QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

venerdì 3 aprile 2015

NOMINA AGOSTINACCHIO: IL COMUNICATO DI UPP

Riceviamo e pubblichiamo da Uniti Per Porto Recanati

 

A noi sembra un comunicato dove si asserisce il nulla. Si, certo, un po' di malcontento. Passerà con le feste di Pasqua. E torneranno a sorridere tutti insieme ai consigli comunali.

L'ARGANO

23 commenti:

  1. Frana a Palazzo Volpini!!! Chiamate la Protezione civile, i Vigili del fuoco....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse la Protezione civile è meglio lasciarla fuori.

      Elimina
  2. A me non sembra proprio irrilevante.e' una chiara presa di distanze dalle posizioni del sindaco e del psi ,bollato come autore dei maneggi più sporchi della partitocrazia vecchia.la Montali saprà far finta di niente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevano fatto la stessa cosa con il caso Canaletti. Se agli annunci e ai comunicati non seguono poi atti concreti perdono in credibilità

      Elimina
    2. Devono minacciare la crisi, integerrimi ed intransigenti fino in fondo.

      Elimina
  3. Riccetti vuol mettersi alla testa delle truppe scontente del sindaco ed approfittare del livello massimo di impopolarità che si registra ora.
    Affonda il colpo Lorenzo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Affonda il colpo!
      Ma se ce stanno dentro con tutte le scarpe.
      O questi de Upp hanno 6 consiglieri, ma quale ingoio del rospo ce venite a racconta.
      Adesso fate i verginelli ma se volevate con 6 consiglieri tenevate per le palle l'amministrazione dopo aver fatto fuori il PD.
      Siete complici del disastro perpetrato fino ad oggi, anzi i maggiori responsabili!

      Elimina
  4. C.v.d Il sindaco e il PSI tengono per le palle Riccetti e compagni che pur di occupare le poltrone ingoiano tutti i rospi che il PSI gli mette nel piatto. Sanno che se vanno a casa non avrebbero nessuna possibilità di essere rieletti e allora.........W Sabrina

    RispondiElimina
  5. Ma che razza di comunicato e'.
    Sfiduciano il sindaco per il metodo farmacia e il caso canaletti poi però dicono che tenteranno di convertirla!
    Il coraggio di mandarla a casa non ce lo hanno altrimenti politicamente sarebbero finiti, ma ormai è tardi.
    Se il rospo di canaletti - pacella non vi piaceva avevate un consiglio comunale pubblico per dimostrarlo.
    Adesso e' tardi e con questo comunicato avete fatto proprio ridere.
    Bastava scrivere " vorrei far cadere la giunta ma poi quando mi ricapita?"
    Non siamo tutti scemi e i 1500 voti presi ve li siete giocati quasi tutti.....e voi lo sapete!

    RispondiElimina
  6. Riconsegnate le deleghe nelle mani del Sindaco, altrimenti siete "chiacchiere e distintivo". Reboli e compagnia cantando hanno dato l'ultimatum a Riccetti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono tutti penultimatum. Non altro.

      Elimina
  7. ----->
    Vorrei che intervenisse il giornalista trevisani esperto in frane e smottamenti per chiedergli: di quanto è successo a palazzo Volpini come lo possiamo definire una frana, un dissesto o uno smottamento lieve?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La battuta ci sta e l'apprezzo, ma la verità sul mio articolo sulla frana non la scriverò su questo blog, e comunque non la metterò in piazza. Argano però la conosce e ha gli strumenti per garantire che sono stato corretto coi lettori. Giusto, Emilio?

      Elimina
    2. Alessandro, come sai faccio già una discreta fatica a difendermi dai copiosi attacchi che mi arrivano da ogni dove. Hai fornito il tuo indirizzo mail, chi vuole può scriverti. E sono certo che tu avrai tutte le argomentazioni per riapondere ad eventuali critiche.

      Elimina
    3. In effetti non mi ha scritto nessuno. Si vede che a qualcuno piace parlare di dietro e adopera questo blog per sfogare frustrazioni e rabbia in anonimato. Sempre contro qualcun altro che si vuol prendere di mira, chiaramente.

      Elimina
    4. Che senso ha scrivere in privato ad un giornalista quando palesemente trascurando le più ovvie realtà riesce a vedere frane inesistenti (tre metri per decine di metri secondo lui) ed a a mettere in campo gli scenari più cupi, pubblicando il tutto senza un minimo di verifica preventiva...
      A fargli le precisazioni in privato equivale a fargli un favore. E' in pubblico (su questo blog) che deve rispondere...
      Aldo Storani

      Elimina

    5. Io non ho messo in campo nessuno scenario, le mie spiegazioni coinvolgono altre persone, solo perciò non ne scrivo qui. E non sono solo spiegazioni cui dover credere sulla fiducia, ho anche le prove che mi "assolvono". Certo che per un giornalista è un paradosso, ma per serietà e professionalità evito il chiarimento in pubblico. E può capire quanto mi brucia!

      Cmq adesso che ci siamo presentati ci possiamo incontrare, anche con testimoni, e chiarire la cosa. Sennò, signor Aldo, creda ciò che vuole, vorrà dire che ha solo bisogno di un pupazzetto da infilzare su internet ogni tanto.

      Elimina
    6. Ah mi preme dire un'altra cosa.
      Un mese fa mi chiamarono delle mie fonti e mi dissero che al Burchio era caduto questo e quello. Io sono andato di giorno, non ho visto nulla e non ho scritto nulla, mentre altri giornali parlavano di frane e mettevano una foto generica.

      Ma in generale sarebbe bello focalizzarsi sui problemi invece che sulle persone a Porto Recanati. E trovo imbarazzante raccontare ad amici e conoscenti di fuori regione il fatto che una città si preoccupa di capire se il 28 marzo è smottato qualcosa, se Bufalari o Trevisani l'hanno detta giusta ecc. E invece il fatto che quella è comunque zona franosa, certificata da Iffi e Pai, viene messo tra parentesi, come se ci fosse bisogno di un botto stanotte per capire che per un principio di cautela è meglio non costruire in un'area come quella. Che disgraziati che siamo.

      Elimina
  8. Riccetti bla..bla...bla... la tua campagna elettorale io la ricordo benissimo dovevi affrontare il grave problema delle FACILI FALSE RESIDENZE puoi dire con tutta sincerità che cosa si è fatto fino ad ora? a me risulta un NULLA DI FATTO ANZI! c'è una zona a sud del paese invasa, una via dove la metà dei RESIDENTI NON RISIEDONO eppure gli stessi appartamenti sono affittati (in nero si intende) a gente poco raccomandabile, ne abbiamo parlato + volte della situazione, io ci credevo, non ho notato nessun cambiamento in via bocci ( scritta in minuscolo chissa xchè) non sono la sola a protestare (regolarmente residente) vogliamo cambiare x davvero?

    RispondiElimina
  9. Essere socialista significa difendere i lavoratori, i giovani e i piu' deboli. E' per questo che non si deve mai perdere di vista la via maestra della sinistra che deve essere sempre attuale alle condizioni storiche del momento. Si deve lottare per costruire il proprio futuro! parlare sempre del PSI attribuendolo ad Agostinacchio & C. non è accettabile sono oltre 10 anni che è uscito dal PSI e ancora si seguita ad etichettarlo tale fatevene una ragione e lasciate stare il PSI che ha valori ben superiori del comportamento di Agostinacchio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I socialisti sono responsabili del degrado della politica e del paese.gli insulti che mi vengono in mente occupano dieci megabyte. Ritrovate il senso della vergogna e state nascosti e in silenzio per altre sette generazioni.

      Elimina
  10. occupiamo il comune !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. incomincia tu che a me mi vien da ridere. BUFFONE! scrivi una cosa così grave e ti nasçondi dietro l'anonimato.

      Elimina