QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

lunedì 11 novembre 2013

AGOSTINACCHIO, FIASCHETTI E ROVAZZANI INSIEME.

Si muove qualcosa, finalmente, in vista delle elezioni amministrative della prossima primavera. I tre movimenti civici (Paese Vero, Alternativa Civica e Porto Recanati a Cuore) stringono infatti un importante patto di alleanza propedeutico, si presume, alla formazione si una lista unica per la corsa alla conquista del nostro Comune. Il progetto potrebbe magari anche interessare il Movimento 5 Stelle che, come sappiamo, non si allea per regole statutarie con nessun partito. E pertanto potrebbe strizzare l'occhio a questa iniziativa di stampo civico.

Ora bisognerà vedere come si comporteranno, di fronte a questa importante novità, il Partito Democratico (e la sua nuova dirigenza) e lo zoccolo duro di Uniti per Porto Recanati, ovvero quel Lorenzo Riccetti che, anche se nessuno lo vuole ammettere, non rientra nei piani di eventuale candidatura del "nuovo"PD ed i suoi fedeli consiglieri senza tessere di partito (Paccamiccio e Zoppi). Prenderanno in ipotesi un eventuale alleanza con questo neo-gruppo di liste civiche che ha unito i propri intenti? Oppure porteranno avanti ulteriori iniziative politiche-elettorali, frammentando ulteriormente il quadro politico? Vedremo. Al momento possiamo solo dire che le acque iniziano ad agitarsi. Lo stallo é stato incrinato. Da ora in poi iniziano le danze. Quelle vere.

 

 

27 commenti:

  1. Le tre liste civiche,politicamente parlando non hanno nulla in comune,a parte proprio l'opposizione in comune.il movimento 5 stelle dovrebbe buttare a mare la sua coerenza de si volesse alleare con queste liste civiche,perché agostinacchio rappresenta un modo vecchi di fare politica di questi ultimi 20 anni,fiaschetti è usciti dalla Lega ma non si sa quale forse quella navale visto che i suoi concetti politici e il suo fare sono ancora di quel partito di cui lui appoggia il sindaco di Verona Tosi candidato proprio a quella segreteria.Rimane rovazzani che vuole costruire centri commerciali dappertutto.
    Boooioooh

    RispondiElimina
  2. Non capisco perchè si continui a parlare di Riccetti come forza politica, tra l'altro dopo i numerosi ammiccamenti che ha fatto con PortoRecanati a Cuore essere rimasto fuori da questa elleanza avrà pure un significato. Penso che il PD debba sicuramente parlare con questa nuova formazione, la quale visti i precedenti dovrebbe trovare nel PD un alleato attendibile.

    RispondiElimina
  3. A me sembra un'alleanza positiva e secondo me gente prima di aprire la bocca dovete dare il tempo a tutte le forze politiche di preparare un buon programma e poi giudicare quello!!!il signor Fiaschetti credo che al di là delle sue simpatie a livello politico nazionale abbia deciso di concentrare tutte le sue attenzioni a livello locale...agostinacchio seppur può sembrare di vecchio stampo se ha deciso di unirsi a questa alleanza evidentemente ha capito che ora di cambiare..e per quanto riguarda Rovazzani sinceramente non credo proprio che voglia fare centri commerciali da nessuna parte.

    RispondiElimina
  4. Suicidio politico! Col PDL-UDC non ci possono tornare, con M5S impossibile coalizione con ex amministratori ex leghisti ex socialisti ex co-centrodestristi, ecc ecc, col PD impensabile perché comunque sono consiglieri che sono stati votati da elettorato di centrodestra, una lista da soli non sono in grado di sostenerla....beh, coalizione morta sul nascere, a meno che non vinca l'ennesima politica da prima repubblica dove si può tutto e il contrario di tutto, dove vige la "coerenza zero"! Staremo a vedere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stata la Ubaldi ad inaugurare la stagione delle alleanze impossibili e se ha governato vorrà pur dire qualcosa.

      Elimina
    2. su questo Ubaldi docet...al comune col PDL in provincia col PD...

      Elimina
  5. Queste 3 liste quanti voti hanno preso alle ultime elezioni?
    Alla fine dei conti hanno già un certo peso e aprono a tutti, meglio del M5S dove anche li ci sono tutti da sx a dx, stiamo a vedere ora le altre parti politiche che intenzioni hanno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Michele ... Michele, fai il corretto!

      Elimina
  6. coalizione morta sul nascere...ahahahhaha TE PIACEREBBE!!!!! anonimo delle 11:21

    RispondiElimina
  7. Io non sono d'accordo che sia una coalizione morta sul nascere. Prima di tutto bisogna considerare che a maggioranza delle persone sono deluse dalla politica e non hanno più voglia neanche di votare. I partiti, tutti, nessuno è escluso, sono da considerare inaffidabili. Basta seguire le votazioni alla Camera o al Senato...ma anche ai livelli Regionali e Provinciali la situazione cambia poco. Mentre sono stragonfiati di soldi pubblici a noi continuano a chiedere dei sacrifici e ci tassano a più non posso....e sappiamo bene come usano i nostri soldi!
    Una Lista Civica non appartiene a nessun partito ed è libero da ogni vincolo di subordinazione gerarchica. Il consenso e l'appoggio degli cittadini possono ottenere solo se lavorano per il bene pubblico, per il bene di tutti. Dipende tutto da loro! Quindi non è opportuno giudicarli a priori e dichiararli morti senza aver valutato il loro operato, e i progetti che proporranno durante la campagna elettorale.

    RispondiElimina
  8. Cristian Buffarini11 novembre 2013 13:57

    Sarebbe ora invece, a livello locale lasciare fuori dalla porta del municipio tutte quelle bandiere dei partiti che come ogni giorno vediamo a roma fanno gli interessi dei politici e non degli italiani. Nell'ambito del comune ci si deve sforzare di amministrare per conto dei cittadini e non dovendo per forza seguire le direttive del partito. È ora di iniziare a fare politica meno partitica e più popolare

    RispondiElimina
  9. Vi' che coppia tutt'e tre....

    RispondiElimina
  10. Vabbè riassumendo politica e partiti uguale immodizia e liste civiche uguale purezza,ma per favore!basta cin i pregiudizi! Allora io anche essendo radicato al paese e conoscendone i problemi,solo per essermi iscritto al pd per cambiarne la politica,secondo il vostro ragionamento dovrei già puzzare?mi dispiace ma non sono d'accordo,proponete qualcosa invece di battezzare qualcuno prima di conoscerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda che agostinacchio Fiaschetti e rovazzani li conosciamo bene....

      Elimina
    2. Le liste civiche servono solamente a mascherare i partiti impresentabili.
      Ci si presenta come lista civica ben sapendo che i cittadini non voterebbero più i partiti sulla scena municipale.

      Elimina
    3. Bisogna cominciare a votare i progetti realistici,senza grandi promesse,senza pregiudizi e ideologie di base altrimenti la politica(amministrazione del bene pubblico e non governare) non cambierà mai.

      Elimina
    4. Il peso politico di quei tre è dato da quanti li cercano. Di solito un gruppo così si forma per aspettare il cavallo vincente su cui salire. Non hanno la forza di fare una lista. Basta non cercarli, e tutti gli altri si spartiranno i loro voti, oppure cedete al giochino! Altro che nuovi volti o nuovi movimenti, queste sono mosse da vecchi e navigati politicanti!

      Elimina
  11. ....dice coppia poi scrive tutti e tre...bah

    RispondiElimina
  12. Al massimo un trio.....oppure un terno per il lotto, ma una coppia tuut'e tre non regge.

    RispondiElimina
  13. io penso che quando un cittadino inizia a sradicarsi dal pensiero di votare il partito politico a favore della persona onesta, ancor prima del programma elettorale, già si sara' fatto un bel passo in avanti

    alla fine cos'e' un programma elettorale?
    troppe cose messe li' , ma che non vengono mai attuate, a sto punto si faccia un programma elettorale credibile di non troppi punti, senza scrivere cose che non sono attuabili solo per cercare di prendere qualche voto in piu' (esempio il porto)..

    RispondiElimina
  14. Agostinacchio,Fiaschetti,Rovazzani: permettete qualche domanda?
    La maggior parte dei salariati non guadagna più di 1000 euro al mese ,quando va bene, non basta per una famiglia . cosa ne pensate?? altro che le sagre.
    Il territorio locale è stato devastato da lupi voraci oggi falliti; Mengoni, l'avvocato Camiciola, i fratelli Ascani, Cosa ne pensate ?? Altro che le sagre.
    A Porto Recanati ci sono piu appartamenti che abitanti , nonostante questo gli affitti sono molto più alti delle zone limitrofe cosa dite sull'imu?? La viabilità è quella di 50 anni fa; cosa ne dite??
    altro che sagre. Potrei continuare ..... Il turismo Qualcuno sa quanti appartamenti sono disponibili per attività ricettiva?? E la qualità chi la controlla e la garantisce? Altro che le sagre.
    L'ex azienda di soggiorno chi la gestisce e con quali orari??
    L'arena beniamino Gigli vi pare ben gestita?? ALTRO CHE SAGRE
    Non parliamo poi della pro loco , stendiamo un velo pietoso. Auguri per il vostro prograqmma.

    RispondiElimina
  15. fiaschetti attilio16 novembre 2013 17:43

    Per l'imu ho presentato una mozione per la riduzione dello 0, 2 sulla prima casa che è stata respinta.
    Discorso Pro loco:ho presentato una interrogazione sulla gestione dell'area plein air e che io sappia mai nessuno ha detto niente in questi anni.
    Per l'azienda di soggiorno ho ricevuto molte critiche per aver sollevato la questione orari, se ti fa piacere ti invio un po'di documentazione.
    Per concludere sui salari delle persone, posso fare ben poco o meglio nulla,ma una cosa la posso affermare e cioè che io non percepisco nessun gettone di presenza perché vi ho rinunciato, non usufruisco di rimborsi per i consigli comunali ma bensì chiedo dei permessi o ferie, non ho mai usato il telefono del comune per telefonare quando ero in maggioranza e puoi chiedere alle segretarie del comune. Per le sagre forse ci mangi o ti riempi le tasche, ma per me come per altri è una questione che va regolamentata. Infine se partecipassi ai consigli comunali sapresti che ho denunciato la ssituazione della viabilità e che ho presentato un nuovo percorso per gli autobus di linea. Tutto documentabile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo non è "fare"! Il "fare" lo fanno gli amministratori, gli uffici, funzionari e operai! Gente che decide, dispone, realizza! Denunciare, polemizzare, interrogare non è "fare"! Anche molte associazioni "fanno", molti enti o comitati o volontari "fanno". All'opposizione al massimo si cerca di dis-fare ciò che qualcuno sta facendo.

      Elimina
    2. fiaschetti attilio17 novembre 2013 00:36

      Senza parole

      Elimina
  16. Insomma, alla Marangoni. A quando il passaggio in Fotrza Italia?

    RispondiElimina