QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

venerdì 19 ottobre 2012

I PROBLEMI DI MONTARICE

Il consigliere Fiaschetti ci scrive in relazione ai problemi di Montarice:

Aspettando la discussione della Mozione (prot. 0010333 del 21-05-2012) da noi presentata, con oggetto Impegno della sostituzione degli alberi abbattuti, siamo costretti a denunciare lo scempio che si sta portando avanti nel quartiere Montarice e precisamente in viale dei Pini dove, al posto degli alberi, l’amministrazione ha pensato bene di fare dei parcheggi.

Non riusciamo a capire con che coraggio vengono installati i cartelli turistici con la scritta “Zona belvedere Montarice” se poi il verde non viene rispettato e curato.

Aspettando le elezioni che dovranno eleggere il nuovo Comitato di Quartiere ricordiamo alcune richieste degli abitanti di Montarice che non hanno ancora trovato risposta :

- La sistemazione dell’incrocio SS 16 con viale dei Pini è una priorità vista la pericolosità; la cura del verde, che è una peculiarità della zona, deve essere messa nei programmi dei lavori pubblici.

- L’illuminazione risulta insufficiente visti anche i vari furti nelle abitazioni. E’ di primaria importanza la creazione di un luogo da poter destinare ai ragazzi/e per un centro giovanile ludico ricreativo, come già presente nel Quartiere Scossici del Sole.

- Ancora, con la nuova lottizzazione della zona peep, l’incrocio viale dei Pini-via Montarice è pericoloso visti i lavori in corso.

 

 

 

8 commenti:

  1. Cari Amici tutti di Montarice,state tranquilli perchè i termini ALBERO ,VERDE non esistono nel vocabolario della nostra amministrazione.Figuriamoci se ne comprende la necessità e l'utilità. Vuoi mettere il risparmio e la soluzione del problema fatta con due ,tre cartelli gialli e la scritta BELVEDERE !
    Un consiglio : provate a correggere quella parola con " NULLAVEDERE" ,perchè è verità.

    RispondiElimina
  2. frontini mirco19 ottobre 2012 08:55

    il verde è cementato .. montarice è un quartiere di cemento .. solo perche come al solito il comune intasca gli oneri di urbanizzazione.. cosi cementa cementa .. .. le belle colline che arrivano al mare???????????????????????????????????????? comune vi odio .. state rovinando il bel paese che era porto recanati!

    RispondiElimina
  3. E' facile comprendere che se si trattava dei balneari in pieno centro avrebbero fatto subito asfalto, verde, illuminazione....ma in questa zona no. L'importante è conquistare tutte le colline con case senza avere ( come dovrebbe essere di norma ) in cambio nessun beneficio urbanistico. Le opere di urbanizzazione vengono monetizzate e servono per le importantissime manifestazioni gastroculturali di Porto Recanati! questo è la linea politica della nostra amministrazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Anonimo delle 9.22, vorrei puntualizzare che sul lungomare l'unico verde che il comune ha provveduto a mettere, più di dieci anni fa quando fu rinnovato il lungomare, sono le palme e quella sorta di aiuole inglobate nel muretto. Per di più le aiuole non sono curate, anzi, quest'estate ho visto un signore, un portorecanatese come me e come te che ha "adottato" un paio di quelle aiuole e le ha curate e potate personalmente. Le palme e le aiuole vengono solo irrigate dal comune. Tutto il restante verde che vedi, siepi, aiuole, palme, simili, piante grasse, alberelli, foresta pluviale, tutto il resto, abbiamo provveduto noi bagnini a metterlo. Ognuno ha provveduto a sistemare il verde nei limiti della propria concessione, in ottemperanza agli artt. 3 e 19 dell'NTA del PPL che ti invito a consultare. Mi dà grosso fastidio chi parla a sproposito senza sapere le cose, specie quando questo parlare a sproposito è rivolto a me e ai miei colleghi, e non è la prima volta che in questo blog qualcuno fa commenti contenenti frecciatine verso la nostra categoria.
      Quanto all'illuminazione beh, direi che non hai proprio visto l'illuminazione da stadio che ha il lungomare d'inverno, che come è noto, è terra di nessuno o bronx o far west, chiamalo come vuoi.

      Saluti,
      il solito bagnino

      Elimina
  4. la scuola dove cè la croce azzurra è diventato un immondiziario e rifugio per i senza tetto.che vergogna.....andatevene Viaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  5. Ciao Solito Bagnino, mi complimento per il vostro senso civico e ne faccio un plauso a voi. Ricordo pero' che i primi ad essere interessati ovviamente siete voi. Avere il proprio "orto" pulito porta automaticamente un balneare piu' presentabile. E' quindi, oltre ad una ottemperanza ( per legge ) un interesse tutto privato affinchè ci sia un cura delle aree in concessione. Per IL VERDE PUBBLICO deve provvedere la nostra cara amministrazione e non ci vuole un genio per intuire che è molto piu' facile trovare la scusa del parcheggio ed eliminare un albero che ovviamente si traduce in manutenzione. Non mi rassegno e mi dispiace che vi irritate non è una osservazione alla categoria è semplicemente un costatare di un evidente interesse diretto di qualche parte della nostra amministrazione per alcune zone centrali piuttosto che l'intero paese.

    Saluti dal solito anonimo

    RispondiElimina
  6. ps. All'illuminazione pubblica fa un bellissimo contrasto le splendide e variegate lucine dei ristoranti che insieme ai fumi nebulosi e oleosi creano un ambiente veramente piacevole e amabile per tutti quelli che passeggiano per il lungomare. Levante e scirocco permettendo!!! Saluti

    RispondiElimina
  7. Richiesta che risale a circa 10 anni, ai tempi di Ma ndolini. Si chiese e richiese di mettere uno o più tabelloni lungo Viale dei Pini per affisione.
    A dispetto o incopetenza il cartellone fù messo sulla strada SS.16 lato Albergo. Ora chiedo al Presidente del Quartiere all'Ufficio Tecnico al Sindaco di spostare il cartello in zona frequentata per esempio vicino al Supermercato accanto alla bacheca e alla cassetta della Posta.Chiedo questo perchè, già per due volte,ho saputo in ritardo,solo andando al centro, della morte di persone amiche.Mi firmo anonimo solo perchè la richiesta viene da tante persone di VIale dei Pini.

    RispondiElimina