QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

lunedì 17 marzo 2014

L'EVOLUZIONE DELLA SPECIE

Ne succedono di cose in un fine settimana. Proviamo a riepilogare?

Il PD ha ufficializzato il suo candidato sindaco. Come vi abbiamo detto, si tratta di Sabrina Montali. E la coalizione che la appoggerà sarà formata dallo stesso PD (o meglio, quello che rimane del PD), SEL, Alternativa Civica (il movimento di Fiaschetti) e Paese Vero (il movimento di Agostinacchio).

Prima notizia che ci toglie il sonno: FAR non esiste più. Già, Rovazzani e la sua Porto Recanati a Cuore non aderiscono al progetto. Si sono trovati l'accordo fatto e il nome del candidato sindaco sul tavolo senza che nessuno li avvertisse. Viene da chiedersi: ma i tre di FAR, almeno il numero di cellulare se lo erano scambiato prima di presentarsi alla stampa, qualche mese fa, in un bar del centro, come una unica entità politica? Forse no. Forse ai tempi spinti della comunicazione del web, di whatsapp, Facebook, sms, loro comunicavano ancora con i segnali di fumo. E non hanno avvisato Rovazzani delle scelte che si stavano compiendo. Ne prendiamo atto.

Seconda notizia: il PD non esiste più. Il suo direttivo si è sgretolato nell'ultimo mese. In questo ultimo periodo sono fuoriusciti dal direttivo sbattendo la porta Brandoni, Tiseni, Cabiati, Tonon e Maggini. Non sappiamo, non conoscendo lo statuto del partito, se il direttivo in carica abbia il numero legale per sopravvivere dopo tutte queste defezioni. Ma a prescindere da ciò, il dato politico é chiaro: a Porto Recanati si confermano due anime del PD. La prima riconducibile a Lorenzo Riccetti. La seconda riconducibile ai Mangiaterra, Perna, Cicconi e alcuni vecchi e noti consiglieri di opposizione i cui nominativi sono sulla bocca di tutti. Scrivere dunque, come ha fatto il Corriere Adriatico, che il PD ha deciso all'unanimità per questa candidatura e per questa opzione politica é falso. Il PD é spaccato. In due anime assolutamente antitetiche. E questo, come nel 2009, avrà riflessi elettorali.


Terza notizia. La candidata sindaco, Sabrina Montali, nel 2009 era candidata nella lista per le elezioni provinciali "Una Forza per Cambiare" di inequivocabile area di centrodestra. Con tutto il rispetto per l'avvocato Montali, non sarebbe stato più consono trovare un candidato sindaco con una identità politica chiaramente più definita? Viene da pensare, altrimenti, che la Montali sia la perfetta sintesi della ideologia politica di alcuni rappresentanti che la sosterranno: abituati con estrema naturalezza nel passare da destra a sinistra (anche estrema, visto che Sel fa parte della coalizione)

Quarta notizia. É ufficiale: Sel e Fiaschetti sono sposi. Non ditelo a Tosi, sindaco di Verona e idolo di Fiaschetti, potrebbe prenderla molto male..... Ma non ditelo neppure a Vendola. Penserebbe di trovarsi in un infinito incubo.

 

 

 

 

 

98 commenti:

  1. 1)Rovazzani può sempre rientrare e anche Riccetti come scritto nel comunicato.
    2)Riccetti è un membro della società civile mai iscritto al PD.
    unanimità è giusta perché i signori vistosi in minoranza si sono dimessi prima della votazione lasciando il direttivo in numero legale.
    purtroppo la loro era una visione personale di amicizia e non politica(Riccetti sindaco a tutti i costi)
    3)la candidata sindaca a partecipato alle provinciali del2009 in una lista civica solamente perché parente stretta di uno dei membri dell'allora coordinamento.
    4)le idee a livello locale del signor fiaschetti e di Sel sono molto simili e vicine.non vedo dove sta il problema.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1) Non si è scritto da nessuna parte che Rovazzani non possa rientrare.
      2) Il PD ha una discreta area nel paese che è nelle posizioni di Riccetti. Non prenderne atto è un suicidio politico. Da sempre il PD è spaccato in due fazioni. Lo era anche nel 2009 quando parte dei simpatizzanti PD hanno fatto campagna elettorale contro Riccetti. Negare questo è negare l'evidenza. Nota a tutti.
      3) La candidata sindaco, persona rispettabilissima, ha sposato nel 2009 le idee di un candidato di palese area di centro destra. Non divento milanista perchè ho un fratello che tifa per i rossoneri. Se amo la Juventus, continuo a tifare per la Juventus.
      4) Le idee del Signor Fiaschetti possono sposarsi con quelle di SEL. Ma Tosi e Vendola, oggi, se sapessero, passerebbero una brutta giornata.....

      Elimina
    2. il problema sta che a sinistra si doveva arrivare ad un'unica candidatura,se non si è stati capaci di fare le primarie (grazie ai dirigenti illuminati del Pd) adesso risparmiateci il ripetere i soliti errori,finchè non avremo il ballottaggio a 15.000 abitanti regaliamo ancora il sindaco alla dx , stavolta ancora più spregiudicata e deleteria per il bene del paese...anzi della città.

      Elimina
  2. Bravo Argano. Condivido in pieno la tua analisi. Ricordo inoltre che Fiaschetti è uscito dall'attuale maggioranza che amministra Porto Recanati perché la Ubaldi in provincia era candidata insieme al PD mentre Agostinacchio nei circa venti anni di consigliere comunale prima è stato con il centro sinistra poi è andato con il centro destra(lista Ubaldi) e infine è ritornato a sinistra. E si perché la lista che sostiene la Montali è marcatamente di sinistra, il centro non c'è. Porto Recanati a Cuore ha dimostrato serietà e coerenza nella sua scelta perché nonostante sia un movimento civico penso che nulla abbia a vedere con la sinistra. Speriamo che le persone che vanno a votare sappiano queste cose.

    RispondiElimina
  3. Se parliamo di provinciali l'ultima volta gli elettori del pd hanno eletto presidente Pettinari ed il consigliere provinciale a porto recanati Rosalba Ubaldi

    Ma vi viene mai in mente che ogni tanto si possa cambiare idea?

    ma no siamo a porto recanati dove si deve essere marchiati a vita ... con questa mentalità ci meritiamo niente più che vento del sud.

    Comunque caro argano se per far piacere a riccetti ti rimane solo da dire sel fiaschetti ... la colaizione creata è molto buona

    sel fiaschetti dici? Che c'è di strano poi ... nel 5 stelle a livello nazionale è pieno di situazionj così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Movimento 5 stelle nazionale è nato con l'intento di catturare consensi sia a destra del popolo disinnamorato della politica. E dei danni che questa ha fatto.
      Nel post non si è solo raccontato di Sel e Fiaschetti. Si è argomentato. Cosa che altri organi di stampa non fanno mai.

      Elimina
  4. Nessuno nega,che riccetti abbia una rappresentanza in paese,proprio per questo nei vari incontri gli sono stati offerti a lui e ai suoi consiglieri di poter restare in lista,ma ancora aspettiamo una risposta,tranne i suoi fans all'interno del direttivo che hanno sempre tirato per la candidatura a sindaco molto palesemente.

    RispondiElimina
  5. Ennesimo suicidio politico dei sigg.ri magnaterra, cicconi e perna: bene bene. Spero che si tolgano dalle p**le una volta perse le elezioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanti se ne sono dimessi dal direttivo dopo la figuraccia con Riccetti 5 anni fa'
      NESSUNO!

      Elimina
    2. No. Non si è dimesso nessuno. Ma non pensi che le cose, cinque anni fa, siano andate in maniera un po' diversa. Comunque il direttivo aveva deciso per le primarie. Che Riccetti ha vinto. Il problema da porsi è: tutte le anime del PD, cinque anni fa, hanno appoggiato il vincitore delle primarie? La risposta è semplicissima: NO.

      Elimina
    3. Appunto,per questo nel bene e nel male quando Renzi a perso contro Bersani lo ha appoggiato,quando Renzi ha vinto le primarie sia cuperlo che civati stanno ancora lì per il bene del partito.Qui da noi invece ci si dimette.

      Elimina
    4. Caro Ano delle 9.19 se il pd non vincerà (come probabile) le elezioni dovrà prendere atto non solo del fallimento della sua politica, ma anche del fatto che i membri più rappresentativi del direttivo si sono dimessi. A meno che la cicconi non voglia continuare a fare la matrona continuando come fatto finora ad imporre la SUA politica ed i SUOI candidati. Va bene essere fedeli al partito caro ano, ma la fedeltà non impone la cecità

      Elimina
    5. Vero. Ti sfugge un piccolo particolare però: Renzi/Bersani/Civati/Cuperlo sono passati per le primarie. Che hanno sancito un vincitore.
      Ti risulta che per la Montali sia la stessa cosa?

      Elimina
    6. I membri più rappresentativi gli ultimi tre dimessi?
      vedremo cosa ne penseranno gli organi regionali e provinciali!

      Elimina
    7. A me risulta ad esempio che la Tiseni fosse molto impegnata, convinta e coinvolta nelle vicende del partito. Ebbene, gente come te, perna, la cicconi, magnaterra e senigagliesi è riuscita nell'intento di allontanarla dal partito: bravi, complimenti! andate avanti così: tra un po' rimarranno solo i 4 che ho nominato sopra ed allora sì che sarà facile fare le primarie ed il candidato sindaco!

      Elimina
    8. Infatti nessuno giudica il suo operato,ma dimettersi dopo aver visto la sua pensiero politico in minoranza non è serietà verso il partito

      Elimina
    9. Eleonora Tiseni17 marzo 2014 20:05

      Se avessi ragionato in questo modo, non sarei entrata nel direttivo all'ultimo congresso. Sapevo infatti fin da subito che il mio pensiero sarebbe stato minoritario, sia rispetto al rapporto con Upp e Lorenzo Riccetti, sia rispetto al nazionale, dato che non sono renziana ma ho sostenuto e seguo Pippo Civati.
      Visto che si parla di serietà, poi, quanta ce n'è in un partito che non permette il confronto su una candidatura ma la propone già bella confezionata e dice "prendere o lasciare"?
      Grazie all'anonimo delle 17.15.

      Elimina
    10. Cara Eleonora, ti conosco e so anche se indirettamente quello che hai fatto per il pd, ecco perchè ho parlato così. Se avrò l'occasione di vederti in paese non mancherò di farmi riconoscere. Un abbraccio

      Elimina
    11. Eleonora Tiseni18 marzo 2014 09:05

      Ne avrò piacere, ho un po' di difficoltà con l'"anonimato". Ricambio : )

      Elimina
    12. Accidenti, Eleonora, per una questione di lana caprina hai abbandonato un partito? Deve essere che lo amavi molto, il tuo partito. Se il prendere o lasciare fosse stato pronunciato a favore del tuo Riccetti, avresti avuto lo stesso atteggiamento? Dici di essere di Civati. Bene, ma allora perché sei entrata nella segreteria del partito? E ti ricordo che a Porto Recanati ha vinto Renzi con il 70% mentre Civati ha preso il 17%. Il partito doveva dunque essere in mano al 17%? Nonostante questo clamoroso gap hai deciso di entrare nella segreteria: i tuoi rapporti con Riccetti c'entrano qualcosa? Dici poi che il partito non ha consentito un confronto su una candidatura quando sai che su ogni nome si è discusso fino alla nausea? Ma forse non erano i nome giusti, secondo il tuo punto di vista. Disse un nome e s'alzò alto un nitrito, citando il poeta. Penso che sarebbe stata la stessa cosa se si fosse trattato di un nome gradito a te e ai due che per lo stesso motivo, non per altro, hanno lasciato il partito.

      Elimina
    13. secondo il tuo ragionamento quindi la futura candidata del Pd e' renziana, giusto?

      Elimina
  6. chi più ne ha più ne metta!!!! quest'ultimo accordo tra le varie parti, che poi.... nessuno sa se sarà definitivo, serve soltanto ad avere una buona probabilità di far uscire il sindaco uscente! poi, se una volta avviati i lavori, questa maggioranza durerà o meno... lo vedremo (presto). basterebbe togliere la penna di mano al portavoce di sel per durare quel poco che basta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah beh certo! E tu pensi che il portavoce di sel è un pirla? Spero non legga mai quello che scrivi

      Elimina
  7. in 5 anni di consiglio comunale riccetti ne ha fatte di battaglie e a mio avviso doveva essere il candidato naturale appoggiato da tutta l'opposizione. Se questo non è successo mi chiedo cosa c'è dietro. E' solo un gioco di poltrone? Riccetti non è uno controllabile dal partito? Penso che sia ora di finirla con la solita vecchia politica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Battaglie? Si come la mozione di sfiducia che neanche sapeva le firme che gli servivano ...

      Se le battaglie sono quelle di Riccetti tanto vale che l'opposizione non esista

      Elimina
    2. Ecco appunto,neanche le primarie si dovevano fare!
      solo Riccetti come candidato sindaco e basta!

      Elimina
    3. Riccetti non è' il candidato sindaco del PD, se ne facesse una ragione.

      Elimina
    4. Ed infatti se ne farà una ragione, presentando una sua lista autonoma che toglierà moooooolti voti al pd (senza contare quelli che gli succhierà il M5S). Ma voi già avrete la scusa pronta per aver perso le elezioni: tutta colpa di Riccetti!

      Elimina
    5. E bravooooo,così farà vedere che ha anteposto i suoi interessi personali di fronte all'occasione di mandare a casa la Ubaldi

      Elimina
    6. Vedremo se riuscirà a comporre una lista e eventualmente quanti voti ruberà al PD.

      Elimina
  8. Evoluzione.
    argano hai beccato il titolo.
    senza l'evoluzione dove sarebbe adesso il mondo?
    nelle caverne,dove sta ancora il cervello di molte persone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le evoluzioni avvengono gradualmente e in questa situazione, di graduale c'è stato ben poco, nonostante le continue dichiarazioni (fino a l'altro-ieri) di piena convergenza di intenti da parte di tutti gli esponenti del Pd. Non trovo poi giusto liquidare i tre esponenti del direttivo come dei bambini capricciosi che se ne sono andati perché non hanno ottenuto la ricandidatura di Riccetti. Giudizio ingrato verso chi si è sempre impegnato nel partito. C'è un'altra cosa che mi suona strana: da un po' di tempo mancano i commenti di esponenti politici che erano soliti spiegare le proprie ragioni e confutare teorie e commenti di questo blog, esponendosi in modo molto apprezzabile, con nome e cognome. In fase di elezioni, dove la trasparenza e la comunicazione dovrebbe essere legge, c'è stato qualche giuramento di silenzio stampa con questo blog?

      Elimina
    2. Diciamo che qualcuno che prima ci inviava comunicati a gogo... ora ha deciso di interrompere le relazioni. Ne abbiamo preso sereneamente atto....... Sarà piovuto qualche ordine dall'alto!!!!!!!!!!!

      Elimina
    3. Cara Emanuela,su questo blog la nuova dirigenza del Pd,alcuni suoi nuovi membri e specialmente chi si firmava sono stati sempre attaccati in maniera vigliacca da anonimi tanto da sembrare che i problemi del paese di questi ultimi anni fosse colpa solo del PD.
      Finché ha retto la pazienza ok,poi però si è preferito seguire il detto che "per dimostrare più intelligenza degli stolti basta non rispondergli" .
      Semplice!

      Elimina
    4. Qualcuno ha detto:"Le anatre depongono le loro uova in silenzio. Le galline invece starnazzano come impazzite. Qual è la conseguenza? Tutto il mondo mangia uova di gallina." Magari, quando è estremamente necessario, in momenti tanto delicati come quello attuale, con il fiato sul collo delle elezioni, chi viene tirato in causa, dovrebbe parlare. Sono state fatte scelte non sempre comprensibili e la giusta informazione (non è obbligatorio su un blog, di mezzi ce ne sono tanti) è vitale. Forse cominceremmo ad apprezzare le uova di anatra.....

      Elimina
  9. Consentimi di dirti, Argano, che queste tue analisi mi sembrano un po' rozze. Ma capisco che quando si prende posizione in maniera acritica a favore di qualcuno (nel tuo caso Riccetti) si rischia la superficialità. I fatti però hanno la testa dura e non si lasciano facilmente manipolare. Non voglio entrare nel complesso delle tue sommarie argomentazioni, per cui mi limito a farti notare che sei in palese contraddizione quando dici che il Pd si spaccherà perché ha al suo interno un certo numero di riccettiani e poi dici che Riccetti ha perso le elezioni del 2009 perchè una sostanzioosa parte del Pd non lo ha votato. Ciò vuol dire che Riccetti ha seguaci all'interno del partito ma che ciò non gli garantisce il pieno consenso tra gli elettori. E dunque, a che gli serve a quella parte del partito insistere su Riccetti se poi la gente non lo vota? Di solito quando uno perde (e come ha perso Riccetti ha del clamoroso) si fa da parte, mentre stavolta si dovrebbe fare una grande eccezione. Ma in nome di chi? Che cosa ne pensi Argano della ostinazione di Riccetti nel pretendere da un partito che non è il suo di ricandidarlo nonostante la clamorosa sconfitta della volta scorsa? Infine torno a chiedere a te che ti professi purista, che ne dici dell'abbraccio tra Pasquale Moroni e Marcello Ciuello alla convention di Riccetti alla Daiz cinque anni fa? ,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Consentimi di dirti, caro anonimo, che qui non si parteggia per Riccetti. Si narrano i fatti. Incontestabili. Quei fatti che tutti sanno e nessuno vuole raccontare. Si è detto di un PD spaccato da anni. E di una nuova segreteria che non è riuscito minimamente a ricompattarlo. Si può dire? O è peccato? Si è detto che cinque anni fa, le cose sono state fatte in maniera molto più democratica: scelta dei candidati, primarie ed elezione di un vincitore. Si può dire che quel vincitore non è stato poi appoggiato da una grandissima parte del partito o è peccato?
      Ora le cose sono andate in maniera totalmente diversa. Si può dire? O è peccato?
      Riccetti avrà pensato dopo cinque anni di opposizione di rimeritarsi la candidatura. Giusto, sbagliato? Non è questo il punto. Il punto sono i metodi. E la storia. Incancellabile.
      Che parla di rotture passate che non si è stati capaci di sanare. Si può dire, o è peccato?
      Nasce tutto da cinque anni fa, non dimenticarlo. Cinque anni dopo, non è cambiato nulla.

      Elimina
    2. Vediamo se ho capito;
      il Pd ha sbagliato politica perché:
      1,doveva fare le primarie
      2 Riccetti sarebbe stato l'unico candidato
      3 avrebbe corso da solo o al massimo alleato con sel.
      uau una bella politica ,sicuramente vincente.
      per favore facciamo i realisti!

      Elimina
    3. Aggiungo una cosa: ma non era il pd che criticava Riccetti perché si era alleato con il FAR? Come mai ora lo stesso pd che fino a qualche post indietro condannava Riccetti ora si allea con FAR? Ma come? Con lo stesso don abbondio agostinacchio? Ah! COERENZA, questa sconosciuta!

      Elimina
    4. Mamma mia quanto vi rode se si sottolinea che Fiaschetti e Sel fino all'altro ieri si ritenevano assolutamente incompatibili....!!!!!
      Ma un pò di critica, non la sapete proprio accettare?
      Si può dire che il PD ha gli stessi problemi di cinque anni fa? Non si può dire?
      Ti duole tanto se lo si sostiene?

      Elimina
    5. Argano fattela finita di fare il giornale schierato ogni tuo post fail'apologia di riccetti tranquillo che quello ssicuramente non farà mai il sindaco ... al massimo il capo dell'opposizione

      Elimina
    6. Guarda, è un periodo che piovono accuse di tifare Rosalba Ubaldi. E di avere le tessere dell'UDC. Ora tifiamo Riccetti. Domani tiferemo per l'estrema destra. Dopodomani per i Cinque Stelle. Stay tuned.........

      Elimina
    7. Argano ma dei colloqui tra riccetti ed attaccalite prima che far lo scaricava ... non ne ho sentito mai parlare su queste colonne e nessuno lo ha criticato... mentre invece se sel cerca un punto di incontro con fiaschetti per il bene del paese ... allora non ca bene...


      Su cosa fiaschetti non andrebbe d'accordo con sel ? Gli immigrati ? Visto che è consigliere da 5 anni ... di proposte xenofobe quante ne ha fatte ? Nessuna ...

      l'immigrazione è un tema serio... non è sparare ai barconi ne accogliere tutti ... lavorando insieme si possono portare proposte serie nei limiti dei poteri del comune

      Elimina
    8. Qui si ricorda Fiaschetti in un consiglio comunale protestare vibratamente contro Fabbracci con tanto di cartello in mano che aveva provveduto a dipingere nel quale criticava assegnazioni di alloggi popolari a famiglie di extracomunitari. Vorremmo sapere SEL cosa ne pensa in proposito.

      Elimina
  10. Questi attacchi erano scontati e prevedibili, L'analisi però risulta un pò forsata, Primo Riccetti non è iscritto al PD per cui non può rappresentare un'anima, secondo solo i riccettiani si sono dimessi, i componenti del PD che sono di area Cuperliana e di area Renziana hanno approvato le scelte della segreteria e del direttivo, terzo non è assolutamente vero che parte del partito nel 2009 ha fatto campagna elettorale contro Riccetti, altrimenti non si capirebbe da chi sono arrivati i voti di Giorgetti e Brandoni, quarto alcuni iscritti del PD avrebbero condiviso solamente la candidatura di Riccetti tant'è che non hanno proferito nessuna parola di appoggio ne alla candidatura Pantone, ne alla candidatura Feliciotti i quali sicuramente non sono gli ultimi arrivati nel partito. Quinto la politica è in continua evoluzione abbiamo votato Pettinari presidente della provincia, era il vice di Capponi, lo stesso Capponi è passato con scelta civica formazione che appoggia il governo di centro sinistra a livello nazionale e regionale, Sabrina Montali ha sicuramente un passato e una formazione non di destra, l'appoggio a Corvatta è stato dato solo perchè lo stesso è parente. Sesto solo chi ha il para occhi non riesce a capire che per battere la destra è necessario avere il massimo consenso possibile su un programma condiviso, chi condivide il programma e spacca le coalizioni lo fa solo perchè è interessato alla poltrona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, prendo atto della lezione di realpolitik. Ma sostenere che il PD compatto e tutte le sue derivazioni, nel 2009 ha sostenuto convintamente Riccetti, è una bugia colossale.
      P.S. Pettinari te lo sei votato tu. Non usare il pluralis majestatis. Non sarà un caso se a quelle elezioni che hanno sancito la vittoria di Pettinari c'è stato un astensionismo record......

      Elimina
    2. Sempre per rimanere nel campo della realpolitik...
      Secondo te famiglie storicamente di sinistra come quelle della Tiseni, della Cabiati, di Riccetti, e di tanti altri che non nominiamo perchè non hanno avuto incarichi pubblici ma sono su quella "linea politica", alle prossime elezioni, voteranno la Montali?

      Elimina
    3. Caro argano,hai detto tu adesso che prima il Pd era in mano a tre famiglie che non voteranno la montali a questo punto perché guarderanno solo i propri interessi e non quelli del paese e si trincereranno nella loro arroganza a dire "o Riccetti o niente".si vede che la Ubaldi gli va bene o erano gli stessi che avrebbero voluto fare il ribaltone 2anni fa.

      Elimina
    4. Era per farti capire quello che, a quanto sembra, non si è riusciti a trasmettere. A quanto pare. E cioè che cinque anni sono trascorsi, ma le segreterie che si sono succedute non hanno saputo non solo risolvere, ma neppure affrontare, la spaccatura eterna del PD portorecanatese.

      Elimina
    5. Per puntualizzare,ricordo che la Pantone (unico vero punto rappresentativo del Pd in Upp)ha rifiutato l'offerta non solo per motivi familiari,ma anche perché sta ancora aspettando una telefonata di appoggio dai suoi colleghi di Upp e dalle famiglie tanto di sinistra sopracitate.

      Elimina
    6. Questo ci piacerebbe che sia la Pantone a dirlo. Non un anonimo.
      In tutti i casi, a nostro modestissimo avviso, assolutamente criticabile, non ce ne voglia la Pantone, ma per avere le credenziali a potersi candidare a Sindaco, forse avrebbe dovuto demarcare in maniera più netta la sua attività nelle giunte comunali come consigliere di opposizione. Di lei, in cinque anni, ci ricordiamo pochissimi interventi. Una candidatura a sindaco, si costruisce anche così.

      Elimina
    7. Ma il capogruppo era Riccetti quindi era lui che parlava per tutti quando upp o uno dei suoi membri riponeva qualcosa.

      Elimina
    8. E no caro argano da quando decidi tu se un anonimo deve confutare quello che scrive o no?

      Elimina
    9. Io non decido nulla. Ma tu riferisci cose di una certa intimità......

      Elimina
    10. E tu dai credito a dicerie inventate da anonimi,o sbaglio?
      chiedi a Riccetti se ha detto mai di voler o non voler far mai il sindaco,chiedigli quanti incontri ha fatto con il Pd,chiedigli se a lui e ai suoi gli sono stati offerti o no posti in lista.

      Elimina
    11. Lo hai chiesto tu con questo commento. Se vuole, Riccetti, può intervenire.

      Elimina
  11. A questo punto, al di là della guerra fra bande che si è scatenata per il bene del paese tra la banda di Riccetti e la banda dei socialisti/democristiani nel PD, l'argano dovrebbe fare il proprio endorsement ...

    RispondiElimina
  12. A che pro? E' un blog. Si prova a fare analisi raccontando i fatti in maniera un pò diversa da come fanno altri organi di informazione. Chi scrive prende le critiche. E prova a controbattere. Nello spirito democratico di un blog, appunto. Da queste parti, chi ha buona memoria, potrà ricordarsi che a Riccetti non si è perdonato nulla. Qualcuno tira ancora fuori la questione delle firme della mozione di sfiducia. Non tenendo conto che proprio da queste colonne, la cosa è emersa. Chissà se allora eravamo Riccettiani......?????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è vero che sei stato tu a tirar fuori la questione della insufficienza delle firme a sostegno della mozione della sfiducia alla Ubaldi. Inoltre a te, caro Argano, non avrebbe fatto piacere la figuraccia che avrebbe fatto Riccetti, un avvocato, con quella ingenuità. Figuracia nella quale ha poi trascinato dei ciurlotti come Rovazzani e Fiaschetti. Esempio di grande competenza formale e politica, quella mostrata in tale circostanza.

      Elimina
    2. Menti sapendo di mentire. Ma se hai un minimo di palle, scrivi all'indirizzo del blog, che ti documento la verità. Quando siamo usciti con quella notizia, nessun organo di stampa se ne era accorto. Nessuno della maggioranza aveva parlato. Nessuno di nessuno. Il casino nacque in seguito alla pubblicazione del nostro post. Questa, ti piaccia o no, é l'assoluta verità. Incontestabile e assolutamente documentabile. Fatti vivo se hai coraggio.

      Elimina
    3. Ehi, Rambo, purtroppo non posseggo il tuo coraggio, solo perché qui non siamo in un film. Che casa mi faresti se mi incontrassi e riconoscessi? Non oso pensarlo.

      Elimina
  13. Caro Argano, dici che stai riportando fatti incontrovertibili, ma io penso che non sia così. Infatti, come definire un fatto la tua domanda se per il Pd e per i suoi alleati non sarebbe stato più consono trovare un candidato sindaco con una identità politica più chiaramente definita? E' evidente infatti che si tratta di una domanda retorica che esprime un giudizio di valore preordinato e che stimola una risposta positiva nei tuoi confronti ma negativa nei confronti del Pd e della Montali. Ora ti chiedo, perché un candidato a sindaco dovrebbe essere necessariamente marchiato politicamente nell'era delle liste cittadine. Ma visto che non sei propenso ad innalzare il livello della discussione, provo io a scendere a livelli più pedestri. Concesso che tutti vogliamo far fuori la Ubaldi, che logica muove coloro che smaniano per avere candidato sindaco Lorenzo Riccetti? Sappiamo infatti che dal punto di vista politico non alza granché (ti concedo che questo è un giudizio di valore) e che dalla Ubaldi è stato clamorosamente sconfitto cinque anni fa. Questo sì è un fatto, che tu, caro Argano, ti ostini colpevolmente a tenere nascosto. Ad maiora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come si fa a tenere nascosto questo fatto? Molto semplicemente, il Pd è un partito POLITICO. Altrettanto SEL. Insieme dovrebbero avere una connotazione che dista parecchio da una lista "cittadina". Continui a sostenere che qui si faccia da avvocati difensori di Riccetti. Evidentemente, di quello che si intendeva dire, hai capito poco.

      Elimina
    2. In tutti i casi, sostenere che una coalizione sostenuta e retta essenzialmente dal PD, con SEL alleata, aveva bisogno di un candidato con identià politica più chiaramente definita (e non un ex candidata per il centro destra) tu la ritieni una bestemmia?

      Elimina
  14. E' vero, l'Argano racconta fatti (si fa per dire) in maniera diversa da come fanno gli altri organi di informazione. Ma tutto sta a vedere se li racconta meglio o peggio. Se raccontasse solo fatti, dico io, non sarebbe costretto ad intervenire ripetutamente nella discussione. Riportando fedelmente soltanto fatti, dico, io dovrebbe ripetere sempre le stesse cose, che sono quelle già conosciute. Per questo, caro Argano, il principio di economia direbbe che il tuo modo di fare è non razionale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai le idee molto, molto, molto confuse. E poi non si capisce perchè intervieni in un contenuto in rete che denigri in maniera palese. Io eviterei di farlo al posto tuo, sarebbe più coerente.
      Specificato questo non hai chiaro il concetto di BLOG. Acronimo di Web Log ovvero una sorta di diario in rete. I diari vanno aggiornati. Lo capisci?

      Elimina
    2. Una serie impressionate di risposte evasive, la tua, caro Argano. Ti ho chiesto una volta se i voti dell'ex Dc fanno schifo quando il candidato è dei loro e invece sono più che appetitosi quando il candidato è magari Riccetti. Non hai risposto, caro Argano. Come non hai risposto alla domanda se sarebbe razionale candidare Riccetti contro la Ubaldi quando la volta scorsa lo ha praticamente sbranato. Che cosa fa supporre che stavolta andrà meglio? Non certo le prestazioni del nostro .in cinque anni di opposizione. Per capirci un po' di più, mi affido alla tua autorevolezza, Argano, sempre che tu voglia essere così cortese da rispondermi.

      Elimina
    3. Ma tu il post lo hai letto? Da qualche parte si é scritto che bisognava candidare obbligatoriamente Riccetti? No, non lo si é scritto. Si sono scritte altre due cose:
      A) che il PD da cinque anni é spaccato e nessuno ha saputo/voluto compattarlo.
      B) che forse si poteva scegliere un candidato sindaco che non avesse il orecedente della candidatura con il centro destra alle provinciali.
      Perché non ti attieni semplicemente a criticare quello che c'é scritto nel post????

      Elimina
    4. Buona notte!?

      Elimina
  15. Intervengo su richiesta di Emanuela.
    Si poteva fare l'accordo con l'Udc?Troppo facile!
    Un candidato con idee di centrodestra per la maggiore forza di centrosinistra?
    Si!
    un movimento di destra insieme ad un partito di sinistra?
    Si!
    PER CAMBIARE QUALCOSA DEVI COSTRUIRE UN MODELLO NUOVO CHE RENDA OBSOLETO E ARCAICO TUTTO CIÒ CHE È ATTUALE .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo di fronte allo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde, tanta è la funambolica capriola che maldestramente stai cercando di portare a termine ogni volta che parli di politica. Attento che rischi di romperti l'osso del collo. Forse in questo rappresenti al meglio il PD locale. E non chiamare in causa il Socialismo Liberale, di cui non sai nulla, come materasso di emergenza. Non basta citare nomi letti su Wikipedia per farli propri.

      Elimina
    2. D'ora in poi quindi, PD significherà Partito di Destra? Nuovo per me non significa "minestrone" d'idee. Le identità non possono essere confuse solo per dei calcoli elettorali, per spartirsi degli assessorati.

      Elimina
    3. Mi compiaccio di te ano delle delle 19.34 per quante cose pensi di sapere di me!

      Elimina
    4. Quirino, il tuo sforzo di ammodernamento è encomiabile, ma le risposte che ti stai dando non fanno chiarezza. Che vuol dire troppo facile? Suppongo sia una battuta, perché l'accordo con l'Udc era talmente facile che infatti sono ha avuto luogo. Un candidato del centrodestra... Sì: suppongo voglia dire che la Montali va bene, se lo scopo è vincere le elezioni. Un movimento di destra... Sì: suppongo voglia dire che va bene anche Fiaschetti, se quello è lo scopo. La conclusione del tuo discorso parla di costruire qualcosa di nuovo e di rendere addirittura obsoleto tutto ciò che è attuale. Considerazioni mie. la Ubaldi sulla carta avrebbe servita meglio allo scopo della Montali. Per cambiare qualcosa inizia tu stesso non usando più categorie politiche ottocentesche come destra e sinistra. Un saluto.

      Elimina
    5. Non starci male Emanuela, perché un partito di destra avrebbe la stessa dignità di un partito di sinistra. Tu che dici di essere di sinistra ti senti forse Teresa d'Avila, ma una di destra si sentirebbe Giovanna d'Arco. Voglio dire: già la prosopopea, cara Emanuela.

      Elimina
    6. Non si parla di dignità ma di identità. Nell'attuale, melmosa situazione, è difficile sentirsi martiri o eroine, anonimo delle 14:27. Forse mi sento un po' Amleto!

      Elimina
    7. Quelle identità di cui vai in cerca, cara Emanuela, sono morte con l'avvento del protestantesimo. Il comunismo e il fascismo hanno cercato di resuscitarle, ma non essendo al passo con i tempi sono naufragati, fortunatamente per noi, come sappiamo. Ora ci sono gli islamisti, ma speriamo che la sorte ci dia una mano. Ti apprezzo comunque proprio perché ti senti un po' Amleto, come ogni essere umano dovrebbe sentirsi. Shakespeare l'aveva capito mezzo millennio fa.

      Elimina
  16. Se la montali è di destra perché candidata quella volta con capponi allora rosalba è di sinistra perchè era candidata con pettinari giusto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo blog, se vai indietro nel tempo, ci sono post di decisa critica alla Ubaldi di quando, da sindaco di una giunta di centro destra, si é candidata con il centro sinistra in Provincia. Poi ti é sfuggito che la candidatura alla Provinciali della Ubaldi con Pettinari, non é stata indolore, visto che ha causato la fuoriuscita di un suo consigliere (Fiaschetti) per questo specifico motivo. Poi ti é sfuggito che la Ubaldi, questa scelta l'ha fatta da già eletta e regnante. Il Pd e SEL ora la stanno facendo su una candidata sindaco. Insomma, ti sono sfuggite un sacco di cose......

      Elimina
    2. Argano ... dovresti aggiornarti te... destra sinistra

      sono discorsi oramai morti e sepolti...

      ancira qui oltre la candidatura con una lista sconosciuta per capponi non ha portato una e dico una frase detta dalla montali che la identifichi con la destra

      vi dico anche una altro segreto capponi ora è con la sinistra visto che fa parte di scelta civica... capponi cambia e la montali non può farlo ?

      Elimina
    3. Bene: allora in caso di vittoria della Montali che Sirocchi vada a farle da vice sindaco. E in caso di conferma della Ubaldi, che Porreca le vada a fare l'assessore all'urbanistica. E non se ne parli più !!!!!

      Elimina
  17. Ma ancora parlate di Riccetti? quello che ha subito la più sonora sconfitta della storia plitica portorecanatese? Quello che si è riproposto sindaco al PD poi non c'e' riuscito e si è riproposto a FAR poi non c'e' riuscito ci ha provato pure coi 5 stelle, di seguito ha fatto un sondaggio anche con Attaccalite, poi non essendogli andata bene ci ha provato con SEL a farsi proporre da loro di nuovo al PD, ora che il Pd ha scelto un altro candidato addirittura va a cercare di cavalcare in maniera squallida l'onda polemica dei firmatari contro il burchio?????
    Però c'e' da dargli atto che ha fatto un ottima opposizione nei 5 anni in comune: 4 anni e 11 mesi del niente più totale conditi con discorsi incomprensibili nei quali a metà si perde anche lui, interrotti verso il terzo anno da una mozione di sfiducia presentata senza conoscere il numero legale e sapendo di essere in minoranza quindi inutile comunque. oserei dire la più grande figura di merda della storia dei consigli comunali.
    E pensare che indirettamente l'avevo pure votato, me la taglierei la mano con cui ho fatto quella croce.....

    RispondiElimina
  18. GRAZIE PD.
    Grazie PD per la tua coerenza,per non aver fatto l'accordo con l'Udc.
    Grazie PD se tra i due mesi trascorsi dall'innesto della nuova dirigenza e il consiglio del zBurchio non hai fatto la telefonata alla Ubaldi che ci avrebbe fatto piangere fino al 25 maggio .
    Grazie PD per non aver candidato Riccetti come sindaco,mal visto da vari settori della società,che avrebbe portato come unico alleato Sel con la sicura seconda figuraccia.
    Grazie PD per esserti fatto un mazzo così per cercare un candidato sindaco che potesse allargare la coalizione dandoci almeno qualche possibilità di vittoria finale.
    Grazie PD per esserti preso e resistito alle cariche e agli insulti di chi non vede oltre il proprio naso.
    Grazie PD di cuore.

    RispondiElimina
  19. ........Continuate così, la Ubaldi sicuramente la ricovereranno per convulsioni di risate.....complimenti !!! La sua vittoria la state fornendo su un vassoio d'oro....

    Lino la Torre

    RispondiElimina
  20. FalaschiniQuirino.17 marzo 2014 21:56

    Caro argano ,che tu ci creda o no,io oggi ho lavorato nella fabbrica a Osimo stazione dalle 13 alle 21 e non ho avuto minimamente il tempo per scriverti.Quindi ringrazio chi prendendo una frase scritta su fb da me questa mattina ha pensato di parlare a nome mio,firmandosi anche con il mio solito nominativo e anche a chi mi ha insultato di conseguenza.Grazie.
    cerca se puoi di prendere provvedimenti facendo in modo che chi ti scrive sia riconoscibile come avviene sul cittadino di Recanati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dispiace che qualche mentecatto arrivi a tanto.

      Elimina
  21. un sacco di parole vuote,commenti senza senso .qui sopra non leggo nessun programma,nessun progetto di governo del paese.cosa pensa la Montali,cosa vuole fare,non si dovevano fare alleanze sui programmi?su questo si possono decidere le differenze fra destra e sinistra,fra Ubaldi e Montali..o no?

    RispondiElimina
  22. la Torre, questo blog non ha il potere di determinare e/o condizionare la vittoria dell'uno o dell'altro. Fattene una ragione. E in tutti i casi rappresenta un posto, come scritto nella testata del sito, dove ognuno può dire la sua. Spero che non ti dia fastidio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente no. Ma trovo paradossale che in una cittadina come Porto Recanati, esistano tante e troppe liste e pensieri diversi. Cio che mi chiedo è: possibile che non ci si riesca ad avere un canale dettato da programmi condivisi ? Parlo della "sinistra". Possibile che non si parli quindi, la stessa lingua ? Il mio è un dispiacere vedere consegnare la Città in mano di nuovo a chi per anni l'ha amministrata autoritariamente. Soprattutto per futili motivi. Ringrazio l'argano per questo spazio critico. Mi auguro che presto diventi.....costruttivo .

      Lino la Torre

      Elimina
  23. Ah, dimenticavo...non da ultima la scelta di IMPORRE un candidato senza ricorrere alle primarie, primarie che sono l'esempio di democrazia per eccellenza e che senza ombra di dubbio avrebbero tranvato il candidato sindaco. Ma dimenticavo che di democratico nel pd non c'è rimasto nulla: ora ci sono solo i (ex)democristiani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fare le primarie ci vogliono più candidati,ci venivi tu?
      neanche Riccetti ha confermato fin dall'inizio di voler fare o no il candidato,quindi di cosa stai a parlare se non sai le cose come stanno.comunque nello statuto c'è scritto che in caso di coalizione con candidato unico le primarie possono anche non tenersi.

      Elimina
  24. Candido anonimo delle 12.06, le primarie tra chi, se siamo arrivati fino ad oggi senza che il Pd abbia potuto esprimere lo straccio di un candidato? Tu dici che avrebbe potuto essere buono qualsiasi passante, magari un barbone da mettere in concorrenza con Riccetti. Allora ti capisco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se il pd non ha saputo esprimere,anzi trovare uno straccio di candidato e non ha saputo fare le primarie,i dirigenti cosa stanno a dirigere? hanno avuto anni per pensare e organizzare ,questo è il risultato?tanto di cappello a chi se n'è andato,gli altri cosa aspettano?

      Elimina
    2. L'importante, cari Ani delle 14.22 e 14.30, che VOI siate convinti di quello che avete fatto(male), e non venitemi a dire che tra SEL e FA non si trovava qualcuno da mettere al confronto del popolo contro ripeto il VOSTRO candidato IMPOSTO(non si spiegano altrimenti le dimissioni di iscritti al partito). Andate avanti così, che la ubaldi si sta sganasciando dalle risate, però poi quando piglierete l'ennesima tranvata sui denti con chi ve la piglierete? Ah, dimennticavo....sarà anche stavolta colpa di Riccetti

      Elimina
  25. Ano delle 16.05, quelli che hanno avuto anni per trovare uno straccio di candidato sono esattamente quelli che se ne sono andati. Questa dirigenza è in carica da pochissimi mesi e ha dovuto fare i conti con l'ostruzionismo e il boicottaggio proprio di quelli che tu dici di apprezzare perché se ne sono andati. Hanno combinato guai e sono scappati. Ma la nave non è affondata, grazie al buon senso di Antonella Cicconi. Adesso vedremo cosa sapranno fare i coraggiosissimi e lealissimi Brandoni, Maggini, Tiseni, Cabiati e Tonon. A mio parere c'è da aspettarsi il peggio. Pur di dire che avevano ragione faranno di tutto per boicottare il Pd.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quello che deduce da tutto ciò la gente comune è che il Pd è incapace di produrre un candidato forte che abbia chanche di farcela e che il direttivo ,attuale comprende i vecchi democristiani che gli elettori di sinistra non voteranno mai.le primarie servivano a compattare il partito e l'elettorato soprattutto.

      Elimina
    2. Se i signori di cui sopra boicotteranno o meglio presenteranno una loro lista faranno bene, proprio come hanno fatto certi elementi (che ora guarda caso - e che caso - REGNANO nel pd ) che 5 anni fa per non aver visto caporalini sul posto più alto hanno fatto con Riccetti

      Elimina
  26. Non capisco che ragionamento stai facendo, amico delle 18.21. Secondo te si doveva trovare uno indicato da Fa e Sel per metterlo a confronto con la Montali. E dove sta scritto? Poi mi dici niente, Fa e Sel come se fossero il massimo della sapienza. Se avessi letto stamattina le dichairazioni del segretario del Pd avresti saputo che i suoi alleati erano d'accordo a che il candidato sindaco fosse del Pd, come mi sembra giusto. Tu volevi le primarie per recuperare Riccetti? Grazie alla Cicconi, che Dio la protegga, Riccetti è invece tagliato fuori.

    RispondiElimina