QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

giovedì 28 febbraio 2013

SEI STATO NOMINATO!

Continuando il filone inaugurato due giorni fa, oggi vi comunichiamo, grazie a corriere.it, i nomi dei "marchigiani" (le virgolette non sono messe a caso) elet... ehm... nominati al Senato e alla Camera.

I senatori marchigiani sono:


I nominati (così dobbiamo definirli, dato che le liste vengono imposte dai partiti e non da preferenze espresse dai votanti) sono tutti marchigiani, tranne Riccardo Nencini, toscano e segretario nazionale del PSI ("Ma così non si toglie il posto a un marchigiano?" ci chiediamo noi).

Passiamo ora ai nominati alla Camera dei deputati:

Anche qui ci sono tutti marchigiani (l'unica rappresentante della nostra provincia è Irene Manzi, vicesindaco e assessore a Macerata), salvo alcune eccezioni: tra i due candidati del Pdl, Baldelli ha ricevuto la cittadinanza onoraria dal comune di Porto San Giorgio nel 2010, ma non abbiamo capito se sia realmente "operativo" nelle Marche (fa però parte della direzione nazionale del Pdl). Lo stesso dicasi per Ignazio Abrignani, avvocato che ci risulta nato a Marsala e residente a Roma.
Due altre eccezioni sono quelle di Enrico Letta e Stella Bianchi: per il primo non crediamo servano presentazioni, la seconda è la responsabile Ambiente del Pd (che non ci risulta "operativa" nelle Marche dal punto di vista della militanza).
Anche qui la domanda che ci poniamo è la stessa: inserendo tutti questi "uomini e donne di partito" non si toglie spazio a chi (magari un o una giovane) rappresenta molto meglio il territorio e i cittadini che devono votarlo/a?

Voi cosa ne pensate?

12 commenti:

  1. Attenzione Argano, la Vezzali è stata eletta nei collegi della Campania. L'eletto marchigiano alla Camera, nella lista Monti, è Roberto Oreficini

    RispondiElimina
  2. 3 Del M5s in riferimento 9 del pd è una esagerazione ma siamo in Italia e vige il porcellum... Speriamo che la Vezzali non si metta a Ballare... http://www.youtube.com/watch?v=xb8Or9eJdDg

    RispondiElimina
  3. Grazie al porcellum sel ha dei parlamentari e senatori. inoltre,a questi signori che sono stati eletti,chiedo come mai vi siete messi in lista? Forse perché consapevoli di essere sicuri del posto? A parole tutti contro ma nei fatti e , sotto sotto, ringraziate questa legge che vi ha permesso di avere il culo su quella poltrona, lo stipendio sicuro e anche la pensione. Tutto questo senza preferenze e con primarie fasulle con catapultati da altre regioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo il tuo ragionamento non dovrebbe candidar si nessuno, visto che tutti potrebbero farlo per la poltrona. Sei semplicemente ridicolo/a. Prova a ragionare prima di parlare e scrivere frasi a vanvera.

      Elimina
    2. Ridicolo? ridicola? In un anno e mezzo non sono riusciti a cambiare la legge elettorale,non ti sembra strano? Pensi che i vari Bindi, Cicchitto, Scilipoti e compagnia bella sarebbero stati rieletti? Perdonami,ma tu mi sembri Alice nel paese delle meraviglie. Poi ci sono persone che si lamentano del successo del m5s. Ragiona tu che con quella testa non arrivi a domani.

      Elimina
  4. vorrei rettificare che i candidati per il m5s non sono stati imposti come vale per ogni partito , ma sono stati scelti in maniera democratica da tutti gli attivisti tramite votazione sul sito del movimento.
    Inoltre ho dei dubbi sul numero dei candidati del m5s , al senato mi risulata che sia solo 1 (Serenella Fucsia,medico del lavoro a fabriano) e Giorgini sta fuori per soli 170voti, almeno queste sono le notizie che so' io

    RispondiElimina
  5. Alessandro Palestrini28 febbraio 2013 13:57

    Una precisazione per quel che riguarda SEL.
    Laura Boldrini (nata a Macerata) è stata eletta nel collegio della Sicilia, quindi la parlamentare eletta nelle Marche è Lara Ricciatti di Fano, classe 1985, vincitrice delle primarie SEL Marche.

    RispondiElimina
  6. Ma se la Sig. Boldrini non passava in Sicilia,avremmo avuto un rappresentante isolano. Giusto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandro Palestrini1 marzo 2013 08:47

      Non lo so bisognerebbe chiederlo a Laura Boldrini che comunque è originaria di Macerata.
      Comunque con i "se" potremmo ridisegnare scenari politici molto diversi tra loro.
      Per esempio, se SEL avesse preso qualche voto in più avrebbe potuto eleggere due o addirittura tre rappresentanti marchigiani, di cui due donne e un uomo.
      Ma potremo fare mille ipotesi. Se Grillo, invece di mandare a quel paese tutti, facendo leva sul malumore di milioni di italiani, e avesse parlato solo del reddito di cittadinanza (legge proposta da SEL attraverso la raccolta firme), di non volere la TAV (anche qui la posizione di SEL è chiara), avrebbe preso tutti questi voti? Non lo so!
      Se alle primarie del centrosinistra avesse vinto Renzi, cosa sarebbe successo?
      Se Berlusconi non avesse mandato la letterina a casa degli italiani, dimostrandosi persona più seria, avrebbe recuperato così tanti voti? Non lo so!

      Non pensare, Anonimo, che chi milita in un partito non si ponga le tue stesse domande o non abbia mai qualche perplessità sulle scelte che vengono fatte. Lo stesso M5S ora sta meditando sul da farsi e si profilano situazioni di confronto sul fatto di avviare una collaborazione con il centrosinistra oppure no.

      Io in questo momento sono soddisfatto di avere una rappresentante donna, molto giovane perché ha 28 anni e marchigiana, che cercherà di portare le istanze del nostro territorio in parlamento. Si chiama Lara Ricciatti, l'ho votata alle primarie e quindi tutto sommato questo strumento non si è rivelato proprio una farsa, ma ha prodotto anche risultati positivi.

      Elimina
    2. E se PD e SEL non avessero chiuso a Di Pietro e Ingroia? Se si fossero spesi di più nelle piazze e non nei teatri? Se avessero evidenziato la volontà di rinunciare ai rimborsi elettorali e diminuirsi gli stipendi qualora fossero stati eletti?

      Elimina
  7. Il programma del Movimento 5 Stelle, in tutti i suoi punti, prevede un processo di trasparenza, eliminazione dei privilegi dei politici e dei vari manager,taglio dei costi della politica, restituendo di fatto il paese ai propri cittadini. Principi sicuramente condivisibili e dai quali il governo di un paese non può assolutamente prescindere. L'Italia era arrivata al punto di non ritorno per sprechi, corruzione e dissolutezza. Governare un paese pero' non può essere solo protesta. Governare un paese richiede ai suoi rappresentanti preparazione, una politica economica che reperisca risorse, che preveda uno sviluppo delle aziende. Governare un paese richiede una politica estera seria, rispetto dei trattati perché chi pensa di farcela da solo e' un folle. Uscire dall'Euro e' una soluzione? Non credo perché le implicazioni sarebbero enormi e tragiche. Non credo sia rispettoso e serio (in Italia non ci sono solo cittadini grillini!) nascondersi dietro a maschere e non parlare chiaramente agli Italiani. Purtroppo chi e' autorizzato a parlare in TV può dire solo quello che il movimento permette e lo dico SENZA VOLER SCATENARE POLEMICHE, quei pochi che ho sentito mi hanno fatto quasi tenerezza. Sarei felice che qualcuno dei grillini intervenuti in questo blog, possa veramente, senza frasi fatte, dimostrarmi che sono pronti a combattere per l'Italia e non ad isolarla

    RispondiElimina