QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

mercoledì 15 aprile 2015

QUANTI PD?

Recentemente ci stiamo chiedendo quanti PD ci siano a Porto Recanati. Si, lo abbiamo capito, ce ne è uno ufficiale, uscito dalla assemblea congressuale del 22/2/2015. Che a maggioranza ha votato una linea (la creazione del gruppo consiliare autonomo PD) e ha sconfitto una minoranza che, se abbiamo capito bene, aveva presentato una mozione di sfiducia corredata da firme di iscritti, per poi uscire dalla sede del partito e non votarla. (e la cosa è alquanto bizzarra, se consentite)

Ma quella minoranza vive e vegeta. E si ritiene rappresentata dall' (ex, per il momento) Assessore Dezi. Che manda mail con un indirizzo "iscrittielettoripd@virgilio.it". E che dice di parlare con Sara Giannini, con Silenzi e con Comi. Insomma con persone che nel PD provinciale e regionale hanno avuto o hanno ruoli dirigenziali importanti.

Ora, per la chiarezza del caso, sarebbe forse meglio che a Porto Recanati, come nel resto dello scibile umano, di PD ce ne fosse solo uno. E che i comunicati a nome del Pd provenissero da un solo versante. Perchè pubblicare un comunicato del PD e nel pomeriggio dover pubblicare il comunicato del PD bis che lo contesta e lo contraddice, è operazione da onanismo cerebrale che alla fine annoia. E se qualcuno intende rappresentare un PD bis, non essendo autorizzato a farlo, forse è meglio che venga segnalato agli organi di garanzia e vigilanza del partito per le successive azioni di competenza previste da statuto.

Se Dezi usa il nome del partito essendo sfiduciato da una assemblea congressuale, forse è il caso che venga espulso. O redarguito. O reintegrato, fate voi. O che il PD 1 si faccia da parte e lasci il posto a Dezi e il suo entourage.

 

In ogni caso qualcuno se la deve smettere di rappresentare il PD BIS. Perchè non può e non deve esistere il PD bis.

 

Che si faccia chiarezza. Che Dezi, e Antonella Cicconi e il PD 1 e 2 facciano chiarezza.

Anche per lo stesso partito, è assolutamente ridicolo quello che sta succedendo.

 

Specificato questo, sembra che stasera ci sia una riunione di maggioranza da redde rationem. Alla quale non sembra sia stato invitato Gaetano Agostinacchio. Rumors provenienti dal Palazzo ci dicono che il Sindaco Montali, con una marcia indietro che non gli è propria e che costituisce una novità assoluta (normalmente

Sabrina sbaglia e conseguentemente difende contro tutto e tutti i suoi errori....), sia scesa a patti con il suo vice sindaco Riccetti. Scoffessando pertanto una linea e decisioni prese fino ad ora. Se così fosse l'asse della maggioranza si sposterebbe su UPP. Ieri nel contempo, su Facebook un paio di assessori hanno inviato pizzini sublimali. Uno dei quali, ci ha già anticipato che rimarrà semplice consigliere e non accetterà più deleghe. In solidarietà all'amico Agostinacchio. Proprio quest'ultimo, che nel comunicato e nella conferenza stampa delle dimissioni ( da presidente della Farmacia), ci aveva fatto sapere di agire in quel modo per manifestare concretamente la propria solidarietà al sindaco, alla notizia che lo stesso sindaco potrebbe relegarlo al quasi nulla propendendo sulle posizioni di Riccetti, potrebbe reagire molto male e non "mandarle a dire...".

 

Sapremo nelle prossime 36 ore....

 

 

 

26 commenti:

  1. L'unica cosa che ricavo da ciò è l'ennesima conferma ( se mai che ne fosse bisogno!) che il Pd è un partito allo sbando, un'accozzaglia di persone dove ognuno coltiva il proprio orticello privato esclusivamente per carriera politica personale.
    D'altronde a livello nazionale l'unico collante è la permanenza della legislatura con conseguente erogazione dei relativi compensi, come Razzi aveva confessato da tempo.
    Che la politica, rectius partitica, da anni vive di solo questo non è una novità, il "corpo estraneo" Riccetti ed i suoi fedeli ha contribuito ad evidenziarlo.
    A prescindere da come ognuno la pensi politicamente sarebbe politicamente utile per la cittadinanza dare man forte a questo gruppo per tentare di mandare a casa una certa quantità di vecchi politici.
    Come si può accettare che una una amministrazione comunale rimanga ostaggio di personaggi privi di qualsiasi competenza e senza una coerenza etica e politica?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No caro anonmo, al PD tutti ambiscono , specie in campagna elettorale , dove il tuo caro Riccetti ben volentieri si spaccia per rappresentante del PD, se non lo facesse prenderebbe la metà dei voti , ma tranquillo la prossima volta il simbolo PD sarà in un'altra lista.

      Infatti i corpi estranei come li chiami te sono quelli più affamati di pltrone

      Elimina
    2. In effetti siete talmente a destra che sicuramente vi presenterete da un altra parte. cambiate verso. Al posto di fare qua qua, farete quacquaracquà

      Elimina
    3. Caro 8.14, ci vuole una bella dose di cinismo o, al contrario, di ingenuità per dire che bisogna dar men forte a Riccetti e compagnia per mandare a casa chi fa politica alla vecchia maniera. Tu vorresti promuovere la volpe UpP a guardiano del pollaio Porto Recanati, senza sapere che le volpi mangiano le galline. Che cosa ti fa pensare che la volpe UpP no aggredirà la gallina? L'esperienza di questi dieci mesi ci dice l'esatto contrario. Trovati altri campioni se vuoi che l'opportunismo scompaia dalla politica locale.

      Elimina
  2. pieno accordo con te,mai più il voto o il sostegno ai vecchi partiti,mandianoli tutti a casa ..a cominciare dalle regionali

    RispondiElimina
  3. Caro anonimo delle 8:14 il PD di Porto Recanati non è un partito allo sbando, è fatto di persone che volontariamente spendono il loro tempo e denaro gratuitamente, anzi rimettendoci spesso di tasca propria. Ma la cosa che stupisce di più è che tutti sono pronti a giudicare stando con il dito puntato e magari a cambiare poltrona da anonimi senza metterci la faccia e magari a fare anche peggio se fossero allo stesso posto. E il problema non è solo il compenso che fa gola alle persone ma la crisi dei valori etici che le persone non hanno più. La politica è servizio è come fare volontariato in un associazione, ma c'è sempre qualcuno che scappa via con la cassa e qualcuno che si reinventa le regole perchè vuole fare come gli pare. Allora solo perchè ci sono anche queste persone non possiamo buttare via tutto. Anzi ti aspettiamo caro anonimo delle 8:14 se ti vuoi adeguare ai valori delle democrazia e trasparenza senza voler fare come ti pare???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con il vostro volontariato tenete in vita una associazione marcia senza più remore a comportarsi come si comportano i Vs . dirigenti. Se la Vs. aspirazione non fosse quella di emulare per avere vantaggi personali andrete di corsa a giocare a bocce!

      Elimina
  4. Anonimo 8.14.
    Competenza e coerenza etica e politica regnerebbero in UPP?
    MA DOVE SEI VISSUTO FINO AD OGGI?
    L'unica ACCOZZAGLIA(nel senso vero della parola, nel tuo caso, insieme disparato di idee) ce l'hai tu nella testa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Mannoio,
      certo che l'educazione non è il tuo forte.
      Faresti meglio a pensare alla tua testa visto il modo incivile che hai di esprimerti.
      Non meriti nessuna risposta se non il rilievo alla tua ineducazione.

      Elimina
    2. Veramente ho usato la stessa parola usata da 8.14.
      Quindi se sei tu il succitato anonimo non sei meglio di me.

      Elimina
  5. giusto.
    di razzi locali ce ne sono fin troppi ed è ora passata che se ne vadano ,in quanto razzi , il più lontano possibile.

    RispondiElimina
  6. Dire ad un cattolico che GESU' CRISTO è MORTO DAL FREDDO lascia il tempo che trova così come dire che ci sono due PD, non basta aprire un indirizzo email e mandare messaggi o fare qualche telefonata per giunta ad amici che sono conosciuti da tempo (non mi dilungo su questa amicizia) per far parte di un partito, bisogna invece partecipare alla vita di questo partito, ai suoi direttivi, alle sue segreterie, alle sue assemblee. Bisogna adeguarsi al volere della maggioranza degli iscritti e bisogna aderire ai gruppo del PD quando questo viene democraticamente costituito. Caro Argano ti annuncio ufficialmente che i seguaci di Dezi sono quasi tutti fuoriusciti dal PD e per quelli che sono rimasti è iniziata la procedura per l'espulsione ad iniziare dallo stesso Dezi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E chi li espelle? Comi? Ah ah ah .....faranno un altro circolo

      Elimina
    2. Hai la stessa risata che si è sentita dalla provincia alla regione quando e' arrivata la mozione di sfiducia!

      Elimina
    3. Stessa risata alla richiesta di espulsioni

      Elimina
    4. Il Pd non può espellere nessuno.
      Ma se a quanto ho sentito un suo assessore si è rifiutato di seguire il suo gruppo e per di più si è dimesso dalla carica ottenuta grazie al suo partito, senza prima consultarsi con il suo direttivo l'assessore ha fatto una gran c.....a.

      Elimina
  7. Questa volta sabrina ha dovuto fare dietro front se no perde la sua amata poltrona ed indennità.

    In ogni caso sarà sempre schiava di qualcuno poiché salvo ingresso di poeta i socialisti rimangono necessari per la tenuta della maggioranza.

    Ancora una volta riccetti e socialisti oarlano solo di poltrone e deleghe.i problemi reali del paese quelli non se li fila nessuno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti qualora il plurilaureato e decorato per alti meriti sociali sig. agostinacchio
      qualora convertito al passo indietro per piena fiducia al sindaco ,dignità, bla...bla...
      cosa prepara con la sua band come contropartita?
      non credo se ne starà con le ma in saccoccia o solo col cane al guinzaglio!

      Elimina
    2. purtroppo la politica è morta da un pezzo
      solo quando correttezza, trasparenza, meritocrazia , servizio autentico ragionevolmente retribuito, torneranno ad essere i capisaldi la gente comune può capire , collaborare , tollerare.
      fino ad oggi tutto si crede possa essere risolto contando le teste dei cittadini (voti) come pecore , pronti a spartirsi la fetta di torta secondo convenienza .
      che tristezza
      il fondo non arriva mai.

      Elimina
  8. Questa volta Sabrina si è consegnata completamente a Riccetti. Come dire che Riccetti non avrebbe mai vinto le elezioni come sindaco, ma farà il sindaco al posto di quella eletta liquidando gli avversari che sono stati i polli da spennare. La segretaria continuerà a tirare i fili di questo teatrino tirando ora per uno ora per un altro e al sindaco non resta che rimettersi un po' in sesto e riservarsi alle manifestazioni pubbliche ed alle foto. Non era quello che ci aspettavamo ma si vede che di più non ci meritiamo.

    RispondiElimina
  9. Il PD ? Ma che aspetta ancora a prendere le sue iniziative? che la Montali li prenda a calci in culo? E Dezi? O si adegua al PD o non è PD. Non può continuare a fare come gli pare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dezi,canaletti,fiaschetti e dopo la foto dei tutti insieme appassionatamente palestrini e paese vero (ma non ci credo ) sono carne o pesce ?
      forse vegani non ancora convinti?

      Elimina
  10. Cioè che fa poeta?????....

    RispondiElimina
  11. P D = Partito Dezi !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È partito ? Dove è andato in cina un'altra volta? Era meglio rispetto alla figura che ha fatto

      Elimina
    2. hai ragiò , a forza de fa scalo na volta qua na volta là , non se raccapezza più
      allora da persona bella ,braa e bona fa meio a pià armi e bagagli e a nda a casa sua sennò nun truamu più el drittu tutti quanti
      sti giorni ce dole a tutti la testa e nun cemu mancu un presidente de fermacia cumunale per dacce qualche pasticca a prezzi scuntati

      Elimina