QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

lunedì 20 gennaio 2014

PAGANO - PD OGGI SPOSI?

Il clima, almeno quello nazionale, è quello dei governi delle larghe intese. Dei Letta-Alfano, per capirci. E proprio questo clima bipartisan sembra che stia per contagiare anche la politica locale. Sì, la notizia è di quelle che fanno rumore. Javier Pagano, vicesindaco, assessore e personaggio di spicco del Pdl portorecanatese, si sta avvicinando al Pd. Sembra che si stiano intensificando i contatti. E sembra che l'interessato non faccia proprio nulla per nascondere l'avvicinamento. Lanciando chiari avvertimenti ai suoi attuali colleghi di governo (a iniziare dal sindaco). Per i poco informati ricordiamo che alle ultime elezioni amministrative Javier Pagano è stato il candidato più votato, con 458 preferenze. Tante quanto bastano per decidere a quale coalizione assegnare la vittoria.
Nel frattempo tutti incontrano tutti e il fermento aumenta in modo considerevole. Il Pd prosegue con il suo calendario di incontri. E lo stesso sembra fare UpP. Come se le due entità, al momento, non dovessero proprio comunicare, pur tenendo conto che da sempre sono (o forse dovrebbero essere) complementari.
Non abbiamo infatti capito per quale motivo il Pd non abbia iniziato la sua serie di colloqui proprio da UpP, anche in considerazione del fatto che dentro UpP ci sono due consiglieri (Maggini e Pantone) proprio del Pd.
Una cosa è certa: se il Pd riuscirà a trovare una sintesi programmatica e di candidati (a iniziare dal sindaco) tra Sel, FAR (Fiaschetti, Agostinacchio, Rovazzani), UpP, riuscendo magari a coinvolgere nello stesso progetto Javier Pagano, allora sì, la riconferma a Palazzo Volpini di Rosalba Ubaldi diventa veramente un'impresa a dir poco ardua. Poi, certo, ci sarà da governare Porto Recanati. Ma questo, mettendo da parte Macchiavelli, e in considerazione delle diverse personalità e filosofie di pensiero in campo, diventerà forse ancora più difficile...



29 commenti:

  1. con quale criterio si scelgono gli interlocutori?quello dei voti che può raccogliere un singolo candidato?ma quali competenze ha?quali meriti?cosa può fare per portorecanati?

    RispondiElimina
  2. La politica assomiglia al calcio dell'ultimo decennio, che obbedisce a un solo motto: "chi mi dà da mangiare lo chiamo babbo". Non dico altro.

    RispondiElimina
  3. Tutto il rispetto per la persona di Pagano,ma politicamente non mi ricordo che abbia mai preso posizioni contrarie verso la politica attuata dal sindaco Ubaldi.

    RispondiElimina
  4. Per Pagano è stata decisiva la foto col Caimano!!!ottima scelta Pd

    RispondiElimina
  5. L'accordo tra Pd e PdL non è come Renzi che va da Silvio per la riforma della legge elettorale. È invece come se Fonzi andasse dal Nano per farci un accordo di governo. Ecco, il Pd e PdL a Porto Recanati fanno un accordo di governo. Questo non dividerà il Pd. Lo distruggerà.

    RispondiElimina
  6. Pagano chi? quello della rotatoria!!!!! a bè si bè !!! siamo alla frutta.

    RispondiElimina
  7. State tutti facendo i conti senza l' Oste ......grazie a Dio c' è da mettere sul piatto della bilancia anche i 5Stelle.....o ve ne sete dimenticati del 33% raggiunto nelle ultime elezioni.............che fate come tutta la stampa nazionale....?????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cari 5stelle,avete un pregio:in mezzo al lerciume siete puliti,con questi strateghi della politica locale se presentate una persona affidabile che si candidi a governare(non a distruggere come detta Grillo)stavolta fate ''cappotto'' .

      Elimina
    2. Veramente! ormai il movimento 5 stelle è l'unica speranza anche a porto recanati...

      Elimina
    3. Ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah

      Elimina
  8. Al momento, dove si è votato per le amministrative successivamente alle politiche di Febbraio, il Mov.5 Stelle non ha mai confermato i dati strabilianti che riporti. Spesso la percentuale di consensi si è ridotta al minimo. Se a Porto Recanati questo non succederà, lo vedremo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visti i presupposti dell'inciucio anche a livello locale, speriamo vincano.

      Elimina
  9. forse quello che vogliono fa davvero i NUOVI VECCHI del PD è distruggerlo e consegnarlo nelle mani di pagano e della ubaldi. Peggio della peggior politica consociativa, uno schifo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se è stato nelle mani di Palanca e di Brandoni, di Landolfo e di Baldassarri, il Pd può stare in mano a tutti senza scandalo per nessuno.

      Elimina
  10. Il direttivo del Pd all'interno è diviso,a molti non piace i passi che sta facendo la segreteria,al prossimo direttivo de ne vedranno delle belle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esiste una lealtà di partito? Finché ha fatto tutto Brandoni, che tra l'altro ha perso più del 12% alle elezioni di febbraio e che con il super candidato Riccetti ha perso in modo umiliante le elezioni comunali del 2009, nessuno ha potuto parlare. Se il Pd perderà ancora alle comunali di primavera per la segreteria Cicconi non ci sarà una seconda opportunità come l'ha avuta Brandoni e come si vorrebbe darla a Riccetti. Chi perde va a casa, ma se a causare la sconfitta sono i riottosi del Pd gli stessi dovrebbero sparire dalla faccia della terra. E tu, anonimo delle 11.43, sembri attratto dal pensiero del grande tradimento nei confronti della Cicconi. Cercati un altro di quegli intellettuali collezionisti di sconfitte, se vuoi perdere anche stavolta. Auguri.

      Elimina
    2. giovanni brandoni21 gennaio 2014 00:28

      Nel 2009 il segretario non ero io ma Lino Palanca. E dovresti informarti prima di parlare. Auguri anche a te.

      Elimina
  11. La Ubaldi se la dovrà vedere con Poeta dei 5 stelle, cappotto assicurato.....per la Signora! Ciumbia!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo che Gianmario Poeta si candidi. È una bufala. A portorecanati non lo conosce nessuno.

      Elimina
  12. ...un motivo per non votare mai piu PD. a chi voteremo??? CHE VOMITO 'sti politici, i locali come i grandi del governo. quando arrivo' alfano a porto recanati tutti in prima linea a leccare il ministro! (compreso pagano e ubaldi a fgare i fighi!!!) E ADESSO?????

    RispondiElimina
  13. Posso capire che un partito non debba chiudere le porte a nessuno ma credevo che si faccia comunque entrare solo delle persone con delle idee simili alla linea politica portata avanti da decenni. Ora, qualcuno potrebbe spiegarmi cosa diavolo possa avere in comune il PD con il PDL? Dov'è la correttezza, la lealtà e sopratutto la fedeltà...Cosa può nascere da un incontro di questo genere? Non ho nulla di personale, è semplicemente non capisco come mai due "nemici"politici, appartenenti a due ideologie così distanti possano incontrarsi...Forse hanno dimenticato tutti gli attacchi rivolti verso chi oggi ci governa, compreso il vice sindaco e quindi, come se niente fosse, aprono un tavolo di dialogo con lui. E' sorprendente fin dove è capace di abbassarsi il PD, ignorando i suoi elettori! Io, sinceramente sono schifata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma a nessuno è mai passato per la mente chi ci guadagna da tutto questo straparlare senza sapere i fatti che a volte vengono inventati per poter scrivere qualcosa?

      Elimina
  14. Caro PD rileggi cosa ha detto Pagano qualche tempo fa....per caso, sotto sotto, siete d'accordo anche voi? http://www.ilcittadinodirecanati.it/porto-recanati/12076-arrivera-a-santa-maria-in-potenza-il-nuovo-centro-commerciale

    RispondiElimina
  15. Pagano vuole fare il centro commerciale e ha votato a favore della variante per la collina del Burchio. Evidentemente il Pd è d'accordo con lui. Con buon pace di SEL, Far e dei residenti di Montatrice e SMinPotenza. Come al solito il Pd alle elezioni punta al suicidio. Forza Poeta.

    RispondiElimina
  16. Dai commenti di questo blog sembra che tutti parlino solo per il gusto di parlare, Il PD non ha mai detto ne scritto che vuole fare un accordo con Pagano ne tantomeno con il PDL, è solo un colloquio fatto in ottemperanza alla linea politica votata all'unanimità dall'assemblea congressuale, la quale recita:" IL PD DEVE TORNARE AD ESSERE l'attore principale della vita politica portorecanatese............. si confronterà con quartieri, associazioni, singoli individui che a titolo personale chiedano di parlare con il partito. " Trasformare un colloquio in un inciucio politico è pura speculazione, distorcere le notizie a fini personali come qualcuno tenta di fare per rilanciarsi è falsità e ipocrisia. Ricordo ai puristi del fronte popolare che la sinistra ha perso le elezioni per tre volte di seguito, ricordo ai fautori delle divisioni a tutti i costi che le spaccature non portano da nessuna parte, provare ad allargare il consenso senza parlare di candidature, accordi elettorali, spartizione di poltrone ma confrontandosi su programmi precisi, non solo è necessario ma è doveroso per una forza politica come il PD che aspira a vincere le elezioni.

    RispondiElimina
  17. Una volta i portavoce del Pd avevano il coraggio di firmare gli spot elettorali. Oggi sono costretti in un angolino dalla vergogna.

    RispondiElimina
  18. Oggi l'unica speranza per Porto Recanati, sono i 5 stelle, che potrebbero porre fine a una storia penosa di lottizzazioni , cemento, inciuci e via dicendo. Pd e Pagano? Sono l'uno lo specchio dell'altro,nessuna meraviglia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma chi si riempie labocca col Pd parlandone male,sa di quali persone parla,le conosce tutte,altrimenti taci che almeno si conosce di meno il grado della tua ignoranza.

      Elimina