QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

venerdì 20 marzo 2015

PLEIN AIR - LE RISPOSTE DELL'ASSESSORE FIASCHETTI

Inerentemente al post di stamane, l'Assessore Attilio Fiaschetti, in qualità di redattore del bando relativo alla Plein Air ci ha chiamato specificando alcune cose:

- nel bando definitivo verrà specificata la durata massima della permanenza dei Camper nello spazio "Plein Air" che NON derogherà a quanto abbiamo capito a quanto previsto come opzione dalla Legge Regionale e sarà pertanto stabilito in 48 ore.

Stamane, inoltre, come blog, abbiamo inviato la sottonotata domanda, via mail, all'Assessore Canaletti (riportiamo fedelmente):

"Gentile Assessore Canaletti, sa dirci se la Pro Loco di Porto Recanati, presidente Marco Pacella, parteciperà all'asta per la assegnazione della Plein Air?"

L'assessore Canaletti ha girato la questione all'Assessore Fiaschetti (che evidentemente è competente in materia) che ci ha risposto, sempre per via telefonica, che la Pro Loco parteciperà al bando solo se risponderà a tutti i requisiti richiesti, ovvero aver saldato ogni debito con l'amministrazione comunale. 

Abbiamo fatto presente all'Assessore Fiaschetti che tale obbligo potrebbe facilmente aggirarsi considerando per buoni, lavori stimati ma non fatturati e documentati. E l'Assessore ci ha riferito che la cosa verrà gestita con la massima rigidità e puntiglio. Senza fare sconti di sorta a nessuno.

Ovviamente, aspettiamo gli atti. E, soprattutto, la carta che canta.

Ricordiamo a tutti, per la cronaca, che il Presidente Pacella, nel famoso suggerimento postato via Facebook all'assessore Canaletti scriveva, tra l'altro:

"L'accordo con Atp è comune e lo possiamo rispettare soltanto con la gestione del Plein Air"

Per quanto sopra, pertanto, l'ipotesi che il Presidente dalla Pro Loco prenda nuovamente in gestione quel pubblico sito, è ancora in piedi.  E allora subentra una domanda abbastanza fisiologica:

"Se Marco Pacella si dovesse riappropriare per ulteriori dieci anni della gestione di quell'area, secondo voi, i portorecanatesi,  penseranno che il suggerimento postato su Facebook da Pacella a Canaletti, è andato a buon fine, oppure no??"

Perchè a volte, certe scelte, le detta il buon senso....


Vi terremo aggiornati.

Sotto: foto dell'area interessata.






18 commenti:

  1. fiaschetti attilio20 marzo 2015 10:20

    Precisazione doverosa:il bando lo fa il Vice Segretario,il sottoscritto ha portato la delibera in giunta. grazie al Sindaco e il lavoro degli uffici verrà sistemata una situazione che era scaduta dal 2010

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ......essendoci un precedente da oggi tutti potranno pagare le tasse alle casse comunali dopo 5 dico CINQUE anni?????? NON si potranno fare differenze di trattamento, a tutti o a nessuno, io ho capito questo!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
    2. Bravo giusta osservazione. Dillo a chi non ha fatto pagare in tutti questi anni.

      Elimina
    3. A chi? ai tuoi amici ? una tiratina alle orecchie ci sta bene e se tutta questa storia fosse vera si dovrebbero solo VERGOGNARE, comunque non siamo messi bene neanche con i nuovi.
      Quanta generosità per alcuni, 2 pesi 2 misure complimenti amministratori.

      Elimina
    4. Puoi riportare i due pesi e due misure? Fatti concreti e non solo illazioni, altrimenti non rendi un servizio ai vari utenti del blog. Grazie

      Elimina
    5. Vorremmo solo sapere che fine ha fatto Canaletti, se fossi stato in lui (e grazie a Dio non lo sono) avrei indetto una conferenza stampa e chiarito il tutto apertamente. Se non lo ha fatto è perchè ha la coscienza pulita come le mutande di un minatore il giovedì sera.

      Elimina
  2. bella foto Argano. ma se la foto la fai dal sottopasso vedi che è una topaia.

    RispondiElimina
  3. oggi abbiamo assistito alla presentazione delle dimissioni del ministro Lupi, dimissioni che tutti hanno invocato e che alla luce dei fatti risultano essere un atto dovuto almeno per rispetto della carica che ricopriva e per il rispetto verso le istituzioni, poi vedremo se e come il ministro verrà coinvolto nel proseguo delle indagini. A Porto Recanati un semplice assessore si permette di considerarsi esente dal presentare le dimissioni dopo la deplorevole pubblicazione sulla sua pagina fb di quel messaggio che tutti conosciamo. Non contenti di ciò il Sindaco (vedi Premier) invece di liberare il campo da qualsiasi dubbio, ne prende le difese avvallando l'accaduto come un nulla di fatto. Se continuiamo il parallelismo viene da se che se è ooportuno che si dimetta un ministro lo è ancora di più che lo faccia un semplice assessore...... e se è giusto che il capo del governo chieda ad un suo ministro un atto di responsabilità è ancora più giusto che lo faccia il sindaco. se questo non è, significa forse, che a porto recanati siamo esenti dal sentore nazionale sulla trasparenza dei nostri amministratori o che, forse, il sindaco non ha la forza di imporre questa scelta come un atto dovuto?

    RispondiElimina
  4. Lo svicolare di Canaletti è vergognoso. Non ha niente da dire perché non é di sua competenza????. Lui entra nel merito con tutte le scarpe,altroché! in caso contrario Pacella non si sarebbe scomodato a contattarlo con tanta urgenza su facebook "non potendolo raggiungere via mail". I cittadini stanno ancora aspettando chiarimenti accettabili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....ahahahahahahahah: spetta e spera che Taccò chiarisca, ma come ce pensi, famo passà el tempo che la gente se scorda: vecchio metodo PSI e DC

      Elimina
  5. Mamma mia!! Guardano sempre al passato sono letteralmente ossessionati e schiavi all'inverso di Rosalba! Sintomo di implicito e indotto ma lampante senso di Inferiorità. Mi fate tenerezza, anzi proprio NO!

    RispondiElimina
  6. Scusa Argano, ma quale sarebbe la competenza di Fiaschetti? Che competenze ha Fiaschetti? 100 voti e fa l'assessore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fiaschetti a casa, dimissioni subito per essere assessore solo xon 100 voti

      Elimina
    2. Grande imprenditore, grande business man consulente commerciale tra varie multinazionali. Uomo di sicura affidabilità ed esperienza. Millantatori....

      Elimina
  7. Ma un presidente della pro loco che ha debiti con l'amministrazione, può fare il presidente della pro loco. La domanda è rivolta all'Argano.

    RispondiElimina
  8. Ma un presidente della pro loco può essere presidente della stessa viste le moltissime attività lavorative dello stesso, non c'è conflitto di interessi? Domanda rivolta all'Argano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Pro Loco è una associazione privata. Il Presidente della Pro Loco è un lavoratore autonomo. Non so quali siano le sue "moltissime attività lavorative". Per cui mi rimane molto difficile risponderti. Fino a quando il Presidente della Pro Loco viene trattato dal Comune come tutti gli altri cittadini, non ci sono problemi.

      Elimina