QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

venerdì 7 giugno 2013

COMITATI DI QUARTIERE 2.0 - TERZA PARTE

Vogliamo continuare il discorso sulla "nuova vita" dei quartieri per segnalarvi due iniziative che ci sono molto piaciute, anche perché rivolte ai nostri giovanissimi concittadini.
La prima è organizzata dal Quartiere Montarice e si intitola "Bravi 2013" (per leggere il bando del concorso cliccare sull'immagine):


La seconda iniziativa è del Quartiere Sammarì e ha il titolo "Porto Recanati, una città da raccontare". Se vi chiedete di cosa si tratti, cliccate sull'immagine qua sotto:




12 commenti:

  1. Leggo su questo blog di gente arrabbiata, che ce l'ha con questo e con quell'altro, ma nel momento in cui c'è da elogiare un'iniziativa del genere, non commenta nessuno? Continuate pure a lamentarvi, io faccio i complimenti ai due comitati di quartiere!

    RispondiElimina
  2. Bravissiimi!Da lodare senza alcun dubbio.Vorremmo però sapere anche cosa stanno facendo per mettere a posto gli alberi di via Bramente e le aiuole rotte di via Bramante che stanno tutte rotte da quanto tempo non me lo ricordo più. Vorremmo sapere cosa stanno facendo per la spiaggia libera del quartiere Sammarì:quella spiaggia partiva dalla prima palma che sta attaccata al circolo della vela,adesso parte dalla terza palma, sono stati tolti più di venti metri.In giro a Porto Recanati ci stanno più cani che uomini, a voglia a dire che non devono sporcare per terra, a che provvedimenti hanno pensato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comitato Quartiere Sammarì8 giugno 2013 12:07

      All'anonimo delle 10:34: ha dato un'occhiata alla richieste/proposte che abbiamo presentato ad Aprile? Sono postate anche su questo blog:
      http://arganoportorecanati.blogspot.it/2013/04/sammari-chiede.html

      All'Argano: grazie mille per aver dato visibilità al Concorso!

      Elimina
    2. E io vorrei sapere che cosa fanno per gli abitanti delle zone periferiche, come ad esempio Montarice a confine con la frazione Grotte,dove io stessa abito. Abbiamo dovuto aspettare non so quanti anni per avere una rotatoria che risolvesse il problema della viabilità sulla statale, evitando incidenti stradali anche gravi.Stiamo aspettando ancora una soluzione che dia la possibilità ai pedoni che abitano queste zone residenziali di attraversare la strada, senza rischio per la loro incolumità. Hanno messo strisce pedonali poco distanti dal ponticello,in direzione della sopraelevata: senza nessuna illuminazione o segnaletica che metta a fuoco il passaggio pedonale. Il comune di Portorecanati dovrebbe vergognarsi!Ogni giorno rischiamo la vita(e non è un'esagerazione!)per attraversare la strada, schivando le auto che sfrecciano senza rispettare il limite di velocità imposto dalla segnaletica stradale(che prevederebbe i 50 km orari all'altezza dei pedonali,e addirittura 30 km orari in prossimità dell'incanalamento per la rotatoria).Ci sono anziani e bambini, ragazzi, ci sono mamme con carrozzine che sicuramente non 'pesano' per il comune quanto gli altri abitanti della Città. O forse si:ma solo quando si tratta di riscossioni di tributi e di tasse!!!

      Elimina
  3. le cose fatte bene che commento devono avere? dovrebbero essere la normalita'... i complimenti ? ..allora eccoli!! complimenti ai quartieri in questione per le iniziative sopracitate e continuate cosi! complimenti anche all'ARGANO per la trasmissione...vi seguo sempre..e commento civilmente anche ... ...vorrei dedicare il prossimo post all'erba alta in pineta ..che e' piu' alta delle persone che vi "passeggiano"....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente ieri ho visto molte persone che pulivano in pineta e mi sembra che la situazione sia cambiata radicalmente.

      Elimina
  4. questo succede perchè nei direttivi dei quartieri cè gente che ha voglia di fare.....tra mille difficolta'...complimenti a tutti

    RispondiElimina
  5. cosa ci dice l amministrazione comunale dei mori centenari tagliati nella strada della pineta? erano rovinati
    '? davano fastidio? oppure i giardinieri o improvvisati giardinieri si sono sbagliati a tagliarli? o erano pericolosi per i passanti? non era meglio trovare una migliore soluzione qualunque sia la risposta ? argano grazie del blog, sicuramente qualcuno di dovere leggerà. non finiamo di rovinare il paese, siamo molto avanti.




    RispondiElimina
  6. Rispondo al comitato del quartiere Sammarì: ho visto le vostre proposte, ma non ho visto le risposte del sindaco, volete metterle per favore?

    RispondiElimina
  7. lodevolissime iniziative...l'uomo si può innalzare attraverso l'arte e la ricerca della verità...la prima ci porta sulla vetta del mondo la seconda sopra una stella. Mi permetto di fare una piccola osservazione...la nostra cultura e la nostra società tendono a premiare i più bravi come se ad essere i primi ci fosse qualche merito: San Paolo dice..."cos'hai tu che non hai ricevuto?"...facendoci comprendere che anche l'intelligenza ci viene donata e non è il caso di vantarsi...senza contare l'umiliazione che viene inferta a coloro che non sono dotati. Se proprio dobbiamo fare delle classifiche io suggerisco di premiare, non i più bravi ma i più buoni, perché in quel campo sapendo quanto sia fatica fare il bene...c'è il solo merito per essere innalzati.

    RispondiElimina
  8. ho scritto il giorno 8 quindi sono passato il 7 probabilmente ci sono andati dopo di me o dopo aver letto.... grazie. ci tornero' per costatare...e fare Jogging...

    RispondiElimina