QUESTO E' UN BLOG "DI PANCIA", SIA CHIARO


Questo blog non è una testata giornalistica ed è aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Gli autori del blog si riservano il diritto di rimuovere senza preavviso e a loro insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, gli autori non sono in alcun modo responsabili del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità.

lunedì 25 luglio 2011

PARCHEGGIO SELVAGGIO

Porto Recanati, durante la stagione estiva, diventa terra di conquista per i parcheggiatori selvaggi.
Noi dell'ARGANO pensiamo che il fenomeno sia assolutamente da combattere e ci affidiamo, per questa battaglia, alla nostra Polizia Municipale.

Perché girando tra i paesi limitrofi (Loreto, Numana, Sirolo, Civitanova Marche), abbiamo preso atto che nessun Comune, a parte il nostro, mette a disposizione un ampissimo parcheggio (come quello costruito a ridosso della strada statale nella zona adibita una volta al campo sportivo Nazario Sauro) in maniera gratuita (Diciamo anche ai nostri amministratori che un sottopassaggio che colleghi l'ex Nazario Sauro al centro sarebbe un'opera non importante, ma necessaria per Porto Recanati).

Comunque la cosa deve farci pensare. Perché con i nostri soldi abbiamo costruito una struttura importante come il parcheggio Nazario Sauro, per trovarci poi con visitatori serali, o domenicali, che infilano le auto sopra i nostri marciapiedi, al centro dei nostri passi carrabili o in zone normalmente dedicate al transito stradale.

Possiamo continuare a permettere tutto ciò?

Non trovate assurdo che a fronte di un servizio che offriamo gratuitamente (unici nella zona) ci troviamo poi di fronte a tale maleducazione e inciviltà di chi si reca dalle nostre parti per una passeggiata o per andare al mare?

Perché dobbiamo pagare la pigrizia di questi pur graditi ospiti che pur di non percorrere 300 metri a piedi (il tratto tra il sopra menzionato parcheggio e il centro) ci lasciano l'auto nei posti più impensabili gravando anche sul lavoro degli agenti della nostra Polizia municipale?

Insomma, sembra che si faccia, come al solito, la figura dei fessi.

Il "do ut des" non ci viene per nulla riconosciuto.

E allora, forse, per la problematica in questione, sarebbe il caso di non andare troppo per il sottile.

Garantiamo più posti auto per il parcheggio dei residenti.

E picchiamo duro nei confronti di chi si dimostra pigro e incivile.

O no??

Come al solito aspettiamo i vostri commenti...

Parcheggio selvaggio a due passi dal centro

11 commenti:

  1. assolutamente daccordo!
    come al solito ,noi italiani ,non tutti,per rispettare le regole abbiamo sempre bisogno dell'ordine imposto,quando ognuno ha pensato per sè,gli altri chi li conosce?
    e allora mani al portafogli:unico linguaggio comprensibile.

    RispondiElimina
  2. soNo d'accordo con quanto scritto...poi ci sono i furbi...faccio l'esempio...ogni riferimento a cose e persone e puramente casuale....metti che uno che sta di casa nei condomini di un noto residence..AL DI LA' del ponte di legno..e ha i parcheggi se non sbaglio riservati...cosa fa..viene ad intasare i parcheggi AL DI QUA del ponte di legno(sopratutto il sab. e la dom.)prendendo poi il suddetto per attraversare... certo e' piu' comodo ...ma noi che stiamo AL DI QUA non possiamo parcheggiare AL DI LA'...CAPITOOOO !!!CERTO NESSUNO PUO' VIETARE A COLORO DI FARLO...MA...

    RispondiElimina
  3. In questo paese vigono regole precise:
    1 non rispettare le regole
    2 sporca come vuoi soprattutto se sei turista
    3 parcheggia come vuoi se sei turista
    4 nessuno ti punisce perche i primi a non rispettare le regole sono gli amministratori
    5 i residenti non hanno diritto ai parcheggi riservati perche colpevoli di abitare qui anche d`estate.

    RispondiElimina
  4. I turisti soprattutto quelli che arrivano sabato e domenica debbono essere obbligati a parcheggiare al Nazario Sauro da un vigile posto in quella zona. Invece l`amministrazione e i vigili li lasciano liberi di entrare e girovagare per tutto il paese in macchina, creando caos e inquinamento. Ma questa amministrazione da retta a certi commercianti che vogliono pure diminuire l`orario dell`isola pedonale!

    RispondiElimina
  5. PER GIUNTA C'E' PURE CHI VUOLE LEVARCI LA SANA E INCANTEVOLE ISOLA PEDONALE SERALE PER UDITE,UDITE,RAVVIVARE PORTORECANATI DI NOTTE!!!
    MA VE L'IMMAGINATE VOI DI SERA QUANDO ORMAI NON C'E' PIU' UN PARCHEGGIO COSA FAREBBERO QUESTI AUTOMOBILISTI DELL'ULTIMO METRO PUR DI TROVARE UN POSTO IN PAESE??CI FICCHEREBBERO LE LORO AUTO IN OGNI DOVE,FACENDOCI RESPIRARE L'ARIA MALSANA DEI TUBI DI SCARICO IN PROCESSIONE PER IL CORSO!!

    RispondiElimina
  6. ..... e guardate quante auto sostano a non meno di 5 metri dall'incrocio!!!!

    RispondiElimina
  7. Gli addetti al controllo del traffico non devono permettere l'ingresso in paese ai turisti del fine settimana o altro,perchè c'è a disposizione in parcheggio gratis Nazario Sauro .
    Respirare gli scarichi delle auto è un piacere che riserviamo volentieri ai commercianti che vogliono restringere l'isola pedonale anzichè favorire un maggior movimento di gente che a piedi chiacchiera,acquista ,allunga la passeggiata e aiuta il nostro misero turismo.

    RispondiElimina
  8. Io abito a Castelnuovo ed è un'indecenza. L'amministrazione non facendo le strisce gialle autorizza tutti a parcheggiare. Poi chi se ne frega se ti parcheggiano davanti il cancello di casa. Tanto non c'è il divieto di sosta! Ed è inutile spiegargli che devono lasciare 1 metro di spazio davanti l'entrata a norma del C.d.S., imperterriti ed arroganti continuano indisturbati.

    RispondiElimina
  9. Via Leopardi e Via s.Giovanni Bosco non se la passano meglio! Il contorno artistico poi sono i cassonetti pieni di tutto dentro e fuori con olezzi che per i vicoli,mischiati ai profumi del cucinato del lungomare,invitano subito a recarsi presso il polmone verde(LA PINETA - come dice Sirocchi ) per ristabilire una ossigenazione salutare.

    RispondiElimina
  10. vincenzo di roma27 luglio 2011 09:11

    Sono turista affezionato di Porto Recanati da circa 30 anni e,con molto rammarico ,devo constatare che il paese è cresciuto in cemento e in numero di abitanti ma trovo che la qualita' di vita sia peggiorata.Saltano all'occhio i colori delle tante nuove case ma ugualmente la sporcizia e la confusione per il traffico,pochi luoghi per i bambini,per un pò di aria fresca per gli anziani solo il lungomare di pomeriggio,
    il verde non compensa il cemento,i servizi in genere molto carenti,ed i prezzi che manco fossimo in costa Smeralda.
    Con mia moglie stiamo valutando di mettere in vendita la casa perchè la zona del centro è un concentrato di tutto,meno che di tranquillità.

    RispondiElimina
  11. ALTRE regole vigenti in questo paese:

    6 non partecipare alla vita di quartiere perchè li' non si fa politica

    7 non avanzare o suggerire proposte perchè l'amministrazione pensa a tutto

    RispondiElimina