QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

giovedì 16 gennaio 2014

IL BURCHIO: UN VERO RILANCIO PER LA CITTA'?

Prendiamo spunto dall'articolo del Corriere Adriatico che vi alleghiamo sotto per lanciare dalle colonne di quesro blog una sorta di sondaggio: la costruzione di un resort extra lusso nella collina del Burchio, avrà come immediato effetto collaterale un rilancio del commercio portorecanatese? Questi facoltosi russi che molto probabilmente verranno in vacanza in questa struttura, contriburanno realmente a dare un input consistente alla nostra economia?

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensate.

 

15 commenti:

  1. iscrivere i commercianti al partito dei tifosi del resort(a 6 stelle!!!) mi pare alquanto fazioso,a meno di non essere parenti della sindaca;anche il piccolo commerciante sa che questa è una bufala elettorale come lo è stato il porto,stavolta gli elettori non avranno memoria corta e guarderanno altrove.

    RispondiElimina
  2. PRIMA:per far venire i turisti gli costruiamo tanti appartamenti,tanti chalet per il lungomare e si apriamo attivita' commerciali a stufo che magari vendono lo stesso prodotto.
    OOPS: i turisti vengono solo d'estate e nei fine settimana,quindi i chalet d'inverno sono quasi tutti chiusi e le case tutte deserte e il commercio intanto paga affitti enormi tutto l'anno e inoltre alcuni di loro si spacciano per boutique che vendono primizie e quindi vendono la merce a caro prezzo alle famiglie medie dei turisti e dei residenti stessi,qualcuno apre e chiude dopo sei mesi.

    ALLORA:se il problema sono i soldi facciamo un resorts a sei stelle per pochi turisti straricchi,questi i soldi ce l'hanno di sicuro percio'verranno tutti a Portorecanati a spenderli.
    OOPS: i turisti straricchi mangeranno nel loro ristorante interno,faranno il bagno nella loro lussuosa piscina e a loro il resort stralusso organizzera' escursioni a citta d'arte,itinerari religiosi,enogastronomici in altri paesi del nostro territorio che,convenzionati con il resort potranno offrire queste cose.
    Durante questi tragitti sara' programmata una sosta a PORTORECANATI NEI SUOI BAGNI PUBBLICI SUPERLUSSO!

    RispondiElimina
  3. SARA' UNA BOCCATA DI ANIDTRITE CARBONICA MEGAGALATTICA.

    RispondiElimina
  4. Vi racconto una favola: c'era una volta un miliardario russo (o forse pù di uno) che voleva investire tanti tanti soldi in una ridente città posta tra due fiumi non molto puliti, in zona sismica, famosa alla cronaca nazionale per le avventure dell"Hotel House" con dei "bellissimi" residence vuoti e senza senso (es: Residence Mengoni). Il russo (o i russi) si erano innamorati dei negozi del centro; non le solite cose di Via Condotti o Via Montenapoleone, lì c'era la Benetton, Terranova, i mercatini dei cinesi il giovedì..insomma il meglio per chi possiede miliardi e non sa come spenderli.. VISSERO TUTTI FELICI E CONTENTI DISTRUGGENDO UEL POCO DI VERDE RIMASTO.

    RispondiElimina
  5. Cristian Buffarini16 gennaio 2014 12:24

    ho letto questa mattina e poi ho riletto adesso l'articolo del corriere adriatico perchè.... tra le righe c'è scritto che anche l'Assessore Sampaolo è contrario alla realizzazione del centro commerciale in zona S.M. in Potenza... quindi finalmente vedo che anche tra la maggioranza si inizia a ragionare "pro Porto Recanati" .... c'è scritto anche che gli eventuali danarosi turisti dell'eventuale resort preferiranno fare shopping nei negozi del corso piuttosto che al vicino centro commerciale" il Castagno" dove si trovano nomi tipo Cruciani, Début, Prada, o li vicino Roberto Botticelli, Hogan e Tod's ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho letto e riletto l'articolo ma non ho trovato tra le righe quello che hai trovato tu. Forse hai una ispirazione dall'al di là !! A proposito perché per le imprese funebri non si fa una gara? Esiste il monopolio ? Certo che sembra difficile che tra i futuri turisti ci possa essere lavoro anche per te !

      Elimina
    2. cristian buffarini18 gennaio 2014 10:14

      tra le righe ci sono solo spazi bianchi ma... con un pò di intelligenza si deduce quello che ho scritto sopra: quando un amministratore si rivolge ai locatori per far abbassare gli affitti e lo stesso amministratore vota favorevole alla realizzazione di un centro commerciale allora qualcosa non va bene. cmq per l'impresa funebre posso risponderti subito: non esiste nessun tipo di monopolio, basta soltanto che tu frequenti un corso di direttore tecnico, che tu trovi un locale anche in affitto ( fai parlare gli amministratori con il proprietario, magari ti trovano un affare!!!!) , che ti compri un carro funebre che sia decente... perchè nuovo costa quasi 160 mila euro, che inizi a comprare tutto ciò che serve... puoi benissimo fare il mio lavoro. ti do un consiglio: quando scrivi qualcosa, per far si che questo qualcosa sia costruttivo devi fare 2 cose... la prima è firmarti, la seconda è dire cose o fare domande sensate.... eviteresti brutte figure... hai affermato sopra che i futuri turisti sono immortali!!!!

      Elimina
  6. Torno a ribadire su questo blog quello che avevo già espresso precedentemente: non si può non rimanere sbigottiti di fronte a questo progetto: se i nostri illustri amministratori si guardano intorno, non vedono i danni causati dalla cementificazione selvaggia delle epoche passate?? Mi fa piacere che vogliamo ricominciare da capo…vogliamo aggiungere un altro mostro a quelli che ci portiamo dietro da decenni ? un complesso che nel giro di pochi anni, dopo aver fatto arricchire le imprese che prenderanno l’appalto, diventerà facile preda di qualsiasi tipo di personaggio più o meno losco! Chi si ricorda del SANTA CRISTIANA? Che fine a fatto? Rimasto vuoto, abbattuto e col nuovo progetto invenduto!!
    Anche L’HOTEL HOUSE è nato per la ricezione turistica di ricconi; per un po’ lo è stato, poi vediamolo oggi: un ghetto; sorvolando sul Jet e (e i vari condomini tipo house pineta), arriviamo al grattacielo BIANCHI!!!! Un pugno su un occhio, ROZZI! Mi pare quasi in disuso.
    Non parliamo dei palazzi di 7 piani costruiti SULLA SPIAGGIA più a nord, che definirei ecomostri: UN LUNGOMARE DETURPATO da cui stanno scappando tutti dopo aver pagato gli appartamenti a prezzi esorbitanti.
    Dulcis in fundo le case di Fred Mengoni dietro la Nazionale, chiuse e vuote da 15 anni…Ma fatelo lì il resort super-lusso!!
    Ma voi pensate veramente che uno che ha un mucchio di soldi viene in un albergo a 6 stelle a Porto Recanati? Che viene a fare? Quali sono le infrastrutture, i ristoranti, i negozi, le strutture turistiche all’altezza, nel ns territorio?? E’ meglio che pensate innanzitutto a rendere accogliente il paese, dotandolo di attrattive sane e per tutti, poi la gente arriverà!!! Qui non c’è nemmeno una pista ciclabile degna di questo nome e c’è un parco abbandonato prima del ponte!! Ci sono le prostitute che passeggiano alle 16,oo del sabato pomeriggio all’inizio della pineta. Ma fate chiarezza sui vostri obiettivi, prendete una direzione chiara e agite verso questa.
    Ripeto: un paese che guarda al turismo, deve TUTELARE il suo territorio, riqualificarlo, coccolarlo, offrire servizi NON MATTONI. Se la gente deve scegliere dove passare le vacanze, vorrà stare bene, vuole la….QUALITA', non altre case.
    A Porto Recanati, nelle Marche, in Italia, il territorio va difeso; io credo che i mostri sopracitati bastano e avanzano. Cari amministratori, lavorate su quelli, riconvertite quello che già c’è, che credo sia più che abbastanza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo delle 14.34, il Burchio potrebbe essere una scommessa che potrebbe essere anche vinta. In caso contrario niente da rimetterci, per Porto Recanati. Se stai con le mani in mano cibandoti di tutti i più beceri luoghi comuni messi in giro dalla sociologia di sinistra non è che risolvi i problemi. Ad esempio, le infrastrutture e i servizi di cui parli e la svolta qualitativa del nostro turismo con che cosa li finanzi se l'unica cosa che sai suggerire è una stucchevole difesa del territorio? E poi vorresti coccolare un territorio di cui finora hai detto tutto il male possibile? I nostri commercianti si lamentano perché il nostro è un turismo da quattro soldi. Ma allora che si deve dare, insistere o cambiare? Il progresso, ogni progresso, arriva per tentativi ed errori (trial and error) e le certezze non le ha in tasca nessuno. Voi invece mi parete tutti così sicuri delle vostre opinioni. Buon per voi, ma credo siate distanti dall'affrontare i problemi con la dovuta serenità di giudizio. Non è che tutto quello che dici sia sbagliato, ma mi sembra che tu abbia messo in un unico calderone cose che insieme non amano stare. Mi sembra infine che riguardo ai mattoni in giro ci sia poca informazione, se è vero quello che si legge sui giornali. Tu mi sembri invece più addentro alle cose e non capisco perché non provi a distinguerti dal gregge.

      Elimina
    2. Ti do ragione in pieno. Porto Recanati non è un paese per chi si pulisce il didietro con le carte da 100.
      Oggi, dopo pranzo, sono stato a Sirolo, sono un amante della fotografia e ogni volta che posso vado lassù a immortalare le meraviglie del monte Conero. Beh, Sirolo, con tutto che è vuoto anche lì d'inverno, più o meno come da noi, ma è bellissima e curatissima. Abbiamo ancora tanto da imparare dai nostri vicini. Occorre fare il passo secondo la gamba, come diceva sempre nonno.

      Elimina
    3. Anonimo delle 15:51 ma ti rileggi dopo aver scritto? Ma come fai a dire che per rilanciare turismo e commercio abbiamo bisogno di mostri solitari come il resort del burchio? Ma qiante marchette dovete fare per l'amministrazione per ripagare la vostra giumella? In un paese (altro che città) come il nostro dove mancano piste ciclabili, bagni pubblici, sale teatro, locali notturni ecc. quando puoi sperare di vedere un riccone spendere??? In cosa??? Nei speghetti allo scoglio di antonio o in una insalatona da amneris??? Ma fammi il piacere

      Elimina
  7. A proposito perché per le imprese funebri non si fa una gara? Esiste il monopolio.

    Caspita,hai toccato un tasto dolente. aspettiamo la risposta dell'interessato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cristian buffarini18 gennaio 2014 10:19

      nessun tasto dolente, nessun monopolio!!! basta investire e mettersi al lavoro,come e quanto ho risposto sopra, cmq sono felice di vedere come la scritta anonimo vi faccia diventare tutti spavaldi e coraggiosi, mettete un nome ed un cognome, almeno vi posso rispondere meglio quando vi incontro in giro!

      Elimina
    2. Caro Cristian, non so se l'anonimato rende coraggiosi perché il coraggio, Manzoni insegna, se non ce l'hai nessuno te lo può dare. Io dico piuttosto che rende impertinenti, ma è certo che la firma rende presuntuosi, o almeno lo attesta. Ma credi veramente che a qualcuno gliene frega qualcosa se parla Cristian Buffaini piuttosto che un anonimo? A livello di pettegolezzo potrebbe essere così, ma a livello di serietà ne dubito.

      Elimina
  8. Cristian Buffarini18 gennaio 2014 17:36

    quest'ultimo commento deve essere spiegato meglio, sopratutto la parte che dice... a livello di serità ne dubito... chiaramente non mi aspetto che l'interlocutore si firmi!!

    RispondiElimina