QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

mercoledì 29 gennaio 2014

IN QUESTO PAESE

In questo paese se qualcuno organizza una iniziativa in sala Biagetti a favore dei bambini per indirizzarli verso la lettura e riunirli assieme ai loro genitori in un piacevole pomeriggio, viene tacciato di voler acquisire visibilità.

In questo paese se qualcuno raccoglie firme per evitare la cementificazione di una collina, lo fa perché é il solito protagonista antigovernativo.

In questo paese se qualcuno raccoglie firme per un magistrato minacciato di morte, lo fa per farsi bello.

In questo paese se qualcuno loda la bravura ed il tempo libero che un gruppo di attori di una compagnia teatrale dedica alla messa in scena di un'opera dialettale che ha avuto un meritato successo ed il cui incasso é stato devoluto in beneficienza, viene sminuito. Minimizzato. Denigrato.

In questo paese se qualcuno evidenzia il caos regnante in uno studio di pubblici medici sottolineando l'organizzazione di una sola Dottoressa, lo fa perché deve (presumibilmente....) tirare la volata a sindaco alla stessa dottoressa (che ovviamente non ha nessunissima intenzione di candidarsi).

In questo paese c'é sempre un secondo fine. Nulla viene fatto per passione, convinzione, amore o dedizione. C'é sempre qualcuno pronto a sottolineare una pseudo convenienza, una smania di protagonismo, un intento particolare che esula drasticamente da ciò che si ha intenzione di porre in essere.

In questo paese bisogna essere pecore immobili. Mute. Rassegnate. Pascolare nel gregge delle menti inette. Esporsi, in qualche modo, equivale a sottoporsi al patibolo di un manipolo di giurati autonominatisi.

Che emetteranno, a prescindere, una sentenza di condanna.

 

 

24 commenti:

  1. Se sei bravo ti tirano le pietre,se sei cattivo ti tirano le pietre......è vecchia,ma già in quel tempo descriveva una capacità innata di noi italialiani che non passerà mai.

    RispondiElimina
  2. La triste verità

    RispondiElimina
  3. Se ti firmi,specialmente,ti tirano le pietre.

    RispondiElimina
  4. Cristian Buffarini29 gennaio 2014 09:09

    ti tirano le pietre... mentre indossano la maschera !!!! a volto scoperto ti sorridono e ti tendono la mano.

    RispondiElimina
  5. Fu il sangue mio d'invidia sì riarso
    che se veduto avesse uomo farsi lieto,
    visto m'avresti di livore sparso.

    RispondiElimina
  6. Grazie l'Argano nel nome di tutti quelli che invece di starsene sul divano o davanti ad un pc a brontolare, a criticare e a lamentarsi, si impegnano, spendendo il loro tempo libero. Io la chiamo passione anche se ci sta pure un pizzico di convinzione...a cambiare si può, basta volerlo!

    RispondiElimina
  7. Hai dimenticato di parlare di chi commenta....guai a te se firmi, hai fatto solo perché cerchi consensi e di sicuro vuoi della visibilità....e nessuno ti dice che hai le palle (scusate l'espressione) di mettere la faccia invece di nasconderti dietro l'anonimato...(non so se avete notato ma tutti 'sti commenti così, su Facebook, sulla pagina de L'Argano non ci sono mai...chissà perché....)
    Che ne dite, firmo o non firmo? Va be, ormai........

    RispondiElimina
  8. Le pietre? Giusto, ma quante ne sono state scagliate da questo blog senza fare distinzione tra belli e brutti? Il post di quest'oggi puzza di fiaschettismo, con tutti i conflitti d'interesse e i luoghi comuni che lo contraddistinguono. E questo vittimismo stucchevole e immotivato di tanta gente che solo perché "dice di essere impegnata" si considera superiore non sapendo che delle buone intenzioni sono lastricate le vie dell'inferno. Fiaschetti, Korosi, Buffarini, che noia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La quotidiana perla di saggezza è arrivata anche oggi. Non poteva mica mancare......

      Elimina
    2. Cristian Buffarini29 gennaio 2014 16:17

      dal momento che mi hai dedicato qualche minuto della tua noiosa giornata non posso non ringraziarti!!! cmq chi si considera superiore se ne sbatte dell'inferiore, io ti sto rispondendo anche se il tuo anonimato ti rende invisibile, latitante, innominabile e quindi inferiore.

      Elimina
    3. fiaschetti attilio29 gennaio 2014 16:28

      ti devo pagare per la campagna elettorale continua che mi fai ogni giorno, grazie AMICO sconosciuto o non amico conosciuto.

      Elimina
    4. Sempre il solito fenomeno!

      Elimina
    5. Non capisco perché continua a leggere questo blog, in giro ce ne sono a migliaia...il suo fegato le sarà grato! La vita è bella....vivi e sopratutto lasci vivere...

      Elimina
  9. I portorecanatesi sono fatti così, Porto Recanati è un paese fondato sull'invidia e sull'arrivare più in cima degli altri; non si lodano le iniziative altrui, ma le si sminuiscono e le si criticano; si invidiano quelli che fanno. Sempre è stato così, sempre sarà.

    Sandro

    RispondiElimina
  10. sei in lizza per una medaglia al valore per il coraggio di firmare quello che scrivi,se ti fa così schifo l'anonimato basterebbe non rispondere.io non mi firmo perchè non voglio e credo di essere libero di farlo,commenti disdicevoli o peggio sarebbero tagliati quindi...considera che anche gli anonimi ti sono utili per i tuoi interventi così brillanti ed appropriati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. con chi ce l'hai? Con quello sopra che sarei io? e poi chi ti dice che è il mio vero nome?

      Elimina
  11. Proporrei a tutti di firmarsi ad iniziare da chi scrive gli articoli dell'Argano!

    RispondiElimina
  12. personalmente leggo con molto interesse i post di Argano riguardanti l'ambiente e la salute proprio perchè anch'io li ho molto a cuore, il fatto di "ritrovarsi" ci rende meno soli...e non esistono secondi fini per chi dà valore alla natura. Non sto cercando di candidare nessuno, ma per diritto di cronaca, se non ricordo male, fu proprio la dott.ssa Gloria Mazza ad occuparsi di polveri sottili ..(d'estate per il corso non si respira, nda) ovvero ad occuparsi NON dei nostri interessi economici, ma dei nostri polmoni. Se ricordo male chiedo scusa in anticipo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto è, caro anonimo delle 14.25, che che l'Arpam quelle polveri sottili in eccesso non le ha mai trovate nonostante abbia predisposto punti di monitoraggio lungo il corso per diverse settimane.

      Elimina
    2. meglio così, caro anonimo delle 14.08

      Elimina
  13. Se un merito ha L'ARGANO, con o senza anonimato , è quello di essere utile a " qualcuno" per fare una specie di " terapia di gruppo " , liberandosi di frustrazioni,veleni , cattiverie ,ipocrisie che occupano la sua psiche in modo spaventoso. Costui/ei vede il male dovunque e se chi mal pensa mal fa , si sfoghi pure , ma Dio ce ne scampi e liberi ! Non credo viva tanto bene e non sa cosa si perde , ma peggio per lui/lei ! Saluti gioiosi, partecipati,impegnati, appassionati,postivi ecc...ecc, anche se anonimi!

    RispondiElimina
  14. IN QUESTO PAESE C'E' UNA TREMENDA PAURA DI CRESCERE,SAPERE,TOLLERARE,PARTECIPARE,CONDIVIDERE,CONFRONTARE.
    e la paura fa aumentare l'ignoranza,l'individualismo,l'indifferenza, che sono poi la VERA PAURA CHE UCCIDE LA MENTE ED IL CUORE.
    Non vuole essere una perla di saggezza ,ma una considerazione di chi non si stanca mai di essere semplicemente sul campo,per dovere morale, per rispetto verso se stessi e verso chi dopo di noi .
    Questa volta l'anonimato è d'obbligo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non preoccuparti, nessuno pensa che le tue siano perle di saggezza.

      Elimina
  15. Anche nei tempi più oscuri abbiamo il diritto di attenderci una qualche illuminazione.Ed è molto probabile che essa ci giungerà non tanto da teorie o da concetti,quanto dalla luce incerta, vacillante,e spesso fioca che alcuni uomini e donne,nel corso della loro vita e del loro lavoro,avranno acceso in ogni genere di circostanze,diffondendola sull'arco di tempo che fu loro concesso di trascorrere sulla terra.
    Hannah Arendt
    Prefazione a " Men in Dark Times " - 1968

    RispondiElimina