera non ti hanno invitato? Forse non sei abbastanza Montaliano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non ho ricevuto nessuna mail o telefonata o sms o whatsap di invito.
      La cosa non mi ha turbato più di tanto.
      Anzi, sotto un certo punto di vista, mi ha liberato da un peso, in considerazione del fatto che quando si parla di Protezione Civile a Porto Recanati il rischio di finire in tribunale è sempre molto alto......

      Elimina
  19. Mi complimento con la sig.ra Ubaldi. Intanto si distingue dagli anonimi e dai loro ruggiti da conigli, mettendoci la faccia. Poi, in mezzo ad una serie di insulti, dice anche qualche verità. Intanto afferma di non conoscermi, fatto del quale mi farò una ragione. Poi dice che sono più anziano di lei ed anche questo è vero, ma mi consolo con le tante signore che mi danno dieci anni di meno (purtroppo non Sabrina che mi conosce da quando aveva sette anni). Infine non nega la cena, pur dichiarando che non è avvenuta a casa sua. Ma questo particolare, che non cambia la sostanza del fatto, credo che sia consentito a chi, avendo velleità satiriche senili, passa il tempo libero a fantasticare e cercare di mettere qualche dito nell'occhio....ovviamente nei limiti del lecito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono anonimo e ho tanto da perdere; lei non è anonimo e a quanto pare non nulla da perdere... vista la circostanza e la ridicola messa in scena da 4 soldi che montato sul nulla. Che tristezza cosmica.

      Elimina
    2. mi scusi avvocato ma ha mai pensato di farsi fare un test sul quoziente intellettivo? ha scritto e fantasticato su fatti senza senso; ha fatto insinuazioni pesanti su ospiti e invitati; si permette di rispondere con arroganza a chi giustamente mette in chiaro le sue posizioni...e infine si permette di dedurre, con una specie di perverso ragionamento da squallido giallista, che la cena sicuramente c'è stata solo perché non è stata negata. A questo punto io mi chiedo: se anche il fatto fosse accaduto, a lei che gliene frega?

      Elimina
    3. bravo anonimo 16.05, purtroppo siamo in molti nella tua situazione, e conoscendo la ubaldi.... meglio non dichiararsi.

      Elimina
  20. Visto che come dice bene l'Argano "Ma qualcuno, la storia di Porto Recanati dal 22/11/2014 al 19/05/2015 la deve raccontare....." cerchiamo anche di raccontare il prima e il dopo. E se il dopo è condito da una cena insolita, siamo tutti curiosi di sapere, conoscere e magari capire. Sono ignorante ma con tanta buona volontà.

    RispondiElimina
  21. ma sig.gattafoni ,lei non ha proprio nulla da fare ?

    RispondiElimina
  22. Era un complotto quando la Cicconi si incontrava a parlare con la Ubaldi e adesso poi che la Ubaldi va a cena con il commissario....mammamiaaaaa!
    Che scandalo!
    Signora Ubaldi per favore non risponda più a menestrelli che puntano i diti solo per una cena o per lo scambio di qualche parola in giro per il paese, non meritano nessuna risposta!
    Basta l'eco di una risata!

    RispondiElimina
  23. Qualcuno può spiegarmi che centra Gattafoni con Porto Recanati o meglio con la Montali ?
    Grazie

    RispondiElimina
  24. Un commissario che si rispetti non va a cena con nessuno e sarebbe bene che da destra e da sinistra si riconoscesse l'articolo come lesivo della figura della donna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto già la montali ha fatto una pessima figura... questo articolo glie la fa fare anche peggiore , visto che dice che neanche sa cucinare ...

      Elimina
    2. Nel privato uno fa ciò che caxxo gli pare! Mazza mazza tutti la stessa razza :-)

      Elimina
  25. Un commissario è persona che fuori dal lavoro vive come vuole fatevela finita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti è andato a cena con la Ubaldi, per ricordare i tempi dell'oratorio quando lui e la Ubaldi cantavano nel coro della Chiesa...anonimo delle 23:33 il tuo commento, aldilà dello pseudo articolo di Gattafoni, "è una cagata pazzesca". Che significa ciò che scrivi, che se non sei Commissario fuori dal lavoro non puoi vivere come vuoi?

      Elimina
    2. Che palle. Se sono andati a cena penso che abbiano parlato di Porto Recanati e non ci vedo niente di strano. Oppure dobbiamo essere noi a dirgli con chi parlare? Io sono stato ricevuto insieme ad altri. Prima o poi parlerà anche con la ex. È che cavolo!

      Elimina
  26. Come al solito poi esce fuori che per essere al di sopra di ogni sospetto anche per fare il commissario devi essere un eremita, un asociale.
    Tipico pensiero da cattocomunista e ultimamente anche grillinoincallito.
    La libertà e' una parola sconosciuta per questa gente!

    RispondiElimina
  27. gattafoni non sa cosa sia la satira,non fa ridere nessuno.
    chi ha paura che il commissario accrediti di un futuro politico la ubaldi?
    quando si voterà nessuno avrà dimenticato come ha governato,il tempo passa e riproporrete la stessa candidata già mandata a casa?
    ma fateci il piacere...
    fra i giovani il primo partito è il movimento 5 stelle,con un candidato forte il futuro è loro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti voi non candiderete Poeta ma la Traferri

      Elimina
  28. Nessuno ha pensato che forse il Commissario, sicuramente molto più ferrato in materia di TAR rispetto alle tante inutili elucubrazioni dei commentatori di questo blog, abbia intuito che sul Burchio presto si riaprirà una partita importante? Magari sta passando al setaccio tutte le informazioni relative a questa vicenda. Intanto ieri sera, vi do questo SCOOP, nei pressi del bar Delizia, sono stati visti passeggiare in maniera molto riservata, un noto esponente del PD locale, assieme all'Arch. Biagioli, quello del Burchio. Secondo voi anche per questo democrat locale, vale il principio che fuori del lavoro (comunque è pensionato), può incontrare chi gli pare, oppure "gatta ci cova?"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gatta ci cova, eccome se ci cova, infatti hanno fatto cadere la giunta.... spero solo che alle prossime elezioni il paese si ricordi su molte persone che si deiniscono "politici" mentrew sono bandiere al vento

      Elimina
  29. Non aver capito il senso dell'articolo dell'Avvocato Gattafoni,significa avere poca dimestichezza della lingua italiana.
    Oppure..........
    E' il caldo Argano,e' il caldo.
    Se poi manca l'obiettività,la miscela è bestiale.
    Vai al mare che è meglio,oppure in ferie se il lavoro ti opprime.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma se invece di scrivere tutte queste puttanate, ci spiegavi l'articolo (in tutti i suoi passaggi, ovviamente), non era meglio per tutti?

      Elimina
  30. Certo che era meglio se spiegava ma stanno sui tizzoni ardenti perchè arriva sentenza TAR.

    RispondiElimina
  31. Frequente il pensiero " il commissario al di fuori del lavoro vive come e dove vuole".
    Principio molto,troppo, spesso usato ed abusato dalla politica.
    La parola "opportunità" è stata invece cancellata dal vocabolario.
    E' opportuno che un funzionario del Governo,che deve svolgere il suo compito con necessaria imparzialità, abbia incontri istituzionali a tavola?

    RispondiElimina