QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

martedì 10 aprile 2012

UBALDI - PIERONI, FUORI I SECONDI.....

Che tra il nostro sindaco e l'ex primo cittadino di Loreto Moreno Pieroni (ora consigliere regionale) non corresse buon sangue lo avevamo capito da un pezzo, ma non ci saremmo mai aspettati dai due navigati politici che si prodigassero proprio nella settimana pasquale in un batti e ribatti a mezzo stampa piuttosto chiassoso. Gli argomenti del contendere ? Essenzialmente due : il rigassificatore ed i centri commerciali sorti ai confini tra Loreto e Porto Recanati (zona Pizzardeto, per capirci dove si trovano Eurospin ed Oasi).
Il tutto, se abbiamo capito bene, nasce da alcune dichiarazioni della Ubaldi che ha mostrato senza nascondersi dietro ad un dito un corposo pentimento per non aver potuto realizzare il rigassificatore ed avvalersi conseguentemente delle compensazioni economiche garantite da Gaz de France. Da qui quella che il nostro primo cittadino ha giudicato come un invasione di campo di Pieroni che le ha fatto notare quanto quella opera potesse essere dannosa.
Il passo per estendere la contesa ad altri argomenti é stato decisamente breve. Ecco dunque che i due si sono beccati sulla vicenda dei centri commerciali costruiti ai confini di Porto Recanati, che portano posti di lavoro ai residenti di Loreto e guai infrastrutturali alla nostra cittadina.
Pieroni, ha risposto a stretto giro di posta accusando la Ubaldi di voler costruire nella zona Pignone un outlet da 30 mila metri quadrati che distruggerebbe il commercio locale.
Ecco a voi una breve rappresentazione grafica di quanto pubblicato nella stampa locale. Consentiteci una riflessione: non possiamo prenderci qualche giorno di ferie che il nostro sindaco ne approfitta e si scatena in comunicati contro tutto e tutti (se l'é anche presa nuovamente contro l'associazione di Telera affiliata alla protezione civile, la New Social Group).....

9 commenti:

  1. siccome il sindaco non è riuscita a realizzare nessuno dei suoi progetti promessi in campagna elettorale,stà cercando di concentrarsi nel dare responsabilità ad altri.....gli ultimi a punzecchiare sono pieroni e telera.Ha fallito sul rigassificatore(ha pensato solo ai soldi)e anche sulla protezione civile,dove il gruppo comunale non solo è finito,ma ha fatto solo figuracce.L'associazione di Telera è molto seria sull'operare.Caro Sindaco....si metta da parte.

    RispondiElimina
  2. Date a tutti e due il Premio Attila. Vi ricordo che dove passava Attila non cresceva più neanche un filo d'erba.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. giusto...è cresciuto solo cemento.

      Elimina
  3. Siamo sicuri che la cosa più importante sia la costruzione di un nuovo centro commerciale a Porto Recanati? Per la realizzazione i soldi ci sono? Non si potrebbe utilizzarli in modo diverso? Qui abbiamo tutto, non ci manca niente, i nostri commercianti devono fare i conti con una concorrenza spietata, li vogliamo ammazzare aggiungendo dei altri? Perché non pensare di ristrutturare e a rendere utili gli edifici abbandonati? Verrà sistemata il cinema Kursaal? E della ex scuola elementare in pieno centro, sul corso Matteotti che ne sarà? C'avete qualche progetto? Perché non pensate di aiutare in qualche modo le famiglie in difficoltà? Secondo voi, chi ci andrà a fare shopping nel vostro nuovo centro commerciale? Il disoccupato? Chi è in cassa integrazione o in mobilità? Riflettete prima di spendere inutilmente creando solo dei danni!

    RispondiElimina
  4. discorso molto importante fatto da Aranka.Ma per fare ciò occorre avere governatori capaci e preparati per affrontare tutte le cose da fare a porto recanati.Noi purtroppo nel nostro comune non ne abbiamo e ci dobbiamo "bere" solo le chiacchiere che fanno riportare sui giornali.
    CHE VERGOGNA.

    RispondiElimina
  5. pasquale telera11 aprile 2012 22:12

    pasquale telera.

    quando una persona non sà usare modi democratici,quando non vuole rispondere alle numerose domande e chiarimenti fatte in questi anni,quando preferisce affidarsi a consiglieri suoi simile,meglio evitarla in tutti i sensi.
    Vede Sig.Sindaco,a me è bastato sapere.......................................

    RispondiElimina
  6. CHI DI CEMENTO COLPISCE
    ALLA FINE DI CEMENTO PERISCE

    RispondiElimina
  7. E LUCE FU !
    Finalmente abbiamo trovato il colpevole della cementificazione di Montarice. Possiamo puntare l’indice accusatorio su Pieroni da Loreto. Ad indicarlo, tramite la solita stampa locale, è il nostro Sindaco che, a sua volta, può vantarsi di aver attuato una politica meno palazzinara del vicino cementificatore?
    Non sono credente ma subito mi sono venute in mente due parabole cristiane:
    - chi è senza peccato scagli la prima pietra!
    - perché guardi la pagliuzza nell’occhio di tuo fratello?

    RispondiElimina
  8. Il nostro sindaco non e' rimasto indietro! e' stato approvato in consiglio comunale il piano per il nuovo centro commerciale del bivio della regina.
    Non potevamo aspettare che altri comuni approfittassero della situazione sembra aver detto il sindaco e poi entreranno subito nelle casse del comune centinaia di migliaia di euro. Che tristezza!Quello che ha scritto Aranka e' sacrosanto: chi andra' a spendere soldi o meglio chi potra'? come verranno tutelati i negozi del centro storico? Ho una curiosita': come verranno utilizzati i fondi che entreranno nelle casse del comune? saranno utilizzati per i buchi di bilancio o per i buchi nelle strade cittadine? per le scogliere? per la cultura?

    RispondiElimina